Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Torna “Ville Aperte in Brianza”, per uscire a riveder le stelle

Dal 18 al 26 settembre luce sulle bellezze e i luoghi di cultura di 5 province lombarde, nel nome di Dante

Torna “Ville Aperte in Brianza”, per uscire a riveder le stelle

17 Settembre 2021
“E quindi uscimmo a rivedere le stelle”. Con l’omaggio al sommo poeta nell’anno delle celebrazioni dantesche, torna l’appuntamento di fine estate con Ville aperte in Brianza, la manifestazione promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza che propone visite guidate alla riscoperta del sorprendente patrimonio culturale delle Brianze. 
 
Il Touring Club Italiano patrocina l’edizione 2021, simbolicamente dedicata a Dante Alighieri, la cui arte 700 anni dopo è quanto mai attuale, come invito a guardare al futuro con speranza partendo dalla celebrazione delle cose belle che ci circondano.
 
Nei fine settimana compresi dal 18 al 26 settembre, con una estensione al 2/3 ottobre 2021 in 84 Comuni di 5 province (36 per Monza e Brianza, 27 per Lecco, 13 per Como, 6 per la Città Metropolitana di Milano, 2 per Varese) saranno proposte visite guidate a 155 siti pubblici e privati - tra ville e palazzi, parchi e giardini, chiese e musei - 72 eventi (31 eventi dedicati a Dante; 35 eventi promossi dai Partner; 6 performances per bambini) e 27 itinerari.  E per la prima volta l’esposizione di due importanti opere d’arte, il coinvolgimento del Liceo Musicale Zucchi di Monza con 4 concerti ed 1 spettacolo teatrale itinerante.
 
Cornate d'Adda centrale Esterle
 
Numerosi i nuovi beni che apriranno in questa edizione di Ville Aperte. Per la provincia di Monza e Brianza sarà visitabile il Teatrino di Corte e la Cappella Reale della Reggia di Monza, situati entrambi sull’ala laterale sinistra della Villa Reale, veri e proprio gioielli nascosti.  
 
Il Parco di Monza sarà protagonista di alcune visite guidate delle sue Cascine (Cascina Costa Alta, Cascina Frutteto e Cascina Mulini Asciutti) a cura delle associazioni del territorio. Durante la visita guidata alla Cascina Costa Alta sarà raccontata la storia della Cascina e del Parco e successivamente si svolgeranno i laboratori per bambini; la visita alla Cascina Frutteto sarà introdotta, invece, da una performance musicale a cura del Liceo musicale Zucchi di Monza. Infine, la visita alla Cascina Mulini Asciutti prevedrà un percorso intorno al fiume e al mulino ottocentesco recentemente restaurato con la descrizione della giornata tipo del mugnaio, il funzionamento del mulino ad acqua, il forno e i diversi ambienti della cascina.
 
Monza, la Reggia
 
Nella campagna tra Brugherio e Cernusco sul Naviglio, vicino al parco pubblico di Increa, sorge invece il Complesso della Chiesa di S. Maria Immacolata, Villa Tizzoni Ottolini e Cascina Increa, un raro esempio superstite di edilizia rurale del Rinascimento, mentre al Parco di Villa Fiorita sarà possibile assistere ad una narrazione teatrale con l’interazione del pubblico.
 
Tra i nuovi beni che apriranno al pubblico anche Villa Zoja a Concorezzo, che al suo interno ospiterà una mostra costituita dalle fedeli riproduzioni dei mosaici presenti a Ravenna, e la Biblioteca Capitolare “Paolo Angelo Ballerini” a Seregno, che conserva più di 11.000 volumi antichi (dal 1474) di ogni genere, oltre a collezioni di riviste e fondi archivistici, fra cui quelli degli architetti O. Cabiati e L. Brambilla.
 
Cinisello, Villa Casati Stampa
 
ITINERARI IN BICICLETTA E DI ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE
Tra gli itinerari di questa edizione da non perdere “Bike&Streetart: in bicicletta alla scoperta dell’arte urbana contemporanea: partendo dalla stazione di Monza si raggiungeranno alcuni murales realizzati in anni recenti da artisti contemporanei. Sempre in bici sarà possibile scoprire le Cascine del Parco di Monza.
 
A Triuggio, invece, l’itinerario “La Brianza dimenticata: archeologia industriale lungo il Lambro” permetterà di fare un salto nel passato alla ricerca delle tracce di lavori dimenticati lungo il Lambro. Una passeggiata tra bosco e fiume, immersi in luoghi un tempo ricchi di mugnai e operai, campari e scalpellini, famiglie che hanno trasformato il territorio, che guardavano al fiume come fonte di energia, risorse, materiali.
 
Trezzo sull'Adda, Castello Visconteo
 
INFO E CONTATTI
Sul sito www.villeaperte.info, è possibile scoprire i tantissimi eventi divisi per provincia, prenotare le visite guidate, scoprire percorsi e itinerari, consultare sezioni dedicate ai progetti speciali, conoscere i siti storico-artistici del territorio e le loro proposte. L'ingresso agli eventi è di 5 euro.