Scopri il mondo Touring

Dal 12 al 20 novembre degustazioni e spettacoli, con dedica a Ugo Tognazzi nel centenario della nascita

Torna a Cremona la festa del Torrone

11 Novembre 2022
Nell’autunno gustoso di Cremona si celebra una delle icone cittadine, il torrone. Dal 12 al 20 novembre sapori e ricette della tradizione saranno protagonisti in nove giorni di degustazioni e spettacoli. L'inaugurazione cade come d'abitudine nel giorno di Sant'Omobono, patrono di Cremona, protettore dei mercanti e dei sarti ma anche buona stella per gli appassionati del tipico dolce della città.
 
L’edizione 2022 omaggia Ugo Tognazzi, attore, regista cinematografico e scrittore italiano, oltre che uno dei volti più importanti della commedia italiana, la sua storia e il legame con la sua città di origine saranno il fil rouge della manifestazione. Da molti la T di Tognazzi è già considerata la quarta T della città di Cremona, famosa per, Turòon, Turàs, Tetàs (torrone, Torrazzo, tettone).
 
Oltre alla consegna del Premio Torrone d’Oro in omaggio al grande attore, con la presenza degli eredi a ritirarlo, domenica 20 novembre si terrà la premiazione del concorso gastronomico a lui intitolato, promosso per il settimo anno dalla Strada del gusto cremonese dove verranno premiati i ristoranti che hanno realizzato piatti e ricette scritte da Tognazzi e ispirate ai film che ha interpretato, un salto nel passato alla scoperta delle sue ricette.
 
 
Molti gli appuntamenti e gli spettacoli in programma, oltre ovviamente a mercatini e degustazioni. Da evidenziare le gite sul fiume Po, durante le quali i passeggeri saranno deliziati da una degustazione dolce salata: sarà l'occasione per ammirare l’Isola del Deserto, la Lanca della Maginot, Punta del Cristo, la confluenza del fiume Adda con il Po e la diga di Isola Serafini. Il premio Ambasciatore del Gusto verrà consegnato a Iginio Massari, un vero “re” della pasticceria internazionale, incoronato miglior pasticcere al mondo nel 2019 dal World Pastry Stars e definito "Il signore del panettone"» dal New York Times. Sabato 19 novembre alle ore 15 presso PalaTorrone ai Giardini di Piazza Roma, Massari ritirerà il premio e svelerà alcuni segreti della sua pasticceria, oltre agli aneddoti e le curiosità della sua ricca carriera.
 
Torna anche il treno Sweet Express, per la prima domenica della festa: l’appuntamento è alle ore 8.20 in stazione centrale a Milano con il treno d’epoca a vapore che accompagnerà gli ospiti fino a Cremona per immergersi tra le dolcezze del torrone. I viaggiatori potranno accomodarsi nelle carrozze “Centoporte” trainate dalla locomotiva a vapore centenaria FS Gr. 740-278, costruita nel 1922, uno dei pochi esemplari rimasti di questo gruppo utilizzato in passato per treni merci e viaggiatori, un viaggio sulla strada dei dolci sapori del torrone.
 
 
E se di tradizione si parla, non poteva mancare la rievocazione storica del matrimonio tra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza, dove 150 figuranti in abiti rinascimentali sfileranno per le vie del centro di Cremona accompagnati da sbandieratori, tamburi, dame, cavalieri, arcieri e giullari per arrivare in Piazza del Comune dove avverrà il matrimonio più famoso della storia di Cremona che definì la nascita del dolce simbolo della città: il torrone.
 
Lo spettacolo finale si svolgerà domenica 20 novembre e incanterà la piazza del Comune di Cremona con evoluzioni acrobatiche giochi di luci, di colori, ambientazioni con coreografie ed effetti scenografici. La kermesse, promossa dal Comune e dalla Camera di Commercio, è particolarmente attesa dopo la rinuncia all’edizione 2021 per l’emergenza pandemica. Sarà un ritorno dolce, dolcissimo.
 
 
INFORMAZIONI
Scopri di più su www.festadeltorrone.com