Scopri il mondo Touring

Sorrento

localita

Sorrento (NA)
Famosa nel mondo per la straordinaria posizione, su una terrazza a strapiombo sul mare, il paesaggio di orti e agrumi, le note nostalgiche della canzone napoletana (con uno dei suoi indimenticabili interpreti, Enrico Caruso). La storia parla di una “Surrentum” greca, che ricorderebbe nel nome le sirene allora adorate sulla penisola, e delle lussuose ville che i romani costruirono in età imperiale, imitando la predilezione di Tiberio per la vicina Capri. I secoli che seguirono alla caduta di Roma videro i bizantini, la nascita di un ducato libero (IX secolo) e quindi la dominazione normanna (1133); distrutta nel 1558 dai turchi, la cittadina fu protetta con una nuova cinta di mura (1561) e torri di avvistamento lungo la costa. Tra '500 e '600 Sorrento si arricchì di nuovi complessi legati agli ordini religiosi, ma è al XVIII secolo, quando l'azione riformatrice di Carlo III di Barbone comporta una ripresa della vita economica, che datano le sue prime fortune turistiche, ritratte da schiere di pittori e incisori. Oggi ne restano intatti il fascino, nonostante l'edilizia incontrollata, e nel nucleo centrale si rintracciano le forme dell'insediamento originario, coincidente quasi con l'area tra piazza Tasso e viale degli Aranci. Tradizione secolare ha qui la produzione del legno intarsiato: oggetti e mobili si possono ammirare nei due musei cittadini e nelle botteghe del centro storico che si affacciano su via S. Nicola e via dell'Accademia.

Scrivi la tua recensione