Scopri il mondo Touring

Chiesa di Sant’Antonio Abate

localita

Via Sant'Antonio 5 20122 Milano (Mi)

La chiesa, parte dell’omonimo convento sorto sul sito di un ospedale per la cura del cosiddetto “fuoco sacro”, fu eretta nella prima metà del XIV secolo, rifatta nel 1456 e successivamente trasformata in commenda. Quando Francesco Sforza decise di riunire tutti gli ospedali cittadini nella Ca’ Granda, l'Ospedale Maggiore progettato dal Filerete, il convento perse la sua funzione. Per il complesso di S. Antonio Abate ebbe inizio un nuovo periodo quando, nel 1577, venne affidato all’ordine dei chierici regolari teatini, che nel 1582 decisero di ricostruire la chiesa, su progetto di Dionigi Campazzo. Dell’antico edificio restano il campanile e i due chiostri. All’interno, la pianta è a croce latina con un profondo presbiterio; sulla destra della navata un breve corridoio conduce alla cappella dell’Immacolata eretta da Andrea Biffi nel 1680. Stucchi, affreschi e dipinti fanno della chiesa un singolare e denso documento del primo Seicento milanese, attraverso gli artisti che vi operarono: tra gli altri, Giovanni e G.B. Carloni, Ercole, Camillo e Giulio Cesare Procaccini, Lodovico Carracci, G.B. Crespi detto Il Cerano, G.B. Trotti detto Il Malosso, Guglielmo Caccia detto il Moncalvo. La facciata neoclassica della chiesa è un’opera rimasta incompiuta di Giacomo Giuseppe Tazzini (1832). 

I Volontari del Touring Club Italiano per il Patrimonio Culturale accolgono i visitatori in Chiesa di Sant'Antonio Abate da lunedì a sabato dalle ore 10 alle ore 14.

Per visite di gruppo contattare: 02/58391347; fondazione@faap.it

Venerdì 10 novembre i volontari del Touring Club Italiano non saranno presenti in situ.



Scrivi la tua recensione