Scopri il mondo Touring
  • Home
  • Viaggiare
  • A Gubbio l’albero di Natale più grande del mondo

Un'intera montagna illuminata per un mese di feste

A Gubbio l’albero di Natale più grande del mondo

di 
Tino Mantarro
4 Dicembre 2018
Grande è grande, non c’è che dire. Quasi maestoso, non c'è che dire, con quelle luci che si vedono da chilometri e chilometri di distanza. Del resto quello di Gubbio è di gran lunga l’albero di Natale più grande del mondo. E di certo anche suggestivo, con tutte quelle lucine che si accendono sul fianco del monte Igino – la montagna che sovrasta la cittadina umbra – disegnando un immenso abete addobbato con tanto di stella cometa.
 
La prima accensione è avvenuta il 7 dicembre 1981, da allora è diventato un appuntamento tradizionale che richiama migliaia di visitatori. L’albero di quest’anno ha una base di circa 400 metri e un’altezza di 700 metri, con 260 punti luminosi per la sagoma e circa altrettanti luci multicolori all'interno. Il tutto dominato da una stella cometa di 1.000 metri quadrati, disegnata da 200 punti luminosi. Per realizzare l’opera sono stati utilizzati stesi circa 8,5 chilometri di cavi elettrici per collegare tutte le luci. Luci che rimarranno accese ogni giorno fino a domenica 6 gennaio dalle 19 alle 24.
 
 
Come sempre quest’anno l’interruttore dell’abete luminoso eugubino viene acceso la sera del 7 dicembre. Lo scorso anno era stato l'astronauta Paolo Nespoli che si trovava a bordo della stazione orbitante Iss, che attraversò i cieli umbri orbitando a 400 chilometri di altezza. Per questa 38esima edizione, l'accensione che avrà testimonial i Piloti delle Frecce Tricolore. Perché l'albero di Gubbio si vede bene, forse meglio, dal cielo.