Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Val Trompia e Val Sabbia, 3500 chilometri di itinerari in bicicletta per farle rinascere

Percorsi per tutti i livelli, bike hotel, punti ristoro e la vicinanza al Garda sono la forza del progetto Greenway delle Valli Resilienti

Val Trompia e Val Sabbia, 3500 chilometri di itinerari in bicicletta per farle rinascere

di 
Fabrizio Milanesi
27 Settembre 2019

Le Prealpi Bresciane diventano un paradiso della bicicletta per promuovere un modello di turismo sostenibile che aiuti la rigenerazione e il ripopolamento del territorio. Una boccata d’ossigeno, in un momento storico in cui gentrificazione e spopolamento delle aree periferiche sono una triste realtà, ora anche in Italia.
 
Il progetto, suggestivo e ambizioso, avrà la sua spina dorsale nella “Greenway delle Valli Resilienti”, la nuova emozionante ciclabile che si inaugura sabato 28 e domenica 29 settembre. L’infrastruttura verde si propone di collegare le alte Valli Trompia e Sabbia con la città di Brescia al fine di attrarre i turisti amanti della bicicletta alla scoperta dei territori delle Prealpi bresciane, oggetto del progetto di rilancio territoriale AttivAree sostenuto da Fondazione Cariplo.
 
La Greenway offre 74 percorsi adatti a tutti i livelli e gradi di difficoltà tra MTB, Slow Bike e Road Bike. Tra i più suggestivi “il crinale”: un percorso mozzafiato di 70 km a 1.600 metri d’altezza e “l’anello”: un percorso su strada lungo 140 km che unisce le due valli. Lungo la Greenway, oltre ai punti di interesse storici, culturali, naturalistici, enogastronomici, che si snodano lungo i percorsi, si possono trovare le strutture ricettive bike-friendly messe in rete dal Circuito delle Valli Accoglienti e Solidali e confederate AlbergaBici che offrono ai cicloturisti vari servizi di supporto dal noleggio delle biciclette, al riparo e alla cura della bici, alla riparazione e assistenza, al trasporto e ad accompagnatori e guide turistiche.
 

 
“Il Programma AttivAree ha lo scopo di rigenerare i territori marginali attraverso la valorizzazione del loro patrimonio naturale, culturale e sociale. La Greenway ne è forse l’espressione più concreta: un’infrastruttura verde che fa da collegamento delle due valli con la città di Brescia; un ideale “ponte verso la città” che unisce le aree montane ai poli urbani di riferimento, tra i principali obiettivi del progetto - dichiara Elena Jachia, Direttore Area Ambiente Fondazione Cariplo, Responsabile Programma AttivAree - Valli Resilienti promuove le caratteristiche culturali, economiche, storiche di un popolo di montagna, resiliente per genetica; ed è un progetto che vede tra i protagonisti diversi soggetti del tessuto istituzionale e sociale”.
 
La Greenway, oltre a raccordarsi con le proposte ricettive del Circuito delle Valli Accoglienti e solidali, si congiunge anche con alcune tra le più importanti azioni del progetto di rinascita delle due valli, come il Borgo di Rebecco o la ex-centrale idroelettrica di Barghe, due siti abbandonati che sono stati oggetto di rigenerazione e che diventeranno poli culturali, nonché punti di ristoro e accoglienza bike-friendly.
 
Tra i progetti che concorrono alla definizione della destinazione turistica si trova anche il Circuito delle Valli Accoglienti e Solidali, una rete turistica di servizi di accoglienza che si integra a due sistemi museali e ha lo scopo di potenziare l’economia sociale del territorio. Grazie al Circuito, è possibile rispondere ai bisogni del territorio in ambito agricolo, turistico e di commercio di vicinato nonché di estendere questa risposta ai visitatori configurandosi come centri multiservizio e punti di promozione del territorio.
 

 
 La Greenway delle Valli Resilienti oltre alla realizzazione e completamento dell’opera, ha previsto anche un lavoro di ricognizione e mappatura dei tracciati esistenti, la loro valorizzazione attraverso apposita segnaletica e la realizzazione del sito internet www.greenwayvalliresilienti.it
 
“Sulla Greenway si possono pensare 9 tour specifici - ha spiegato Paola Antonelli, Responsabile progetto Greenway Programma AttivAree - differenziati per target e difficoltà, pensati per permettere di viaggiare con tour di 1,2,3 giorni che passano anche dalla cima del Monte Maniva fino alle rive del lago d’Idro (le due meraviglie naturali delle Prealpi Bresciane), e consente di guardare a un turismo sostenibile che passi anche dalla passione per la bicicletta e che possa accogliere tutti, dai professionisti alle famiglie con bambini”.
 
 
 
GREENWAY AL VIA, TUTTI GLI EVENTI DEL WEEKEND
Domani si parte, per un lungo weekend di iniziative sui nuovi circuiti della val Sabbia e della Val Trompia.
Per partecipare ai tour e agli eventi del 28, 29, 30 settembre - organizzati con Fiab – ecco le quote d’iscrizione comprensiva di assicurazione:
Per gli itinerari Slow: Soci FIAB, gratis; non Soci FIAB: € 2
Per gli itinerari MTB e ROAD: € 5
Per informazioni e prenotazioni chiamare il tel. 0308337457 
Tutte le info utili e il dettaglio delle piste ciclabili scoprile su www.greenwayvalliresilienti.it