Scopri il mondo Touring

Visualizza

Badalucco

localita

Badalucco (IM)
Il ponte di S. Lucia (1548-51), con due arcate asimmetriche e una cappella del 1606, è lo scorcio più caratteristico del villaggio, sorto su un rilievo in un’ansa del torrente Argentina, dove la valle si stringe tra ripidi versanti boscosi. Il compatto centro storico del borgo merita una sosta anche per visitare la parrocchiale dell’Assunta e S. Giorgio (1682-93, rimaneggiata nel 1834), con elegante facciata barocca. Di fronte alla chiesa si erge il cinquecentesco palazzo Boeri, con loggiato. Da vedere il Museo delle ceramiche, nei locali adiacenti al municipio, e la galleria d’arte all’aperto, con sculture e murales, nei carruggi del paese. La piccola chiesa di S. Nicolò, seicentesca, sorge sulla sommità dell’altura che domina il borgo, e fu fondata sulle rovine del castello dei conti di Ventimiglia, a sua volta edificato su un leggendario tempio dedicato a Diana.
Tra le specialità gastronomiche, il fagiolo bianco (rundin), dalla produzione limitata e preziosa, e lo stoccafisso, qui cucinato come in pieno medioevo, e che si assaggia a settembre in occasione del Festival dello stoccafisso “a Baücogna”, dove il miglior stoccafisso norvegese si sposa con gli aromi della Riviera.
Poco oltre Badalucco, è stata fedelmente ricostruita, dopo l’ultimo conflitto mondiale, la cappella di Nostra Signora degli Angeli (secolo XVIII), dalla quale ha preso il nome il tardomedievale ponte a tre arcate sull’Argentina. Badalucco si trova sul tracciato del Sentiero Balcone mediterraneo.

Scrivi la tua recensione