Scopri il mondo Touring
  • Cosa Facciamo
  • Gli archivi Touring
Gli archivi storici Touring

Gli archivi storici Touring

Gli archivi del Touring Club Italiano conservano il materiale prodotto o acquisito a vario titolo dall'associazione a partire dalla sua fondazione.

Gli archivi storici Touring

Gli archivi del Touring Club Italiano conservano il materiale prodotto o acquisito a vario titolo dal Tci a partire dalla sua fondazione. Un corpus eterogeneo e vastissimo, con una ventaglio di temi che vanno ben al di là del solo turismo.
 



Biblioteca

Conserva le pubblicazioni dell’Associazione realizzate autonomamente o in collaborazione con altri enti. Sono riviste, guide, libri, carte, atlanti nelle varie edizioni e ristampe, oltre a tutte le produzioni – anche non in commercio – destinate alla promozione, alla documentazione e alle relazioni con la stampa e con i Soci. Comprende poi circa 90.000 pubblicazioni di altri editori, italiani ed esteri, riguardanti soprattutto geografia, turismo, arte, e una sezione di depliant turistici fino agli anni Settanta del secolo scorso. La sezione dell’Emeroteca conta circa 200 testate storiche.

Cartoteca
Più di 10.000 carte delle città italiane ed estere, carte topografiche, tematiche, portolani, carte aeronautiche, e una sezione di atlanti di tutti i Paesi del mondo. Sono conservate anche oltre 450 delle 5.000 pietre litografiche prodotte dai cartografi del Tci fino al dopoguerra secondo il procedimento per la stampa allora in uso.
 



Archivio storico

Custodisce la documentazione cartacea relativa alla vita istituzionale del Tci. Ne fanno parte anche l’archivio dei disegni e dei bozzetti originali per le riviste del Touring, che conta oltre 1.000 opere disegnate dai migliori illustratori dai primi del Novecento agli anni Sessanta, da Angoletta a Cappiello, da Rubino a Ventura.
 



Archivio fotografico

Oltre 350.000 stampe di fotografie in bianco e nero documentano il paesaggio italiano e di molti Paesi esteri, oltre a numerosi soggetti non geograficamente localizzabili, ma ai quali il Touring ha sempre rivolto la sua attenzione fin dall’inizio: turismo, trasporti, strade, servizi ricettivi, cultura, moda, tradizioni, folclore, lavoro. Società, paesaggio e monumenti trovano un repertorio di immagini unico in Italia per vastità e copertura temporale, da fine ‘800 agli anni Settanta del secolo scorso. Altra peculiarità è la diversità degli autori: grandi artisti della fotografia, fotoamatori, Soci del Tci, laboratori locali e industriali, uffici stampa.

 

Fondi speciali
Spicca il fondo delle lastre e fotografie dell’Istituto Arti Grafiche di Bergamo: migliaia di lastre sui beni artistici d’Italia realizzate in un decennio di campagne fotografiche all’inizio del ‘900 per le riviste “L’Italia artistica” ed “Emporium”, svolte sotto la direzione di Corrado Ricci. Un lotto particolare d’immagini è costituito dal Fondo Silvio Saglio, acquisito nel 1966 e composto da materiali dell’alpinista, autore di innumerevoli pubblicazioni sulla montagna, con circa 5.000 foto e negativi sulla montagna.

 

Per informazioni: biblioteca@touringclub.it

Chiudi
Gli archivi digitali Touring

Gli archivi digitali Touring

Fotografie e riviste periodiche degli archivi Touring si possono consultare anche online: ecco il sito www.digitouring.it e gli altri inventari.

Gli archivi digitali Touring


Digitouring
Dal mese di dicembre 2014, parte del patrimonio degli archivi Touring è online e accessibile a tutti grazie a Digitouring: un catalogo in rete, realizzato con il sostegno di Fondazione Cariplo, da cui consultare le risorse già digitalizzate dal Centro Documentazione Touring. Con una ricerca su www.digitouring.it si accede a fotografie, carte storiche, atlanti, video e riviste; i percorsi tematici suggeriti in homepage mettono in evidenza alcune delle tematiche illustrate dal materiale digitalizzato e catalogato; nella sezione Biblioteca Digitale si possono sfogliare pagina per pagina gli atlanti e tutti i numeri della Rivista Mensile dal 1895 al 1920 (vedi anche sotto). 





Le testate periodiche
Fin dalla sua fondazione Il Touring Club Italiano ha affiancato ai prodotti in campo cartografico, fotografico e guidistico un'importante gamma di testate periodiche, oggi conservate in edizione cartacea presso il Cedoc, il Centro documentazione Tci. Molte sono state digitalizzate: la testata “madre”, la Rivista mensile (1895-1920), è interamente consultabile esclusivamente nella Biblioteca digitale di www.digitouring.it (vedi sopra); Le Vie d’Italia, periodico che dal 1917 affianca la Rivista mensile (e dal 1920 la sostituisce), e varie altre testate sono disponibili online grazie a un progetto del Fondo sociale europeo e in collaborazione con Regione Lombardia.

A quest'ultimo progetto si riferiscono i link sotto; cliccando sul nome della pubblicazione si apre la pagina di riferimento della testata; scorrendo verso il basso se ne possono raggiungere e sfogliare in modalità digitale i singoli fascicoli, anno per anno, in ordine cronologico.

Le Vie d’Italia (1917-1967): 50 anni di divulgazione geografica e turistica a cadenza mensile; una pietra miliare della pubblicistica firmata Touring Club Italiano ricca di reportage e di immagini in bianco e nero che da sole valgono una storia. Il mensile illustrato in più di settemila reportage ha raccontato il turismo, ma anche le tradizioni, il folclore, il paesaggio, l'arte e l'attualità attraverso le penne di oltre duemila collaboratori: letterati, scienziati e uomini di cultura del Novecento.
Le Vie d’Italia e dell’America Latina (1924-1932): nasce dalla volontà di ricostruire i legami con le comunità italiane all'estero. In ogni numero, con periodicità mensile, reportage sull'Italia e temi più strettamente legati al continente sudamericano.
Le Vie del mondo (1937-1943 e 1950-1967): mensile interamente centrato su reportage che riguardano Paesi esteri, complementare a quanto proposto da Le Vie d’Italia in tema di cultura geografica.
L’Albergo in Italia (1925-1943) e Turismo e alberghi (1946-1970): due mensili sul tema dell’ospitalità. Efficaci strumenti di aggiornamento professionale per gli operatori del settore, dalla costruzione e gestione degli alberghi alla formazione del personale.
Monti e boschi (1950-1963): pubblica mensilmente studi sulla protezione del patrimonio forestale, la difesa dell’economia della montagna, in particolare nei settori agricoli e pastorali.
Le strade (1919-1943; 1946-1970): per oltre mezzo secolo il punto di riferimento mensile, anche a livello internazionale, sulle infrastrutture stradali, la segnaletica e la viabilità, comprendendo sia gli aspetti tecnici sia i resoconti di studi e convegni.
 
Chiudi