Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • A Conegliano per la Penisola del Tesoro®

A Conegliano per la Penisola del Tesoro®

Domenica 28 aprile appuntamento con la sesta tappa della Penisola del tesoro. Ci troveremo tra i colli del Trevigiano a Conegliano (Tv), per una manifestazione che unirà cultura ed enogastronomia.
Un fine settimana centrato su Cima da Conegliano, artista a cavallo tra Quattrocento e Cinquecento che qui ebbe i natali e che, accanto a Giovanni Bellini, è unanimemente ritenuto l’ inventore dei cieli e del paesaggio italiano, tanto da essersi meritato l’appellativo di «poeta del paesaggio».
In questa occasione la città trevigiana apre per i soci Tci i suoi scrigni. L’itinerario guidato prevede la visita dei luoghi e degli edifici più significativi del centro storico: il Duomo con la sua splendida facciata affrescata (nel rispetto delle funzioni religiose), la Sala dei Battuti e la Sala del Capitolo, la casa natale di Giambattista Cima, il duecentesco ex convento di S. Francesco ed il brolo, la Calle e la Chiesetta della Madonna della Neve con uno sguardo su un tratto suggestivo delle antiche mura cittadine, il Castelvecchio (oggi sede del Museo civico) e la Contrada Granda con le sue case nobili e gli eleganti palazzi porticati.
Soprattutto, Conegliano ha predisposto un’accoglienza degna delle altezze reali, ripensando alla visita di Enrico III, re di Polonia, nel 1574: alle 12.30 infatti, il saluto di benvenuto da parte delle autorità cittadine e TCI terminerà con lo spettacolo di figuranti, tamburi e sbandieratori della Dama Castellana.
Per chi arriva già sabato 27, anteprima con
un convegno nella mattinata dal titolo “IL PAESAGGIO, dalle opere del Cima agli Osservatori“ e nel pomeriggio
visita guidata al castello di San Salvatore a Susegana, l’imponente sistema fortificato aperto per l’occasione, che spesso fu raffigurato da Giambattista Cima negli sfondi dei suoi quadri;
una Lettura recitata dal titolo ‘La Conegliano di Cima e delle buone tradizioni’ con accompagnamento di musica e degustazione di vini autoctoni o
un percorso emozionale in notturna “Il segreto di Cima”:  Attraverso un saliscendi di sensi e di emozioni che si snoda attraverso il centro storico, la visita “alternativa” della città fa scoprire il rapporto straordinario e intimo del Cima con le colline e il borgo natio.
Domenica 28, alla visita guidata principale si affiancheranno due interessanti opportunità facoltative, da prenotare anticipatamente:
Visita guidata al cimitero ebraico, sorto nel 1545 sul colle detto del “Cabalan”, uno dei luoghi più suggestivi e panoramici della città e preziosa testimonianza della presenza di una integrata comunità ebraica.
Visita guidata della Scuola Enologica, la più antica d’Italia e d’Europa, tuttora luogo di formazione, sperimentazione e promozione dell’attività e della cultura enologica. Solitamente chiusa al pubblico, domenica 28 aprile sarà possibile visitarne l’Aula Magna, i laboratori, l’aula di degustazione, l’originale Bottega del Vino e la cantina. La visita si concluderà con un brindisi all’annessa Enoteca Veneta , sede dal 25 aprile al 1° maggio della 5^ Mostra del Prosecco e dei vini dei colli di Conegliano.

