Scopri il mondo Touring

I sentieri del Touring: Orvieto e Bolsena

Isabella Vecchiarelli
Venerdì, 12 Settembre, 2014

IL CAMMINO DEL MIRACOLO
Fra storia, natura e paesaggio, un viaggio sugli antichi tracciati fra Orvieto e Bolsena alla scoperta del genius loci di queste terre di confine

Escursioni naturalistiche in collaborazione con Four Seasons Natura e Cultura

Un trekking guidato di due giorni sui cammini storici fra Orvieto e Bolsena. Due giorni all’insegna del camminare in compagnia, della scoperta, o riscoperta, di un territorio fortunatamente marginale rispetto ai grandi flussi turistici, del piacere di procedere con lentezza verso orizzonti colorati e accoglienti, accompagnati da sapori, odori, visuali e incontri con persone che resteranno nella memoria e nel cuore. Due giorni per leggere con curiosità le tracce di un passato che si riverbera nel presente e per scoprire come, da oltre 2.500, anni la persistente presenza dell’uomo riesca a convivere in armonia con una natura accogliente e benevola, ricchissima di biodiversità. In una terra che un tempo remoto fiammeggiava per le esplosioni di decine di vulcani attivi le cui testimonianze sono leggibili ancora oggi sotto forma di rocce dalle tante forme e colori e di paesaggi particolari e unici.

SPECIALE PERCHE’
Un ampio e articolato plateau vulcanico che nasconde tesori insoliti e inaspettati
Visita al complesso basilicale di Santa Cristina - Bolsena
L’azzurro intenso del lago per un’accoglienza calorosa e “saporita”
AREE DI RILEVANZA NATURALISTICA
Lago di Bolsena
Laghetto di Sugano

Tipologia: viaggio escursionistico di gruppo con la guida Filippo Belisario.
Cosa facciamo: escursioni a piedi (difficoltà indicata nel programma giornaliero).
Come: viaggio di gruppo con guida ambientale Four Seasons (min. 6 - max. 15 partecipanti).
Dove dormiamo: Albergo Zodiaco (Bolsena).
Pasti: pranzo al sacco durante la camminata del primo giorno; cena in ristorante di Bolsena; prima colazione in albergo; pranzo “rustico” del secondo giorno presso agriturismo “La Chiusetta”.
Appuntamento con la guida: alle ore 8:45 sul piazzale antistante la stazione di Orvieto (treno regionale Roma Termini-Orvieto - partenza ore 7:28 arrivo ore 8:43). Ritorno: treno regionale Orvieto-Roma Termini - partenza ore 17:23 arrivo ore 18:47.
Trasporti locali: bus urbano di Orvieto (1,30 euro) per raggiungere il luogo di partenza dell’escursione del primo giorno; stessa cosa il secondo giorno, per tornare alla stazione. Servizio di trasporto bagagli (non necessari al camino) dalla stazione all’albergo e viceversa.
Attrezzature: zaino; scarpe da trekking comode (volendo anche basse ma comunque con vibram e di goretex); bastoncini da trekking facoltativi, oltre alla normale attrezzatura in caso di pioggia.

Programma:
Sabato 4 ottobre
Orvieto - Bolsena
La prima parte del percorso si snoda sull’asse rettilineo che da Orvieto sale verso lo spartiacque fra la valle del Paglia e il grande bacino lacustre bolsenese. Un tracciato medievale che sicuramente ricalca un itinerario più antico, probabilmente ereditato dagli Etruschi. Il passaggio attraverso un “sasso tagliato” che riporta ad un’antica leggenda fa da ingresso ad un ampio mosaico di paesaggi boscosi e campestri. Siamo nei luoghi un tempo solcati dai pellegrini in transito sull’antico asse tra Bolsena, città del miracolo eucaristico, e la “gemella” Orvieto dove, dopo il miracolo, fu istituita in tutto il mondo cattolico la festività del Corpus Domini (di cui in questo biennio 2013 - 2014, con apposito “giubileo speciale”, si celebra il 750° anniversario). Ma le emozioni non finiscono e, prima di arrivare in vista del panorama mozzafiato del lago, ci fermeremo presso una necropoli etrusca con tombe a camera scavate nel tufo. Dallo spartiacque inizia la discesa verso Bolsena, accompagnata da nuove spettacolari vedute del grande lago con le lontane isole. Cena in ristorante e pernotto in albergo.
Dislivello: 400 m - Lunghezza: 20 km - Durata: 5:30 ore

Domenica 5 ottobre
Bolsena - Orvieto
Iniziamo la mattinata visitando, con una guida del luogo, il suggestivo complesso basilicale di Santa Cristina, luogo del miracolo. La passeggiata del rientro sui colli vulcanici verso Orvieto si svolge lungo un itinerario diverso da quello del giorno prima, tra vestigia romane, poderi rurali ancora abitati dai contadini, castelli e minuti borghi silenziosi e raccolti. Ancora un viaggio nel tempo, con paesaggi ampi e luminosi di sterminati campi a distesa che, a tratti, ricordano le “highlands” e che sono stati sapientemente immortalati nel recente film “Le Meraviglie”, giunto secondo, quest’anno, a Cannes. Il passaggio presso la fresca fonte del Tione ci avvertirà che siamo alla base dell’alta rupe vulcanica su cui sorge il borgo medievale di Sugano. Ne circonderemo dal basso lo sperone roccioso passando per un fitto castagneto prima di arrivare nel delizioso agriturismo “La Chiusetta” che ci accoglierà con un pranzo rustico. Ripartiremo sazi nel corpo e negli occhi, non prima di aver lambito le sponde silenziose di un laghetto nascosto di acque sorgive. Da qui il passaggio nel bosco fino a ritrovare la sospirata vista dall’alto della rupe più famosa d’Italia.
Dislivello: 400 m - Lunghezza: 21 km - Durata: 6:00 ore

La quota comprende:
Pernottamento e prima colazione in hotel, in camere doppie con servizi privati; la cena in ristorante; le bevande ai pasti (vino della casa e acqua), pranzo rustico del secondo giorno; guida turistica privata per la visita a Santa Cristina; assistenza di Guida Ambientale Escursionistica; auto navetta per trasporto bagagli ed eventuale assistenza passeggeri; assicurazione medica.

La quota non comprende:
trasporti per l’inizio del viaggio; il pranzo al sacco del primo giorno; gli eventuali biglietti per l’ingresso per le visite a musei o monumenti; quanto non contemplato nella voce “La quota comprende”.

Quota individuale di partecipazione:
€ 190,00 (Soci) - € 210,00 (Non Soci)
Bambino 0-3 anni: gratuito – Figli minorenni: sconto 50%
Sistemazione in singola: su richiesta con supplemento (20,00 €), a disponibilità limitata.

NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia, con abbinamento con un altro compagno di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50% del supplemento singola, da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l'iscrizione di un ulteriore partecipante consenta di procedere con l’abbinamento

Prenotazioni entro e non oltre lunedì 15 settembre

IL PROGRAMMA POTRA’ SUBIRE CAMBIAMENTI A DISCREZIONE DELLA GUIDA

Informazioni e prenotazioni:
Punto Touring: Viale Giulio Cesare, 100 - Roma - tel. 06-36005281 fax 06-36005342
e-mail: libreria.ptroma@touringclub.it