Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Sul Garda Trentino la vacanza sostenibile si può fare in “Autostop”

Con una nuova card si lascia l’auto in albergo per viaggiare green e gratis approfittando delle offerte degli operatori

Sul Garda Trentino la vacanza sostenibile si può fare in “Autostop”

15 Settembre 2022
Arrivare in una destinazione, lasciare l’auto e dimenticarsene fino al rientro dalla vacanza, dedicandosi a scoprire il territorio con strumenti di mobilità sostenibile. Si può fare? Si può fare. L’Azienda di promozione turistica del Garda trentino ci sta provando con un’iniziativa che speriamo funzioni e, di più, faccia scuola in giro per l’Italia.

Si chiama "Autostop", ed è un progetto-prova che coinvolge ospiti e vuole disincentivare l’utilizzo dell’automobile. L’ospite che raggiungerà il territorio del Garda potrà ora decidere di vivere la sua vacanza senza spostarsi con il proprio mezzo, consegnando le chiavi alla reception di una struttura ricettiva che ha aderito all’iniziativa.

Per invitare il turista ad accettare la sfida, l’Apt ha predisposto la nuova Garda Guest Card attraverso cui gli ospiti potranno usufruire gratuitamente dei servizi del trasporto pubblico, come gli autobus di linea e il recentissimo Bus&Go, un servizio che raggruppa passeggeri con percorsi simili sullo stesso minibus, da prenotare con una app e senza dover quindi controllare linee e orari, pagando solo 2 euro a viaggio.
 
Il lago di Tenno, borgo Bandiera Arancione Tci
 
A supporto di Autostop c’è di sicuro una cultura green ampiamente diffusa sul territorio, una rete ben segnalata di sentieri e piste ciclabili, oltre a un nuovo servizio di bike delivery, ovvero la possibilità di farsi portare in hotel una bicicletta, scegliendola tra Mtb, e-bike, gravel… sembra insomma che le soluzioni non manchino. Infine, a testimoniare l’impegno per un soggiorno sostenibile i turisti vedranno il loro nome sarà scritto su una targhetta in legno di larice che verrà appesa sui rami di uno degli alberi simbolo della biodiversità del Garda trentino (olivo, larice, noce e vite).

“Si tratta di un’iniziativa molto semplice ma prevediamo risultati importanti – ha dichiarato il Presidente di Garda Dolomiti, Silvio Rigatti – Vogliamo una località con meno automobili, ridurre le emissioni di anidride carbonica e dare la possibilità all’ospite di fare una cosa buona per l’ambiente. In questa fase di test abbiamo coinvolto cinque strutture del territorio per poi richiamare nel 2023 tutti i nostri partner ”. 

Il castello di Arco / foto Shutterstock
 
INFORMAZIONI UTILI
- Scopri di più sul sito www.gardatrentino.it
- Aderiscono al progetto AutoStop: AktivHotel SantaLucia (Torbole), Du Lac Et Du Parc Grand Resort (Riva del Garda), Hoody Active & Happiness Hotel (Arco), Santoni Freelosophy Hotel (Torbole) e Hotel Luise (Riva del Garda).