Scopri il mondo Touring
  • Home
  • Viaggiare
  • Bagagli, Ryanair cambia politica per l'imbarco in cabina

Bagagli, Ryanair cambia politica per l'imbarco in cabina

di 
Tino Mantarro
11 Gennaio 2018
Con certe compagnie aeree imbarcare i bagagli sta diventando un terno al lotto. Una specie di guerra di posizione fatta di bilance e metri, regole e regolette, scene al limite della commedia, assistenti zelanti e tutto il campionario di trovate da parte dai passeggeri che cercano di farla franca. Chiaro, ogni compagnia ha la sua policy: con qualche compagnia si può imbarcare un trolley e una borsetta, con qualcuno due trolley, con qualcuno solo una piccola borsa. Fino a qualche tempo fa la più odiata dai passeggeri era forse Ryanair. Anche se le cose negli ultimi anni sono cambiate, e gli addetti si sono fatti più tolleranti con valigie e altri bagagli da cabina. Così, per esempio, accade spesso che all’imbarco agli ultimi della fila venga chiesto di imbarcare il proprio bagaglio senza ulteriori aggravi, semplicemente perché il volo è pieno. Ma è una scelta assai discrezionale e c’è sempre qualcuno che si lamenta.
 
Adesso invece la compagnia irlandese stabilisce nuove regole certe. Dal 15 gennaio sui voli di Ryanair solamente i clienti con imbarco prioritario saranno autorizzati a portare in cabina due bagagli a mano. Tutti gli altri clienti potranno portare in cabina il bagaglio a mano più piccolo, mentre il secondo bagaglio (quello più grande, ad esempio un trolley con ruote) sarà collocato in stiva (gratuitamente) al gate d'imbarco. Nei mesi scorsi Ryanair ha comunque introdotto nuove tariffe per il bagaglio da stiva: così il peso bagaglio da spedire è aumentato da 15 a 20 chili, mentre il prezzo è sceso da 35 a 25 euro a tratta.