Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • Un Carnevale speciale nei borghi Bandiera arancione

Dalla Valle d'Aosta alla Sardegna, i paesi accoglienti dove la tradizione incontra il divertimento

Un Carnevale speciale nei borghi Bandiera arancione

1 Gennaio 2017

Tra i tanti borghi italiani che festeggiano il Carnevale, alcuni sono certificati con il marchio di Bandiera arancione, che il Touring conferisce per qualità dell'offerta e dell'accoglienza turistica. Se dovete scegliere tra quali paesi visitare, sappiate dunque che quelli dove sventola la Bandiera arancione hanno una marcia in più... Ecco i borghi dove il Carnevale è davvero tipico e autentico
 
ETROUBLES (AO)
Il piccolo borgo medievale di Étroubles (Ao) si trova nello splendido contesto alpino della Valle del Gran San Bernardo. A febbraio si svolge il particolare Carnevale della “Comba Frèide” in cui le maschere indossano costumi tipici, ancora oggi confezionati dalla gente del luogo, e rievocanti il passaggio delle truppe napoleoniche. Lo spettacolare corteo delle maschere al gran completo fa il giro del borgo il giovedì e venerdì grasso (quest'anno il 23 e 24 febbraio) allietando con canti e balli le fredde giornate invernali.
Informazioni su Etroubles: scheda del borgo sul sito Bandiere arancioni

Carnevale di Etroubles (foto: Comune di Etroubles)
 
SAPPADA (BL)
Formato da 15 borgate, Sappada (Bl) si trova in un ambiente montano di grande bellezza. Assai tipici sono il caratteristico Carnevale e le maschere utilizzate per questo evento, simbolo del paese, tutte realizzate artigianalmente in legno. Numerosi gli appuntamenti: le domeniche 12 febbraio, 19 febbraio e 26 febbraio sono rispettivamente dedicate ai Poveri (Pèttlar), ai Contadini (Paurn) e ai Signori (Hearn), mentre la sfilata del Rollate, la maschera simbolo del paese caratterizzata da una folta pelliccia scura, avrà luogo lunedì 27 febbraio e martedì 28 febbraio. Durante il Carnevale vengono anche preparati diversi dolci tipici e tutti gli artigiani solo al lavoro per realizzare le maschere: da non perdere!.
Informazioni su Sappada: scheda del borgo sul sito Bandiere arancioni

Carnevale di Sappada (foto: Consorzio Comelico Sappada Dolomiti)
 
MANIAGO (UD)
Maniago (Ud) è una "new entry" tra le Bandiere arancioni, ma non per questo ha qualcosa da invidiare a borghi molto più famosi: vanta infatti un centro storico ben conservato e soprattutto un bellissimo museo del coltello (l'arte della coltelleria è da sempre tipica del paese e ancora oggi sono molte le aziende che lavorano nel campo). Da tempo nella cittadina friulana si festeggia il Carnevale dei bambini, con la piazza del paese addobbata a festa (e a sopresa: nessuno sa la scenografia dell'anno) e cortei mascherati. Quest'anno i festeggiamenti sono previsti per domenica 26 febbraio.
Informazioni su Maniago: scheda del borgo sul sito Bandiere arancioni.

 
BUSSETO (PR)
Busseto (Pr), affascinante borgo della Bassa Parmense ricco di storia e tradizioni, è la terra di Giuseppe Verdi. Qui si festeggia il Gran Carnevale storico della risata, nato nel 1881. L'appuntamento è per ben quattro domeniche di festa (12, 19, 26 febbraio e 5 marzo) nel centro storico di Busseto, dove sfileranno grandi carri umoristici in cartapesta, soggetti speciali, bande e gruppi folkloristici provenienti da varie parti d’Italia. Ogni domenica un programma diverso, per soddisfare tutti i gusti, e tante iniziative dedicate ai più piccoli.
Informazioni su Busseto: scheda del borgo sul sito Bandiere arancioni

Carnevale di Busseto (foto: Comune di Busseto)
 
GAVOI (NU)
A Gavoi (Nu), piccola località della Barbagia, il Carnevale inizia il giovedì grasso (quest'anno il 23 febbraio), quando si tiene "Sa Sortilla ‘e Tumbarinos", il raduno dei tamburi, costruiti interamente a mano, che diventa poi sfilata per le vie del paese fino a notte inoltrata. Numerosissimi i partecipanti alla "sortilla” che rappresentano una attrattiva per i visitatori. Il carnevale gavoese, il più musicale dell’isola, ha origini molto antiche, deriva probabilmente dai riti in onore di Dionisio. Tanti i prodotti tipici da degustare in questa occasione.
Informazioni su Gavoi: scheda del borgo sul sito Bandiere arancioni

Gavoi, tumbarinu (foto: Tipolitografia Imago)


Scoprite sul sito www.bandierearancioni.it tutte le località Bandiera arancione certificate dal Touring, piccoli borghi dell’entroterra italiano che si distinguono per l’offerta di eccellenza e l’accoglienza di qualità.