Scopri il mondo Touring

Mercoledì 17 marzo si festeggia in tutto il mondo la festa nazionale d'Irlanda

Per San Patrizio anche l'Italia si colora di verde

di 
Stefano Brambilla
11 Marzo 2021

Il 17 marzo si festeggia San Patrizio, patrono d'Irlanda e uno dei santi più conosciuti e amati al mondo. Sarà perché gli irlandesi sono sparpagliati nei cinque continenti, o perché il colore verde associato al santo e all'Irlanda ispira simpatia, fatto sta che le feste e le celebrazioni per San Patrizio (quest'anno in parte virtuali) invadono paesi e città dalla Nuova Zelanda al Portogallo, dal Kenya al Canada. 

Prima di raccontarvi cosa succederà nel mondo (e anche in Italia) per San Patrizio, due parole sul personaggio, di cui non molti sanno la storia. Nato con il nome di Maewyin Succat, Patrizio visse tra il 385 e il 461 dopo Cristo. Siamo negli ultimi anni dell'Impero Romano: il papa Celestino I affida al vescovo Patrizio un compito importante, quello della evangelizzazione delle isole britanniche e in particolar modo dell'Irlanda, al tempo terre pagane. Patrizio inizia la sua opera nel 431: in trent'anni, borgo dopo borgo, città dopo città, riesce a diffondere il cristianesimo sull'isola, che da allora rimarrà sempre a maggioranza cattolica. San Patrizio compare anche nell'emblema nazionale irlandese, il trifoglio: si dice che il vescovo spiegava al popolo il concetto di Trinità prendendo come esempio le tre foglie collegate a un unico stelo.
 
Pisa

DOVE SI FESTEGGIA IN ITALIA
Ma veniamo ai festeggiamenti. Sono oltre 440 i monumenti e i siti in tutto il mondo che quest’anno si illuminano di verde, in celebrazione dell’Irlanda e di San Patrizio, in occasione dell’iniziativa Global Greening. Nella lista presenti anche molte città italiane con alcuni dei loro monumenti e siti più significativi (addirittura 42): “Rispetto alle edizioni precedenti, abbiamo più che raddoppiato le presenze. Per noi questo rappresenta un segnale simbolico: lo interpretiamo come un abbraccio virtuale da parte di tutta Italia verso il popolo d’Irlanda. Tra i siti partecipanti, vantiamo nomi rilevanti a livello internazionale, come la Torre di Pisa, la Porta San Giacomo di Bergamo, il Castel Nuovo di Napoli, che ci hanno confermato ancora una volta il loro interesse, e nuove presenze, molto famose o meno, ma tutte di una bellezza straordinaria, che ben rappresentano le peculiarità della nostra penisola e di ogni singola provincia” ha dichiarato Ornella Gamacchio, Direttore Italia di Turismo Irlandese.
 
Tra le new entry: Procida, la capitale della Cultura 2022, con il Palazzo Merlato; la famosissima Colonna Traiana e la Fontana dell’Acqua Paola di Roma; l’Unicredit Tower di Milano e altri luoghi incantevoli della Lombardia, da Vigevano, con la Torre del Bramante, simbolo della città, o Pavia con la Statua della Minerva, al Castello di Lonato sul Lago di Garda, alla Val d’Intelvi con la Sostra e la Chiesa di San Giorgio; la Cupola di San Gaudenzio di Novara; La Bollente di Acqui Terme; Castel Thun in Val di Non; la Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro; Bologna con il Palazzo del Podestà e tantissimi altri. Ha inoltre aderito l’Associazione dei Borghi più belli d’Italia, sezione Puglia, con 13 realtà tra le più caratteristiche.
 

Milano

In particolare si illuminano di verde - mercoledì 17 marzo dalle 21, per un paio d'ore:
 
LOMBARDIA
Milano – UniCredit Tower
Bergamo – Porta San Giacomo
Pavia – Statua della Minerva
Vigevano (PV) – Torre del Bramante
Centro Valle Intelvi, località Casasco (CO) – Sostra
Alta Valle Intelvi, località Pellio (CO) – Chiesa di San Giorgio
Lonato del Garda (BS) – Rocca di Lonato
 
PIEMONTE
Novara – Cupola di San Gaudenzio
Acqui Terme (AL) – La Bollente
 
TRENTINO ALTO ADIGE E FRIULI VENEZIA GIULIA
Val di Non (TN) – Castel Thun
Trieste – Statua di James Joyce
Lignano Sabbiadoro (UD) – Terrazza a Mare
 
EMILIA ROMAGNA
Bologna – Palazzo del Podestà
Parma – Palazzo del Municipio
Conselice (RA) – Chiesa Parrocchiale di San Patrizio
 
