Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Quali sono i ristoranti stellati in Italia? Ecco la guida Michelin 2021

Confermate gli 11 "tre stelle". Ecco tutte le novità

Quali sono i ristoranti stellati in Italia? Ecco la guida Michelin 2021

25 Novembre 2020
Nell’anno in cui l’omino Michelin festeggia il suo 122° compleanno, l'Italia conferma i suoi undici ristoranti tristellati, il traguardo più ambito nell'alta ristorazione mondiale. Nell'edizione 2021 i ristoranti stellati in Italia sono 371, il che fa del nostro Paese il secondo al mondo per numero di stellati
 
I TRE STELLATI 2021
Ecco tutte le tre stelle italiane:
 
St. Hubertus a San Cassiano (Bz), chef Norbert Niederkofler
Piazza Duomo ad Alba (Cn), chef Enrico Crippa
Enrico Bartolini al MUDEC a Milano, chef Enrico Bartolini
Da Vittorio a Brusaporto (Bg), chef Chicco Cerea
Dal Pescatore a Canneto sull'Oglio / Runate (Mn), chef Nadia Santini
Le Calandre a Rubano (Pd), chef Raffaele e Massimiliano Alajmo
Osteria Francescana a Modena, chef Massimo Bottura
Enoteca Pinchiorri a Firenze, chef Annie Feolde e Riccardo Monco
Uliassi a Senigallia (An), chef Mauro Uliassi
La Pergola a Roma, chef Heinz Beck
Reale a Castel di Sangro (Aq), chef Niko Romito

LE REGIONI CON PIÙ STELLATI, NAPOLI PROVINCIA AL TOP
E quale regione ha più stellati?
Al vertice si conferma la Lombardia, con 59 ristoranti stellati, seguita dal Piemonte, con 46 ristoranti, e dalla Campania con 44 stellati. A seguire la Toscana a quota 43 ristoranti stellati e il Veneto con 37 ristoranti stellati. Ecco la situazione regione per regione:

Valle d'Aosta - 3 ristoranti*
Liguria - 7 ristoranti*
Piemonte - 1 ristorante***, 4 ristoranti**, 41 ristoranti*
Lombardia - 3 ristoranti***, 6 ristoranti**, 50 ristoranti*
Veneto - 1 ristorante***, 4 ristoranti**, 28 ristoranti*
Trentino Alto Adige - 1 ristorante***, 3 ristoranti**, 25 ristoranti*
Friuli Venezia Giulia - 2 ristoranti**, 6 ristoranti*
Emilia-Romagna - 1 ristorante***, 2 ristoranti**, 20 ristoranti*
Marche - 1 ristorante***, 1 ristoranti**, 2 ristoranti*
Toscana - 1 ristorante***, 5 ristoranti**, 36 ristoranti*
Umbria - 2 ristoranti*
Lazio - 1 ristorante***, 2 ristoranti**, 27 ristoranti*
Campania - 6 ristoranti**, 38 ristoranti*
Abruzzo - 1 ristorante***, 4 ristoranti*
Puglia - 10 ristoranti*
Basilicata - 2 ristoranti*
Calabria - 5 ristoranti*
Sicilia - 2 ristoranti**, 14 ristoranti*
Sardegna - 2 ristoranti*

Tra le province: Napoli sempre in vetta con 28 ristoranti, Roma in seconda posizione con 23 ristoranti stellati, mentre Milano scivola al quinto posto con 17 ristoranti stellati, preceduta da Bolzano, con 20 ristoranti, e Cuneo, a quota 19.
 
DUE STELLE
A meritare le due stelle Michelin sono invece 37 ristoranti, tra cui tre novità:
 
Davide Oldani, ristorante D'O, San Pietro all'Olmo (Mi)
"Non ha bisogno di presentazioni: è uno chef che ha anticipato tendenze aprendo porte prima di altri, percorrendo strade nuove che hanno – è il caso di dirlo – spopolato, come la sua “cucina pop”. Ma cenare nel suo ristorante significa conoscere Davide Oldani in una dimensione nuova, densa di ricordi gastronomici ed emozionanti esplorazioni. Tanta attenzione ai giovani e alla formazione sui valori del territorio gli valgono anche la Stella Verde!"
 
Matteo Metullio, ristorante Harry's Piccolo, Trieste
"Trieste, ponte fra culture e crocevia di scambi, ha trovato la sua traduzione gastronomica nella straordinaria cucina di Matteo Metullio. Da vero triestino aperto al mondo, per arrivare nelle cucine del suo Harry’s Piccolo i migliori prodotti affrontano talvolta lunghi viaggi – è il suo credo, il “km vero” – per venire combinati in una sintesi armonica ed originale, riuscitissimo incontro fra classicità ed innovazione".
 
Rocco de Santis, ristorante Santa Elisabetta, Firenze
"Si dice che i cuochi campani abbiano la cucina nel sangue e che, dentro o fuori la propria regione, sappiano esprimersi ai più alti livelli. Rocco De Santis non fa eccezione e porta la sua scuola culinaria ai più alti livelli: un’esplosione di colori e fantasia che accende il cuore di Firenze".

LE STELLE VERDI
Sono stati annunciati anche i nomi dei 13 chef ai quali è stato assegnato il simbolo della sostenibilità, la “stella” verde.

- Gardenia, Mariangela Susigan, Caluso
- Don Alfonso 1890, Alfonso ed Ernesto Jaccarino, Sant' Agata sui Due Golfi
- Osteria Francescana, Massimo Bottura, Modena
- Dattilo, Caterina Ceraudo, Strongoli
- Lazzaro 1915, Piergiorgio Siviero, Pontelongo
- Virtuoso Gourmet- Tenuta le Tre Virtù, Antonello Sardi, San Piero a Sieve
- Joia, Pietro Leeman, Milano
- D'O, Davide Oldani, Cornaredo
- I' Ciocio-Osteria di Suvereto, Fabrizio Caponi, Suvereto
- Casa Format, Igor Macchia, Orbassano
- St. Hubertus, Norbert Niederkofler, San Cassiano
- Caffè La Crepa, Franco Malinverno, Isola Dovarese
- Lanterna Verde, Roberto Tonola, Villa di Chiavenna
 
UNA STELLA E ALTRI PREMI
Sono invece 323 i ristoranti a una stella, dei quali 26 new entry, con 4 giovani addirittura under 30; la regione più ricca di novità è la Toscana.
 
Da segnalare anche i 252 Bib Gourmand, di cui 11 novità - la faccina sorridente dell’Omino Michelin che si lecca i baffi indica un ristorante che propone una piacevole esperienza gastronomica, con un menu completo a meno di 35 €. 
 
In occasione della presentazione della Guida Michelin Italia 2021 sono stati infine conferiti 4 premi speciali:
- Mentor Chef Michelin 2021, assegnato a Niko Romito, Ristorante Reale, Castel di Sangro (AQ)
- Giovane Chef Michelin 2021, assegnato a Antonio Ziantoni, Ristorante Zia, Roma (qui trovate una sua ricetta pasquale elaborata per noi).
- Servizio di Sala Michelin 2021, assegnato a Christian Rainer, Peter Brunel Ristorante Gourmet, Arco (TN)
- Sommelier Michelin 2021, assegnato a Matteo Circella, Ristorante La Brinca, Ne (GE).