Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Ritorna RisorgiMarche: 10 concerti gratuiti per sostenere le terre colpite dal sisma

A luglio e agosto, in bellissime location, l'evento ideato da Neri Marcorè e patrocinato dal Touring

Ritorna RisorgiMarche: 10 concerti gratuiti per sostenere le terre colpite dal sisma

2 Luglio 2019
Dona
La terza edizione di RisorgiMarche è pronta a partire. Ancora una volta, l'ideatore Neri Marcorè insieme al direttore esecutivo Giambattista Tofoni ha creato un programma di 10 concerti con nomi di prestigio del panorama musicale italiano, artisti che come nelle precedenti edizioni hanno sposato la causa e la filosofia del festival e si esibiranno gratuitamente.
 
Ricordiamo che l'evento era partito nel 2017 per contribuire alla rinascita di una terra messa in ginocchio dalle scosse sismiche registrate nel 2016. “Nelle sue prime due edizioni RisorgiMarche, oltre ad aver superato le 230.000 presenze in 29 concerti, è soprattutto riuscito a veicolare un messaggio di grande portata: da un lato la vicinanza concreta e solidale verso le popolazioni colpite mediante l’indotto economico generato dal pubblico, dall’altro una vetrina di promozione turistica di luoghi incantevoli e poco conosciuti" sottolinea Marcorè. "Inoltre, la crescita di un movimento che attraverso il trekking in spazi di grande suggestione e il rispetto per la natura ha dimostrato che nelle zone del cratere è tuttora possibile vivere esperienze uniche, nonostante le profonde difficoltà legate alla fase della ricostruzione. Voglio ringraziare, oltre tutta la macchina organizzativa e le istituzioni coinvolte, gli artisti che si sono resi disponibili, ancora una volta con grande generosità. La scelta di esserci è un valore aggiunto ai loro percorsi umani e professionali”.



Quasi tutti gli eventi del 2019 si terranno in nuove location, a riprova della volontà dello staff di RisorgiMarche di andare a toccare più luoghi possibili all’interno del cosiddetto cratere sismico, così da portare a tutte le comunità montane l’occasione di vivere e condividere una giornata diversa e offrire agli spettatori l’opportunità di conoscere zone poco esplorate e suggestive della regione bagnata dall’Adriatico, promuovendone la frequentazione anche in periodi e modalità differenti.
 
Anche il Touring Club Italiano sostiene per il terzo anno consecutivo RisorgiMarche, cui ha concesso il suo patrocinio. “Con questa partecipazione vogliamo testimoniare il nostro impegno costante per recuperare l’eredità storica, culturale e identitaria, materiale e spirituale, di una terra ferita – afferma Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano. Abbiamo il dovere di partecipare in modo convinto e generoso alla rinascita delle nostre comunità colpite dal terremoto ma capaci di risollevarsi proprio grazie al turismo”.  Il Touring è impegnato a sostenere qualunque iniziativa volta a fare ripartire il turismo in queste splendide zone, perché la vita possa riprendere e dall’emergenza nasca un piano di sistema per il futuro.
 


LA FORMULA E LA FILOSOFIA DI RISORGIMARCHE
La formula resta quella che tanto successo ha riscosso: mezzi a motore parcheggiati a qualche chilometro di distanza, camminata o bicicletta per raggiungere i prati dove si svolgono i concerti, gratuità per assistervi, assenza di palcoscenici strutturati e di illuminazione artificiale, basso impatto sonoro, rispetto per la natura che ci ospita. Una novità degna di nota sarà anche quella di accedere ai borghi a ridosso dell'Appennino marchigiano, duramente feriti dai terremoti dell'agosto e dell'ottobre 2016, con eventi a prenotazione dalla capienza ridotta ma non secondari per importanza.
 
“Torniamo a quel fare comunità che ha sempre contraddistinto il nostro lavoro - aggiunge Tofoni -. RisorgiMarche non è un mero calendario di concerti e performance artistiche, ma un popolo in movimento: un popolo che cammina in montagna, con consapevolezza; che fa dell'incontro e della conoscenza con le popolazioni colpite dal terremoto una motivazione forte; che attraverso modalità di acquisto che ci piace definire solidali, realizza gesti concreti, tangibili e con ricadute importantissime. Un popolo che ha sempre dimostrato sensibilità e rispetto”.


 
“Quest’edizione di RisorgiMarche - conclude Marcorè - si arricchisce del preziosissimo contributo di un artista internazionale, a sottolineare il senso di universalità delle radici e appartenenza alle origini. Alla musica si affianca il tratto di Tullio Pericoli, che con la sua pittura esalta gli aspetti più reconditi e suggestivi del nostro territorio. In questi giorni ad Ascoli Piceno si tiene la mostra “Forme del paesaggio”, e da questo spunto Pericoli ha voluto creare e dedicare a RisorgiMarche 15 nuove opere ispirate ai luoghi della musica”.
 

 
I CONCERTI DI RISORGIMARCHE 2019
Giovedì 11 luglio, Nek
Poggio San Romualdo
Apiro MC/Fabriano AN/Poggio San Vicino MC
 
Lunedì 15 luglio, Concerto a sorpresa
Dosso Vallonica
Gagliole/San Severino Marche MC
 
Giovedì 18 luglio,  Tosca
Piani di Monte Torroncello
Camerino/Sefro/Serravalle di Chienti MC

Domenica 21 luglio, Pacifico con la partecipazione di Neri Marcorè
Monte Fraitunno
Montefortino FM/Montemonaco AP

Domenica 28 luglio, Edoardo Bennato
Piani di Monte Gemmo
Castelraimondo/Esanatoglia/Fiuminata/Pioraco MC

Martedì 30 luglio, Marco Mengoni
Località Fontanelle 
Amandola FM/Bolognola/Sarnano MC

Venerdì 2 agosto, Concerto a sorpresa
Spelonga
Arquata del Tronto AP

Mercoledì 7 agosto, Vinicio Capossela
Macereto
Pieve Torina/Ussita/Valfornace/Visso MC 
 
INFORMAZIONI
Inizio concerti alle 16.30, ingresso libero. I luoghi dei concerti e le modalità di accesso possono variare: verificare sempre il programma sul sito www.risorgimarche.it e sui social collegati.
 
 
Dona