Scopri il mondo Touring

STORIA BASE SCOUT "VOLPE ASTUTA" FONDO MICCIULLA

Fabio Rocca
Domenica, 18 Giugno, 2017

STORIA BASE SCOUT VOLPE ASTUTA

 

La Base Scout AGESCI “Volpe Astuta” è ubicata a Palermo nel quartiere di Altarello di Baida in un fondo di una superficie di circa 2 ettari maglio conosciuto come Fondo Micciulla.

Il bene, le cui notizie storiche risalgono al XV secolo, per lunghissimi anni è stato proprietà della famiglia mafiosa dei Piraino che ne avevano fatto la propria residenza all'interno di un territorio sicuramente  favorevole, per le condizioni disagiate, al proliferare di un sistema improntato alla cultura dell'illegalità.

Il bene, nel 1980,  fu oggetto di sequestro da parte dell'allora Giudice Istruttore del Tribunale di Palermo Giovanni Falcone e successivamente sottoposto a definitiva confisca.

Abbandonato per decenni, durante i quali l'intero fondo divenne terra di nessuno o meglio di “qualcuno” che continuò ad usarlo per scopi illeciti e traffici poco chiari, nel 1999, successivamente all'entrata in vigore della L. 109/96 è stato il primo bene confiscato alla mafia ad essere affidato ad una associazione quale l'AGESCI.

Al momento dell'affidamento il bene si trovava in pessime condizioni di abbandono per i lunghi decenni di incuria ed era quasi impossibile accedervi per la presenza di una folta boscaglia di rovi che ricoprivano l'intero fondo ivi compresa la Camera dello Scirocco sita al suo interno.

Grazie all'attivazione immediata dei membri dell'associazione e con l'intervento della Sopraintendenza dei beni culturali è stato riportato alla luce  e riconsegnato alla fruizione della intera collettività un bene monumentale di rara bellezza nonché di straordinario interesse storico geologico, costituito dal complesso ed elaborato sistema dei Qanat, l'antico acquedotto arabo della città.

Sin dal momento della assegnazione all'Agesci l'utilizzo del fondo si è immediatamente connotato per la sua vocazione a divenire centro internazionale dedicato alla diffusione della cultura della legalità.

Gli eventi succedutisi nel tempo hanno sempre più caratterizzato tale tipologia di intervento sul territorio consentendo a centinaia di giovani, provenienti sia dal territorio italiano che europeo di confrontarsi con i temi della legalità e del lavoro sviluppati in antitesi alla diffusa cultura del silenzio e della rassegnazione.

Tra molte difficoltà, non ultime quelle burocratiche ( il fondo è sottoposto a vincolo ambientale, artistico ed idrogeologico), negli ultimi anni l'impegno dell'associazione si è indirizzato al sempre maggiore sviluppo delle possibilità di fruizione del bene all'interno del quale è sempre più frequente ed intensa la presenza di giovani, sia dell'associazione che non, i quali intendono confrontarsi in maniera schietta e senza ...sui temi per i quali il fondo è stato assegnato.

Tra i diversi eventi realizzati all'interno della base si segnalano in particolare Rover Way del luglio 2007, che ha visto la presenza di centinaia di giovani scout provenienti da quasi tutta l'Europa per l'evento di ricordo della strage di Capaci del maggio 2002, nonché i numerosi cantieri dedicati a giovani tra i quindici ed i venti anni realizzati annualmente nel mese di settembre.

Nel 2013 grazie alla partecipazione al PON “La Volpe Astuta – Ristrutturazione di un immobile confiscato alla mafia per la costituzione di una base scout internazionale AGESCI orientata alla promozione della cultura della legalità”, è stato possibile ristrutturare l’immobile al fine di renderlo accessibile non solo agli scout, ma anche all’intera società.

Ancora oggi, infatti, continua l’impegno dell’Agesci Zona Conca d’Oro nel rendere il bene “un vero giardino dove rinascono gli uomini”, al fine di realizzare al meglio lo scopo sociale di cui alla legge 109/1996. (Giuseppe Guttuso responsabile sede Fondo Micciulla)