Scopri il mondo Touring

Sciare di notte, a scuola di slittino, pattini e piste paraboliche per la stagione 2019

Svizzera: tutte le novità dell'inverno sulla neve

di 
Fabrizio Milanesi
16 Gennaio 2019
La Svizzera è sinonimo di vacanze invernali in tutte le declinazioni: sport su neve, hotel con Spa, rifugi dove gustare specialità locali, piccoli villaggi alpini, maestose cime da raggiungere comodamente con gli impianti di risalita, aria pulita e natura intatta.

La stagione invernale 2018/2019 ha ormai alzato da qualche settimana il sipario e la neve oltralpe è più che abbondante. Ecco qualche consiglio su dove programmare un weekend o una vacanza, con un'attenzione particolare alle novità di quest'anno: l’offerta sulle alpi elvetiche si distingue per qualità degli impianti e dei servizi, con qualche inaugurazione che incuriosisce a ogni nuova stagione. A goderne non sono peraltro solo discesisti e fondisti ma anche chi “si accontenta” dello spettacolo imponente delle vette alpine e si dedica alla cura della persona e a vivere la cultura locale

1. ALETSCH ARENA, LO SCI PER I GIOVANI GLI UNDER 20 
Per tutta la stagione invernale e fino al 27 aprile 2019 l’Aletsch Arena è davvero a misura di famiglia. Per i nati tra il 1999 e il 2012 c’è l’offerta Ski for Free: skipass, attrezzatura e una lezione di 2 ore – fino ad esaurimento disponibilità – gratuiti ogni sabato, per tutta la stagione. Da quest’anno, sempre di sabato, bambini e ragazzi fino a vent'anni potranno beneficiare insieme ai loro accompagnatori di uno sconto del 50% andata/ritorno sui mezzi pubblici per raggiungere Mörel, Betten e Fiesch partendo da una qualsiasi stazione svizzera. Basta acquistare lo skipass online.
 

2. ZERMATT, LA NUOVA FUNIVIA CRYSTAL RIDE
 

Il Touring Club Italiano sostiene i borghi dell’entroterra

SCOPRILI TUTTI
Il 29 settembre 2018 è stata inaugurata a Zermatt la funivia 3S (trifune) più alta del mondo che collega la nuova stazione a valle sul Trockener Steg (2'923 m) al Matterhorn glacier paradise, la stazione a monte più alta d’Europa (3’821 m). Nelle quattro cabine Crystal ride – in tutto sono 25 - il design italiano di Pininfarina viene esaltato da cristalli Swarovski.
 
 
3. CON I SAN BERNARDO SUL MONTE RIGI 
Più di un secolo fa, i cani San Bernardo erano dei validi aiutanti di chi abitava sulle pendici del Monte Rigi. Sono ora tornati sulla regina delle montagne, accessibile con la cremagliera da Arth-Goldau o con cabinovia da Weggis, per accompagnare gli ospiti sui sentieri invernali. Fino a marzo, nel pomeriggio di mercoledì e di sabato, si può passeggiare in loro compagnia per 50 minuti partendo da Rigi Kaltbad e salendo sulla vetta

4. DAVOS, REGNO DEI PATTINATORI 
Quasi cinque chilometri di divertimento sui pattini. «Davos World of Ice» si compone di diverse piste di pattinaggio. Nell’Ice Circle ogni pattinatore può compiere indisturbato svariati giri, mentre la pista Ice Cross promette una vera e propria scarica di adrenalina. Il campo per Pond Hockey e curling bavarese attira i tifosi. Per combattere freddo e sonno è stata allestita anche una discoteca sul ghiaccio.
 
5. SLITTINO, CHE PASSIONE 
60 pezzi da assemblare, legno di frassino e 7 ore di lavoro sono il segreto di queste slitte artigianali realizzate dalla carpenteria Morerod. Padre e figlio guardano con sufficienza le comuni slitte: il baricentro basso e i pattini mobili del loro bolide permettono, infatti, raggi molto più stretti e una sensazione di guida completamente diversa. Ogni anno i Morerod costruiscono solo dai 10 ai 15 esemplari di queste raffinate slitte che costano circa 600 Franchi. D’inverno le vedi sfrecciare sul Col de la Croix, chiuso per neve al traffico auto e moto, che unisce Villars a Les Diablerets: una discesa di 7,2 km con 4 emozionanti tornanti attraverso un sentiero forestale che giunge in paese dopo aver superato 566 metri di dislivello. Mercoledì, venerdì e sabato si può slittare anche di notte. tra neve e fondue.
 
Inoltre, quest'inverno sul Melchsee-Frutt è disponibile la prima pista didattica per slittini della Svizzera. Chi poi si sente sicuro nelle curve e con la tecnica di frenata può subito passare al sentiero per slitte e scendere fino a Stöckalp.
 

6. DA ST. MORITZ A ZERMATT CON IL GLACIER EXPRESS
La «excellence class» mantiene quello che promette il nome. In questa nuova classe premium i passeggeri viaggiano in comode poltrone, tutte con vista sul paesaggio. Suggestivi finestrini panoramici, accompagnamento di viaggio personale e prelibatezze gastronomiche rendono il viaggio da St. Moritz a Zermatt ancora più unico.
 
 
7. SATTEL-HOCHSTUCKLI, IL SENTIERO DELLE LANTERNE
Le notti invernali hanno un fascino particolare. Il sentiero delle lanterne sul Sattel-Hochstuckli invita a viverlo di persona. Ogni sabato sera le lanterne illuminano il percorso di 2 km. È possibile riscaldarsi e rifocillarsi in quattro ristoranti. Chi lo desidera può terminare la serata con una discesa notturna in slitta.
 
 
8. LENK I.S.: LA «FUNSLOPE» PIÙ LUNGA DELLA SVIZZERA
Curve paraboliche, onde di neve e un’enorme chiocciola con tunnel: la funslope di Lenk è la più lunga della Svizzera. Si può raggiungere con la seggiovia a sei posti Bühlberg.
 
 
INFORMAZIONI
Tutte le informazioni pratiche e le esperienze per l'inverno sulle Alpi in Svizzera sono sul sito ufficale www.myswitzerland.com.