Scopri il mondo Touring

La Biblioteca Fabroniana di Pistoia e i Cavalieri di S. Stefano

Gianluca Chelucci
Venerdì, 23 Maggio, 2014

Giovedì 29 maggio 2014

La Biblioteca Fabroniana di Pistoia e i Cavalieri di Santo Stefano

Visita ai suggestivi ambienti della biblioteca istituita nel 1726 dal card. Carlo Agostino Fabroni e della nuova sezione museale dedicata al ricco patrimonio documentario inerente al Sacro Militare Ordine di Santo Stefano, che vanta stretti legami con la città di Pistoia e il nobile casato dei Fabroni

a cura di Anna Agostini

 

Nel maggio 1726 il cardinale Carlo Agostino Fabroni (1651-1727) donava alla città di Pistoia la sua biblioteca. Da quel tempo Pistoia custodisce uno dei più belli esempi di biblioteca del XVIII secolo: un vero e proprio gioiello, sia per la particolare configurazione architettonica che per il ricco patrimonio librario. I libri, che conservano le legature originali, sono disposti in scaffalature di noce intagliate, sormontate da un ballatoio praticabile che corre lungo l’intero salone.

Al di là della bellezza dell’edificio, dei preziosi arredi e delle opere d’arte possedute (tra cui due gruppi marmorei di Agostino Cornacchini), ciò che contribuisce a fare della Fabroniana una biblioteca unica nel suo genere è la conservazione, pressoché integrale, della libreria e dell’archivio personale di un eminente uomo di chiesa.

Per il suo fascino, e l’atmosfera di luogo sospeso dal tempo, la biblioteca ha fatto anche da sfondo ad una scena del film “Oci Ciornie” di Nikita Michalkov (1987), interpretato da Marcello Mastroianni e Silvana Mangano.

Recentemente la biblioteca ha inaugurato una nuova sezione museale nata per valorizzare il ricco patrimonio documentario inerente al Sacro Militare Ordine di Santo Stefano, l’ordine marinaro creato da Cosimo I nel 1561. L’ordine, che vanta un legame molto stretto con la città di Pistoia, vide alcuni membri della famiglia Fabroni distinguersi non solo come abili marinai e capitani ma anche come “documentatori” delle avventure vissute in prima persona. Di particolare importanza, oltre ai manoscritti e libri a stampa riferiti ai Cavalieri di S. Stefano, la serie di incisioni di Jacques Callot e Stefano della Bella che illustrano l’attività dell’ordine stefaniano.

 

________________________________________________________________________________

La Biblioteca Fabroniana di Pistoia e i Cavalieri di Santo Stefano

a cura di Anna Agostini

In collaborazione con: Diocesi di Pistoia - Biblioteca Fabroniana

Luogo: Biblioteca Fabroniana, piazzetta San Filippo 1, Pistoia

Data: giovedì 29 maggio 2014

Orario: ore 17

Ingresso libero

Accessibilità: struttura non accessibile ai disabili motori

Info e prenotazioni:  tel. 0573.32074 (martedì e giovedì, in orario 9-12); 3336375091; fabroniana@tiscali.it.

Per saperne di più: A. Agostini, La Fabroniana di Pistoia. Storia di una biblioteca e del suo fondatore, Firenze, Edizioni Polistampa, 2011