Scopri il mondo Touring

Chiavari

localita

Chiavari (GE)
Centro di remota presenza umana, Chiavari viene ufficialmente fondata nel 1178 dalla Repubblica di Genova e sviluppata secondo un piano urbanistico a maglie ortogonali ancora oggi evidente: cinque grandi strade parallele alla costa, intersecate da sette vicoli che formano il reticolo dei bassi 'portici neri', cosiddetti dal colore della pietra del luogo, l'inconfondibile ardesia. Dichiarata città nel 1646, Chiavari deve le sue fortune a un'antica via di commerci che risale l'Appennino verso la Lombardia e alle arti materiali, prima fra tutte quella del legno e dell'arredo, con la produzione delle celebri sedie 'campanine'. Una ricchezza, che dimostra sobriamente nelle chiese e negli edifici pubblici, dalla Cattedrale, già santuario di Nostra Signora dell'Orto, a Palazzo Rocca, dimora sei-settecentesca dove sono stati allestiti il Museo Archeologico e la Civica Galleria. Poi, nell'ultimo secolo è fiorito anche il turismo, che ha fatto crescere l'abitato, ma senza quegli scompensi urbanistici registrati altrove. Gradevole, anzi, il florilegio di ville e palazzine di gusto eclettico, spesso entro bei giardini, sorte tra Otto e Novecento. Pittoresco l'entroterra: Chiavari è la porta d'ingresso della Val Fontanabuona, che sale quasi parallela alla costa, dimostrandosi degna del suo nome, aperta su scenari verdi e rilassanti; prima i celebri orti di Lavagna, poi le vigne del Vermentino e del Dolcetto, quindi oliveti e boschi fino a trovarsi nel cuore dell'Appennino.

Scrivi la tua recensione