Inoltre, saranno aperti per la visita libera, per completare la conoscenza del territorio:
Il Museo Civico del Castello. Comprende un’importante sezione di affreschi recuperati da vari edifici del territorio; una pregevole pinacoteca con opere di Cima da Conegliano e bottega, Gaspare Diziani, Francesco da Milano, Jacopo Palma il Giovane, G.B. Pittoni ed altri. Una sezione archeologica e un lapidario. Degna di nota la sala del camino veneziano “a cappello di doge” e la terrazza da cui si può ammirare lo stupendo panorama che spazia dai monti fino alla Laguna di Venezia.
Palazzo Sarcinelli con la mostra “Mario Albanese. Opere dal 1948 al 2010” dedicata all’artista coneglianese, scomparso nel 2012.
Il Museo degli Alpini, che allestisce ogni anno mostre a tema, documenti e reperti attinenti a ricorrenze e fatti di interesse nazionale oltreché la storia del Corpo degli Alpini.
Alle ore 10.30 verrà presentato il progetto turistico "Il filo della storia" per la creazione di un percorso cittadino autoguidato.
E si potrà percorrere i paesaggi di Cima da Conegliano seguendo la Strada del Prosecco e vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene
 
 
INFO PRATICHE

    Luogo di ritrovo: presso il gazebo TCI in piazza Cima
    Orario di ritrovo: ore 9.00-18.00. presentarsi al gazebo TCI nei 15' che precedono l'orario di visita assegnato
Come arrivare:
In treno. Conegliano è raggiungibile con collegamenti dalle principali città per Venezia, da qui prendere il collegamento verso Udine, Belluno o Calalzo e scendere a Conegliano (linee ferroviarie  Venezia-Belluno, Venezia-Udine, Venezia-Calalzo). Una volta giunti a Conegliano si raggiunge piazza Cima in pochissimi minuti percorrendo via G. Carducci e poi salendo la Gradinata degli Alpini.
In auto. Da Milano: autostrada A4 in direzione Venezia e poi il collegamento con l’A27 Venezia-Belluno, uscita Conegliano. Da Trieste: autostrada A4 in direzione Venezia e poi il collegamento con l’A28 Portogruaro-Conegliano, uscita Conegliano. Da Bologna: autostrada A13 in direzione Padova; collegarsi all’A4 in direzione Venezia e proseguire sulla A27, uscita Conegliano.
Dal casello autostradale seguire le indicazioni per Conegliano, centro città.
In aereo. Gli aeroporti più vicini sono il Marco Polo di Venezia (53 km) e l’Antonio Canova di Treviso (41 km); dagli aeroporti collegamenti in treno o in pullman verso Conegliano.
Trasporti locali:
Il servizio di trasporto urbano di Conegliano è gestito da ATM (tel. 0438 21011 Biglietteria Autostazione di Conegliano). Non ci sono collegamenti domenicali.
Il servizio di trasporto extraurbano è garantito da La Marca (tel. 0438 21011 Biglietteria Autostazione di Conegliano).
Taxi. Centrale operativa taxi (Stazione ferroviaria), tel. 0438 22794; Consorzio Taxi Conegliano -  Radio Taxi, tel. 0438 410210.
Parcheggio
Auto. Il luogo di ritrovo, piazza Cima, si trova in zona a traffico limitato; in prossimità ampia possibilità di parcheggio libero o a pagamento. Tariffe orarie parcheggi comunali: € 1,20 zona A, € 0,80 zona B, € 0,40 zona C (con parcometro – gratuito nei festivi). Sono inoltre disponibili a pagamento i parcheggi coperti: Corte delle Rose (aperto tutti i giorni, ingresso in via XXI Aprile) e Central Car in zona Biscione (chiuso la domenica, ingresso in via Colombo).
Camper. A Conegliano è possibile la sosta nei parcheggi all’aperto, purché senza scarichi di qualunque natura né occupazione suolo con tavoli ecc.
A Conegliano è attiva un’area comunale di sosta attrezzata per camper recintata ed illuminata, gestita dal Campeggio Club Conegliano, sita in via San Giovanni Bosco (fronte supermarket LIDL) lungo la circonvallazione di Conegliano SS13 Pontebbana, a pochi km dall'uscita dell'autostrada (seguire indicazioni stradali C.S.). L'area dispone di n 15 posti ed è accessibile tutti i giorni previo contatto telefonico al n. 346 3903545. Le tariffe giornaliere sono di € 12,00 per 24 ore (compreso allaccio energia elettrica e C.S.), € 3,00 per solo C.S., sconto convenzionati 20%.