Scopri il mondo Touring

Casa Mondadori a Meina apre le sue porte a tutti gli appassionati di letteratura

Sul Lago Maggiore sulle tracce di Hemingway, Mann, Disney...

di 
Barbara Gallucci
28 Agosto 2017
Il camino di Casa Mondadori in piena estate è spento, ma attrae a sé chiunque varchi la soglia della villa affacciata sul Lago Maggiore tra Arona e Meina. È una sorta di registro delle presenze perché sopra ci sono le firme di tutti gli ospiti che in questa casa hanno soggiornato in passato. Si fa alla svelta a capire che non si tratta di firme comuni. In alto svetta quella lunga e lineare di Ernest Hemingway, più sotto quella di Eugenio Montale, non distante dall'autografo di Thomas Mann, da quello di Giuseppe Ungaretti e da quello un po' sbilenco di Georges Simenon. Ma come mai sono passati tutti da qui? Il merito è di Arnoldo Mondadori che comprò la casa nel 1925 per ospitare e poi sedurre gli autori affinché firmassero contratti con la sua casa editrice. La vista lago, il parco alle spalle e un'ospitalità innata facevano il resto. Oggi la casa apre le sue porte per ospitare i viaggiatori contemporanei in tre eleganti suite intitolate a Mondadori, Hemingway e Mann.
 
 
INCONTRI RAVVICINATI
Di bed and breakfast e case vacanze ce ne sono a centinaia sul Lago Maggiore, soprattutto in questa sua sponda piemontese ricca di fascino ed eleganza nonché di storia e cultura. Più raro invece trovarne con alle pareti le foto degli ospiti vip. Non ci sono calciatori o cantanti, ma Ungaretti, Almerina e Dino Buzzati, Piero Chiara, Oreste del Buono, Mario Soldati, Eugenio Montale, Salvatore Quasimodo, Francesco Messina, Renato Guttuso.
 
 
Un vero e proprio manuale di arte e letteratura che si è ritrovato in tempi e modi diversi a passeggiare nel bellissimo parco della casa, contemplando il lago con vista sulla Rocca di Angera, lasciandosi coccolare e riempire di attenzioni. Rimasta intatta e con gli arredi in gran parte originali, Casa Mondadori non è esattamente una casa qualunque. Ora è dotata di ogni confort e di una bellissima piscina raggiungibile con un comodo tunnel pedonale, ma sono il salotto al pianterreno, lo studio di Mondadori, i corridoi e le scale ad attirare l'attenzione. Un viaggio nel viaggio che parla di premi Nobel e geni dell'intrattenimento (i Disney in visita nel 1935, per fare un esempio), di grandi confronti tra intellettuali e partite di calcetto (un campo a cinque è alle spalle della casa).
 

Il Touring Club Italiano apre le porte di 76 luoghi d’arte

SCOPRILI TUTTI
 
 
Ora finalmente le pagine di questa villa sono state aperte con l'intento di far sentire gli ospiti a casa propria seppur in una casa storica. Soggiornare in una delle tre stanze è una vera e proria immersione nella cultura dello scorso secolo. Cultura in villeggiatura, certo, ma spesso proprio ispirata dalle placide acque del lago e dai boschi alle sue spalle. Non si sa mai che proprio qui nasca l'ispirazione per i poeti e gli autori che verranno.
 
Info: Casa Mondadori, Strada Statale del Sempione 15 A, Meina (No), tel. 0322.660642 oppure 339.6492359; www.casamondadori.it.

Dai un aiuto concreto per valorizzare i tesori d’Italia 

DIVENTA SOCIO