Scopri il mondo Touring

Arezzo

localita

Arezzo (AR)
La fase politicamente più fulgida nella storia di Arezzo fu quella comunale, nel corso del ’200. Le tradizioni della città erano molto antiche – prima etrusche, poi romane – ma tutto cominciò ad avviarsi dopo la grave sconfitta subita nel 1289 contro Firenze, nella battaglia di Campaldino. Nel ’300 Arezzo riprese vigore, ma dal 1384 cadde definitivamente sotto il controllo fiorentino.
Nonostante la perdita dell’indipendenza – anzi, in parte proprio grazie agli architetti fiorentini, oltre che al genio di Piero della Francesca – il ’400 fu il secolo del massimo splendore artistico.
Seguirono l’epoca di Giorgio Vasari e – su ritmi più lenti – il progressivo rinchiudersi della città in una dimensione agricola.
Nel ’900 arrivò lo sviluppo manifatturiero e industriale, legato anche al transito dell’autostrada del Sole negli anni ’50 e ’60, ma avviato già nel 1926 con la fondazione della prima azienda orafa cittadina (la UnoAErre, ancora con il nome-marchio ricevuto nel 1934 dalla Provincia).
Allo sviluppo si è accompagnata una saggia espansione dell’abitato, che non ha intaccato il sapore del centro storico, e negli ultimi anni Arezzo ha potuto dedicarsi con impegno al proprio rilancio turistico e culturale. Lo dimostrano gli interventi di salvaguardia del patrimonio storico e la stessa razionalizzazione del traffico.
A ridosso delle mura sono stati aperti una serie di parcheggi, collegati al centro storico da passaggi pedonali e da scale mobili.

Scrivi la tua recensione