Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • A Bolzano e Padova, nuovi luoghi "Aperti per Voi"

L'antica chiesa di S. Martino a Campiglio e il Museo di storia della medicina e della salute resi accessibili dai volontari Touring

A Bolzano e Padova, nuovi luoghi "Aperti per Voi"

di 
Renato Scialpi
4 Giugno 2015
Prosegue senza sosta l'attività dei volontari Touring per il patrimonio culturale. Tagliato il traguardo dei 5 milioni di visitatori nei siti dell'iniziativa Aperti per Voi, annunciato l'impegno con la Presidenza della Repubblica per le visite del palazzo del Quirinale, nel corso di questo finesettimana aprono al pubblico due altri luoghi, adottati dai volontari Tci: la chiesa di S. Martino a Campiglio a Bolzano e il Musme - Museo di storia della Medicina e della Salute a Padova.
 
A BOLZANO
il vento della storia ha ripreso a spirare nel verso giusto per la chiesa di S. Martino a Campiglio alle porte di Bolzano. Di origini romaniche e documentata fin dal 1180, è sopravvissuta per quasi 800 anni alle piene del fiume Isarco e a innumerevoli conflitti, compresi quelli mondiali, per finire danneggiata (e poi restaurata) nel 1974 dalle esplosioni del cantiere dell’autostrada del Brennero, che purtroppo corre a pochi metri di distanza. La buona notizia è che, dopo la chiesetta di S. Giovanni in Villa, da giovedì 4 giugno anche S. Martino a Campiglio è entrata a far parte dei siti adottati dai volontari Tci per il patrimonio culturale di Bolzano, nell’ambito dell’iniziativa Aperti per Voi. E, grazie alla collaborazione con l’Azienda di soggiorno, è accessibile sia agli abitanti della città sia ai turisti ogni giovedì, dalle 16 alle 18.
Da sempre S. Martino a Campiglio ha rappresentato un punto di riferimento per i viandanti: il suo campanile è una sorta di ambasciatore della città per chi scende dal Brennero verso la pianura; è alto 37 metri ed è stato eretto sul coro, caratteristica che è comune ad altre chiese della zona. Il segreto meglio custodito della chiesa è però al suo interno. S. Martino a Campiglio ha un ricco apparato decorativo di affreschi quattrocenteschi, ben conservati. Le pitture della navata con scene della Passione di Cristo sono opera di un artista vicino ad Hans Stotzinger da Ulm, della scuola di Bolzano. Gli affreschi absidali del Maestro di Siusi, dai colori ancora intensi e vivaci, risentono invece dell’influenza veronese derivata da Altichiero.
Info: qui.

A PADOVA
Atteso da più di 10 anni, il Musme - Museo di storia della medicina e della salute di Padova, è un’innovativo spazio espositivo ricavato dal restauro di un settore dell’antico ospedale di S. Francesco Grande.
E affianca a storici reperti, legati alla celebre scuola di medicina padovana, moderni allestimenti multimediali. I volontari Tci per il patrimonio culturale di Padova, già attivi nell’ambito di Aperti per Voi al Museo diocesano e alla Scoletta del Carmine, dal 5 giugno rendono accessibile il Musme (via S. Francesco 94) dalle 14.30 alle 19 nei feriali (lunedì escluso) e dalle 9.30 alle 19 di sabato e domenica.
Info: www.apertipervoi.it.