Scopri il mondo Touring

Muggia: ecco com’è andata la visita del 13 giugno

Antonio Fumarola
Domenica, 14 Giugno, 2015

Sabato 13 giugno si è svolta una nuova uscita del Club del territorio di Trieste, questa volta siamo stati a Muggia, una bella cittadina di origine veneziana nelle immediate vicinanze di Trieste. La nostra visita è iniziata dal Santuario di Muggia Vecchia, dedicato a Santa Maria Assunta, lì abbiamo trovato la nostra guida Liviana Poropat, una studiosa di storia locale, che ci ha introdotti alla spiegazione degli interessanti cicli di affreschi, relativi a storie della Vergine e di Profeti, risalenti alcuni al 1100 cc.

La Chiesa sorge su un'area che è stata considerata sacra fin da tempi remoti, precedenti il cristianesimo e quindi è un luogo denso di storia e di leggenda.

La nostra visita è proseguita nell'adiacente parco archeologico, dove abbiamo visto i resti del castelliere, delle mura altomedievali e delle antiche porte della città, in cima al colle, all'epoca chiamata Munticola. Poi, attraverso una strada in ripida discesa tra la campagna, siamo giunti alla Chiesetta di San Sebastiano, aperta in via eccezionale per noi, si tratta di un piccolo tempio del 1600, con all'interno delle interessanti statue lignee.

La visita è terminata al Castello di Muggia, costruito a partire dal 1374, dove la proprietaria, la signora Bossi, ci ha accolto con infinita cortesia. La Castellana ci ha spiegato come il castello sia stato recuperato e aperto così alla visita del pubblico in determinate occasioni, grazie alla passione e al lavoro del marito e suo, lo scultore Villi Bossi. Abbiamo visitato anche gli interni e tutti siamo rimasti stupiti dal gusto e dall'intelligenza, con cui è stato effettuato il recupero di quello che venti anni fa era poco più di un rudere! Veramente notevole! Potrebbe a ragione essere inserito in una guida dei migliori Castelli Italiani.
Con un aperitivo offerto dalla Castellana si è conclusa la nostra interessante visita a Muggia, i 30 partecipanti si sono dichiarati entusiasti dell'iniziativa e  quindi non resta che ringraziare di cuore tutti coloro, che l'hanno resa possibile.
Maria Mirca Negrini
Console TCI Trieste