Scopri il mondo Touring

Visualizza

Casa Buonarroti

localita

via Ghibellina 70 50122 Firenze (FI)
Telefono: 055241752
L’abitazione della famiglia Buonarroti fu costruita nel 1612 da Michelangelo il Giovane, nel luogo dove si trovavano tre case che l’illustre prozio aveva acquistato e abitato a partire dal 1506.
Si voleva che le decorazioni fossero all’altezza delle glorie familiari, e della loro realizzazione si occuparono i maggiori artisti del tempo: dall’Empoli al Passignano, da Artemisia Gentileschi a Pietro da Cortona, da Giovanni da San Giovanni a Francesco Furini, fino al giovane Jacopo Vignali.
L’ultimo discendente dei Buonarroti, Cosimo, lasciò la casa alla città. Nel 1859, un anno dopo la sua morte, casa Buonarroti fu aperta al pubblico come museo che valorizzasse – anche con esposizioni – sia i capolavori di Michelangelo sia la storia della famiglia e delle sue collezioni.
Delle opere esposte, le più clamorose sono naturalmente quelle di Michelangelo stesso. Spiccano una Battaglia dei centauri anteriore al 1492, rilievo marmoreo che anticipa il ‘non finito’, e la Madonna della Scala (1490-1492), opera prima ancora legata alla tecnica di Donatello ma già rivelatrice di una personalità formidabile. Sono interessanti anche il modello in legno per la facciata di S. Lorenzo e il Dio fluviale, bozzetto preparatorio di una scultura mai realizzata per la Sagrestia nuova. I due Noli me tangere del ’500 sono copie d’epoca di un perduto cartone autografo. Di Michelangelo sono esposti anche, a rotazione, i disegni.
La Galleria e una serie di ambienti contigui costituiscono, per la decorazione pittorica, uno dei più notevoli complessi del ’600 fiorentino (1612-1650 circa).
Teche e vetrine testimoniano infine gli interessi collezionistici della famiglia, in vari registri che vanno dal naturalistico fino all’antiquario.
Informazioni
 Apertura: marzo-ottobre 10-17; novembre-febbraio 10-16. Chiuso martedì
Condizioni di visita: ingresso a pagamento. Possibile biglietto cumulativo

Scrivi la tua recensione