Scopri il mondo Touring
  • Home
  • Viaggiare
  • A Gubbio l’albero di Natale più grande del mondo

Un'intera montagna illuminata per un mese di feste

A Gubbio l’albero di Natale più grande del mondo

di 
Tino Mantarro
12 Dicembre 2017
Grande è grande, non c’è che dire. Del resto quello di Gubbio è di gran lunga l’albero di Natale più grande del mondo. Bello anche, con tutte quelle lucine sul fianco della montagna che sovrasta la cittadina umbra disegnano un immenso abete addobbato. Anche quest’anno Gubbio ha il suo albero di Natale da record.
 
La prima accensione è avvenuta il 7 dicembre 1981, da allora è diventato un appuntamento tradizionale che richiama migliaia di visitatori. L’albero di quest’anno ha una base di circa 400 metri e un’altezza di 700 metri. Con trecento punti luminosi per la sagoma e circa altrettanti di luci multicolori. Il tutto dominato da una stella cometa di 1.000 metri quadrati, disegnata da 250 punti luminosi. Per realizzare l’opera sono stati utilizzati oltre 8.000 metri di cavo elettrico per collegare tutte le luci e quasi 2mila ore di lavoro da parte dei 50 volontari che si impegnano a montare e smontare l’albero.
 
E quest’anno l’interruttore dell’abete luminoso eugubino è stato acceso dallo spazio. È stato infatti Paolo Nespoli, l’astronauta italiano che ha appena passato in orbita un periodo sulla Iss (International space station), a dare il via all’accensione. Per questo lo spettacolare albero quest’anno è dedicato alla scienza e al progresso tecnologico, rappresentato dalla collaborazione tra Agenzia spaziale europea e Agenzia spaziale italiana. Del resto è così grande che quasi quasi si vede anche dalla luna.