Scopri il mondo Touring

Volterra

localita

Volterra (PI)
I volterrani sono giustamente orgogliosi dei loro trenta secoli di storia, dei monumenti antichi e medievali che contraddistinguono la loro città, e di un artigianato artistico unico al mondo – quello dell’alabastro – tenuto in vita con passione nelle botteghe del centro storico.
Abitata fin dal Neolitico, Volterra visse un forte sviluppo tra quinto e quarto secolo avanti Cristo, grazie allo sfruttamento delle risorse minerarie. Fu una delle dodici lucumonie (città-stato) etrusche, raggiungendo forse i 25000 abitanti, e più tardi municipio romano.
Nel medioevo divenne un’importante sede vescovile e, nel 1193, libero Comune. Nel ’200 si formò l’impianto urbano attuale, che fa di Volterra una delle città comunali italiane meglio conservate e leggibili.
La perdita dell’indipendenza politica, il 18 giugno 1472, fu terribile. Niccolò Machiavelli ha lasciato scritto che cosa avvenne il giorno dell’occupazione fiorentina. «Né a donne né a luoghi pii si perdonò, e i soldati, così quelli che l’avevano male difesa, come quelli che l’avevano combattuta, delle sue sostanze la spogliarono.»
Seguì una lunga e inarrestabile decadenza. Soltanto alla fine del ’700 i granduchi della dinastia lorenese cominciarono a promuovere il rilancio delle attività produttive.

Scrivi la tua recensione