Scopri il mondo Touring

Visualizza

Nicosia

localita

Nicosia (EN)
Le notevoli dimensioni dell'abitato e il gran numero di architetture fastose rendono evidente l'importanza della città nella storia passata dell'isola. Nicosia, in provincia di Enna, era infatti il cardine del sistema di città fortificate lungo il percorso montano da Messina a Palermo. Su un insediamento bizantino del VII-VIII secolo s'innestò, nel IX, la città islamica, distrutta dai normanni. Questi, con un ingente trapianto di gruppi etnici franco-germanici, formarono una colonia che si insediò attorno alla prima chiesa normanna di S. Maria. Nel XIV secolo era già presente una cospicua classe di borghesi feudatari che, fino al '700, realizzarono le proprie sontuose residenze lungo le vie, rimaste medievali, dell'abitato. Tra il XVI e il XVII secolo le congregazioni monastiche determinarono con i loro complessi l'attuale assetto della città storica. Le vie e le piazze di Nicosia sono oggi un continuo rincorrersi di chiese e palazzi, ricchi di opere d'arte. Pochi interni, tuttavia, sono aperti al pubblico e di molti palazzi privati è possibile ammirare soltanto le facciate o gli atri d'ingresso. La Cattedrale, rifacimento ottocentesco di una chiesa del '300 della quale restano il magnifico portale maggiore e il poderoso campanile, conserva, nell'interno barocco, un pulpito, un fonte battesimale e un bel dossale d'altare di scuola gaginesca; nel presbiterio, stupendi stalli lignei intagliati del '600 e, sull'altare maggiore, un preziosissimo paliotto d'argento sbalzato e dorato. Un bel portale intagliato con figurazioni naturalistiche e mitologiche orna l'ingresso principale dell'imponente basilica di S. Maria Maggiore, costruita a partire dal 1767 in sostituzione della omonima chiesa medievale (1267) inghiottita da una frana nel 1757. Come il portale, le opere contenute all'interno (tra queste, in fondo al presbiterio, un maestoso polittico marmoreo di Antonello Gagini databile al 1512) provengono da edifici religiosi e civili distrutti dalla frana.

Scrivi la tua recensione