Scopri il mondo Touring

La musica è lavoro. Sino a sabato 31 ottobre nella Fiera del Levante a Bari c'è Medimex, il salone dell'innovazione musicale.

Giovanni Colonna
Giovedì, 29 Ottobre, 2015

Più di 200 ospiti internazionali e 150 eventi. Sino a sabato 31 ottobre nella Fiera del Levante a Bari c’è la quinta edizione di Medimex, il salone dell'innovazione musicale promosso da Puglia Sounds. "La musica è lavoro", ripetono gli organizzatori che hanno scelto questo slogan perchè il Medimex affronta ogni aspetto del mondo che ruota attorno alle note, in quella che è stata ribattezzata una vera città della musica: 20mila metri quadrati con 100 espositori da tutto il mondo, ospiti da 27 Paesi, 40 concerti su 5 palchi e 70 appuntamenti tra incontri d'autore, panel, case history, face to face e presentazioni. Appuntamenti non solo in fiera. Con Fuori Medimex, il nuovo e articolato programma di iniziative collaterali, sino a fine ottobre Bari e Lecce sono invase dalla musica.

Nella tre giorni del Medimex sarà tanta la musica da ascoltare con i 25 showcase giornalieri e le esibizioni serali della popstar australiana Natalie Imbruglia, della cantautrice siciliana Carmen Consoli, e della 'Patti Smith del Magreb', Hindi Zahra. Tra gli ospiti anche la "leggenda vivente del rock", Brian Eno, che presenterà la prima mondiale della sua installazione Light Paintings. Agli incontri d'autore partecipano anche Gianna Nannini (che presenta il nuovo disco Hitstory) e il compositore di colonne sonore per il regista Paolo Sorrentino, David Lang. Celebrano al Medimex i rispettivi 25 anni di carriera Ludovico Einaudi, Sud Sound System e Vinicio Capossela.

Tra i nuovi fenomeni della musica italiana, arrivano il rapper Ensi, Lo Stato Sociale, Francesca Michielin e i due vincitori dell'Academy Medimex (che ha premiato anche Jovanotti) The Kolors e Lorenzo Fragola. Mentre sul palco dedicato alla musica pugliese, il Medimex presenta gli artisti che hanno prodotto nel 2015 un progetto discografico sostenuto da Puglia Sounds, tra cui Radiodervish, Erica Mou, Raffaele Casarano e Carolina Bubbico. Per i confronti con i direttori artistici dei festival più importanti, ci saranno Chris Garrit, il 'sindaco di notte' di Groningen, città olandese della nightlife e dell'Eurosonic; e Malcolm Haynes di Glastonbury (Gran Bretagna).

"In Puglia sono oltre 20mila le imprese culturali. E per noi questo è un dato assolutamente di orgoglio, perché significa che anche attraverso la cultura si può fare reddito". Lo ha sottolineato l'assessora all'Industria culturale e turistica e allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone. "L’obiettivo è coinvolgere gli appassionati ma anche i professionisti: coloro che hanno una impresa o che la vogliono aprire". Medimex, ha aggiunto, "è un evento unico in Italia, che cerca di promuovere il culto della musica sia dal punto di vista dell'arte e dello spettacolo, sia dal punto di vista dell'impresa e del guadagno: quindi delle prospettive ulteriori di occupazione e crescita di un territorio". Riportando i dati Istat, l’assessora Capone ha poi detto che "un turista culturale spende 131 euro mentre un turista balneare ne spende 87 e un turista enogastronomico 118. La cultura è un mondo che vogliamo sostenere e per questo – conclude - all'industria creativa sarà destinata una parte cospicua del portafoglio europeo". Insieme al vice presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Paolo Ponzio, al taglio del nastro era presente anche il presidente della Fiera del Levante, Ugo Patroni Griffi, che ha ricordato come " Bari, in questi tre giorni, sarà la capitale di un turismo giovanile e culturale intelligente".