Scopri il mondo Touring

Escursioni Touring: RISERVA NATURALE DEL MONTE SORATTE - Sabato 7 Giugno 2014

Isabella Vecchiarelli
Giovedì, 29 Maggio, 2014

INIZIATIVE DEL CORPO CONSOLARE DEL LAZIO IN COLLABORAZIONE CON IL PUNTO TOURING DI ROMA. A CURA DELLE ASSOCIAZIONI ARTEFACTO E TEVERENOIR.
(Console organizzatore: Dr. Antonello Ghera)

Il Monte Soratte, antichissima isola del Pliocene, ha da sempre ricoperto un ruolo da protagonista nella Valle del Tevere. Si innalza isolato nella pianura a nord di Roma e rappresenta la maggior emergenza dell’intera Tuscia romana. Fu luogo di culto fin dall’epoca preromana da parte delle popolazioni dei Sabini, Capenati, Falisci ed Etruschi. Il Soratte attrasse anche i Romani che, in epoca repubblicana, eressero un tempio dedicato ad Apollo sulla cima del monte. Secondo la leggenda, poi, papa Silvestro I, in fuga dall’ultima grande persecuzione scatenata da Costantino I nel III secolo, si rifugiò nei resti di quel tempio pagano. Nacque così l’Eremo di San Silvestro che, nel 747, accolse per una sosta di preghiera Carlomanno, figlio di Pipino, che rinunciò al trono per farsi monaco. Gigante di 691 metri, è un rilievo singolare appartenente come costituzione geologica ai Monti Sabini. Da essi, però, proprio il Tevere lo separa, da quando inondò la zona bassa ad Est del Soratte, aprendosi un passaggio tra Torrita Tiberina e le alture di Poggio Mirteto. Istituita nel 1977, la Riserva Naturale del “Monte Soratte”, più di 400 ettari, è un vero “geotopo” per la sua singolarità morfologica e le numerose grotte carsiche che si sviluppano in verticale, i meri che gli antichi abitanti del Soratte ritenevano essere le porte d’accesso agli Inferi. La Grotta di Santa Lucia è il più grande ambiente naturale sotterraneo del Lazio. Va ricordata anche la Grotta dell’anfora, così chiamata perché al suo interno venne rinvenuta un’anfora etrusca risalente al VI secolo a.C. La Riserva, gestita dalla Provincia di Roma, contiene numerosi spunti di particolare interesse naturalistico, storico, speleologico e archeologico, come gli eremi, con i loro antichissimi affreschi lasciati dai monaci, e le vecchie carbonare.

Appuntamento: Sabato 7 Giugno ore 9:30 presso il Centro Informazione Turistica - Piazza Mola a vento, inizio Viale Europa (Sant’Oreste). E’ consigliato abbigliamento sportivo.

Quote: Socio e accompagnatore: € 13,00 Non Socio: € 16,00

Informazioni e prenotazioni:
Punto Touring: Viale Giulio Cesare, 100 - Roma
tel. 06-36005281 e-mail: liberia.ptroma@touringclub.it