Scopri il mondo Touring

VISITA GUIDATA A BORGO PARRINI - PARTINICO - PALERMO

Fabio Rocca
Sabato, 17 Ottobre, 2020

A cura di Grazia Collorà

Una vivace esperienza di autopromozione sociale, culturale, economica che ha per protagonista una piccola comunità della provincia palermitana. Un lavoro in corso che ha i colori e i toni del sognatore e dei sognatori, compagni e compagne di avventura . Così' ci  appare, dal racconto denso di umanità' e  di ricordi del piccolo, adolescente e ormai  maturo gentile signor Giuseppe Gaglio, primo animatore e sognatore dell'esperienza, nelle varie fasi della scoperta e  delle certezze progettuali che hanno riportato a vita il piccolo borgo.  In un eccellente work in progress  autopromosso, la piccola comunità'  riscopre il suo antico e vero valore  facendo rinascere e  riconquistare senso a  un gruppetto  di case ormai abbandonate nella periferia  del  partinicese, a  breve  distanza  dal paese. Ciò che davvero  colpisce è l'amore e la dedizione per questi luoghi, rinati dal nulla e  dalla  dimenticanza ,adesso protagonisti  ,grazie  alla  spinta  della cultura e dell'aspirazione alla  bellezza di  nuovo apporto e di nuova linfa. Nel percorso illustrato  dallo stesso Giuseppe Gaglio, grazie all'intelligente uso  delle  moderne radio guide (utilissime e provvidenziali in tempo di malanni Covid) e nel rispetto delle norme, il gruppo Palermitano del Touring si e' inoltrato per le viuzze, dove il delizioso e allegro mosaico gaudiano, surreale  e modernista, si allaccia  al mosaico parallelo  dei piccoli  lavori in corso su infrastrutture e  servizi, che cercano di restituire  all'intero  borgo il senso  del sogno. Nel cuore che parla di Giuseppe Gaglio, le figure  che ci appaiono  davanti  assumono due categorie fondamentali, mediante le quali suddividere il mondo del borgo e idealmente il mondo intero: la bellezza e le "brutture", termine  che più volte egli cita  lungo ill percorso, a definire così ogni singola  pietra e  angolo, che egli conosce a menadito in una sorta  di preventivo progettuale del lavoro  prossimo cui attendere .  Il suo tentativo e compito intrapreso ,e quello della piccola  comunità è quello di  cancellare le brutture, dando respiro  alla bellezza. In questi tempi difficili, un percorso a misura d'uomo, condito dalle  eccellenti prelibatezze della cucina rustica. Tre pizzerie locali guarniscono il paese; un copioso e arioso caffè letterario, con una bella saletta  per conferenze e lettura, offre il tono e  l'essenza dell'intero  progetto; alcuni punti  gadget e prodotti tipici; su tutti un forno, dove si materializza l'antica fragranza  del pane di casa e del pane "cunsato". A chiudere l'interessante  esperienza, una sosta in pizzeria per l'allegro gruppo palermitano  del Touring Club, console Prof. Fabio Rocca in testa. Ampio e comodo il parcheggio  realizzato all'ingresso del borgo, utile per preservare la pedonalità, tutto di facile  accesso. Meta da tenere presente per escursioni in ogni periodo del calendario, anche a Natale, dove da qualche anno e' allestito un suggestivo presepe vivente. Utilissimo anche il presidio di volontari  della protezione  civile.