Scopri il mondo Touring

TCI:"Visita della chiesa di San Vitale"

Maria Antonietta Bordoni
Giovedì, 17 Marzo, 2016

Sabato 5 marzo, nel pomeriggio, si è svolta la programmata visita alla chiesa dismessa di San Vitale con la proiezione di immagini inedite dei lavori di ristrutturazione per la fruizione della cittadinanza dopo esser stata adibita agli usi più disparati e non consoni al luogo. L'Ing. Ghizzoni ha illustrato le vicende storiche e le fasi del restauro concluso negli anni '80. Con l'ing. Ghizzoni che aveva diretto i lavori di recupero, il volontario Touring Ponzoni e il Geom. Agazzi titolare della ditta Sodibat. Restauro non facile con l'intervento di tre Sovrintendenze, di carattere filologico.

San Vitale è ritenuta la chiesa più antica della città, bizantina risalente al '550 - '600. Era una cappella poi ampliata, nel 1113 subisce un incendio, nel 1241 avviene l'uccisione di Geroldo da Colonia poi divenuto santo e la chiesa viene intitolata San Vitale e San Geroldo; a quest'ultimo santo oggetto di grande devozione sono dedicati ben 5 affreschi parietali. Gli affreschi trecenteschi sono per lo più ex - voto e tra di essi spicca il Volto Santo di Lucca, sicuramente voluto da famiglie cremonesi di origine toscana.

In questa chiesa S. Antonio Maria Zaccaria, fondatore dei Padri Barnabiti, nato in via Beltrami, a pochi passi dalla chiesa, avrebbe celebrato la sua prima Messa.