Scopri il mondo Touring

MUSIL, alle fonti del cinema

Francesca Poli
Domenica, 16 Febbraio, 2014

Il "Musil - Museo dell'industria e del lavoro di Brescia" è il primo museo italiano dedicato all'industrializzazione come fenomeno che coinvolge l'intera società, rappresentato attraverso una grande varietà di materiali, organizzati concettualmente in modo unitario. Attualmente il museo comprende i seguenti poli territoriali: il Museo dell'industria e del lavoro di Rodengo Saiano, in Franciacorta, il Museo dell’energia idroelettrica, al centro della Valle Camonica, in un grande edificio emblematico della modernità novecentesca, il Museo del ferro, in un’antica fucina bresciana, integralmente conservata e destinata a far rivivere una traduzione produttiva millenaria

All’interno del Musil di Rodengo Saiano c’è una sezione dedicata al cinema e alle sue fonti. Domenica 16 Febbraio il Club di Territorio di Brescia ha organizzato una visita guidata concentrando l’attenzione proprio sulla sezione cinema e sui Caroselli prodotti della Gamma Film a partire dagli anni 60 fino a metà degli anni 70. La visita è stata preceduta da un intervento a cura del giornalista e critico cinematografico Alberto Pesce.

Grazie ad un Progetto che si è avvalso anche della collaborazione delle scuole secondarie di secondo grado. si è intervenuto in modo rapido su un patrimonio – i rodovetri utilizzati per la produzione di Caroselli e altri cartoni animati - che rischia di andare incontro nel giro di pochi anni a un deperimento irreversibile, qualora non si proceda con una manutenzione tempestiva. Grazie a questo progetto sono stati digitalizzati al dicembre 2013, circa 120 filmati di Carosello.