TOSCANA E MARCHE
Pisa – Torre di Pisa
Livorno – Gazebo della Terrazza Mascagni
Massa – Piazza Mercurio
Marina di Massa (MS) – Piazza Bad Kissingen
Fiorenzuola (FI) – Chiesa di San Patrizio a Tirli
Castiglione della Pescaia (GR) – Castello
Campofilone (FM) – Chiesa di San Patrizio
 
LAZIO
Roma – Villa Spada
Roma – Colonna Traiana
Roma – Fontana dell’Acqua Paola
Isola del Liri (FR) – Cascata di Isola del Liri

Isola del Liri
 
CAMPANIA E BASILICATA
Napoli – Castel Nuovo
Procida (NA) – Palazzo Merlato
Matera – Chiesa di Materdomini
 
PUGLIA
Alberona (FG) – Chiesa Madre della Natività di Maria Vergine (Bandiera arancione TCI)
Alberona (FG) – Monumento Caduti in Guerra (Bandiera arancione TCI)
Bovino (FG) – Castello Ducale
Pietramontecorvino (FG) – Torre Normanna (Bandiera arancione TCI)
Roseto Valfortole (FG) – Fontana Centrale
Roseto Valfortole (FG) – Chiesa Madre Santa Maria Assunta
Vico del Gargano (FG) – Palazzo della Bella
Locorotondo (BA) – Torre dell’Orologio (Bandiera arancione TCI)
Otranto (LE) – Porta Terra
Acquarica del Capo (LE) – Castello Medievale
Presicce (LE) – Casa Turrita
Cisternino (BR) – Torre di Porta Grande (Bandiera arancione TCI)
Cisternino (BR) – Chiesa di San Nicola di Patara (Bandiera arancione TCI)
 

Livorno

DOVE SI FESTEGGIA NEL MONDO
Quest'anno celebrazioni e parate non si svolgeranno come di consueto in ogni città del mondo dove si trovi una comunità irlandese, e ancor di più in Irlanda, dove solitamente si festeggia dai villaggi più sperduti a Dublino (qui ha generalmente luogo il St.Patrick’s Festival, che invade le strade cittadine in un vero carnevale verde). Ma probabilmente si preparanno comunque specialità gastronomiche come lo stufato di manzo e Guinness o il salome affumicato su un letto di colcannon, il tradizionale piatto a base di verza o cavolo riccio e purè di patate... 
 
In ogni caso, sono quasi 440 i siti che prendono parte a livello globale al Global Greening: un numero record per questa iniziativa, al suo dodicesimo anno, che assume un particolare significato, viste le attuali sfide senza precedenti, a sottolineare la forza del profondo legame che le persone di tutto il mondo sentono per l’Irlanda.
 
Tra le novità internazionali: una cassetta delle lettere in cima alla Øretoppen Mountain in Norvegia, 350 km sopra il Circolo Polare Artico; la fontana più grande del mondo, The Palm Fountain a Dubai; l'edificio più alto del Sud America, la Torre Costanera del Cile; il Castello di Bled in Slovenia; Pacific Park sul molo di Santa Monica in California; BC Place a Vancouver; il Sekenani Gate presso la Riserva Nazionale di Maasai Mara in Kenya; Villa E-1027 a Roquebrune-Cap-Martin in Francia, progettata e costruita dall'architetto e designer di mobili irlandese Eileen Gray.


Cascate del Niagara

UNA SERATA IN STREAMING
Ma cè anche una celebrazione virtuale, organizzata da Turismo Irlandese. "St Patrick's Day at Home with Tourism Ireland" sarà trasmesso in diretta streaming dall’isola d’Irlanda il 17 marzo a partire dalle ore 20. Durerà 90 minuti e metterà insieme tutti gli elementi legati alla celebrazione di San Patrizio: musica, pub che hanno fatto la storia, danze tradizionali e moderne, Irish style e creatività. Locations d’eccezione: tre pub molto amati a Dublino, Belfast e nella graziosa città costiera di Dingle nella contea di Kerry.
 
Per partecipare alla serata sarà sufficiente collegarsi ai canali social di Turismo Irlandese: www.youtube.com/tourismireland e www.facebook.com/turismoirlanda. Fortemente consigliato indossare qualcosa di verde, magari dopo aver preparato una ricetta irlandese, con in mano una Guinness alla perfetta temperatura di servizio (5 gradi) e con la voglia di farsi coinvolgere. E per rafforzare il senso di appartenenza alla festa, lanciandone il conto alla rovescia e rendendo omaggio agli amanti italiani dell’Irlanda, in collaborazione con Guinness, Turismo Irlandese ha lanciato il St. Patrick’s Movement: fino al 17 marzo, attraverso i canali social italiani dell’ente e di Guinness, ci si potrà “affiliare” con divertenti attività interattive, create ogni giorno per preparare l’atmosfera del St. Patrick’s Day e dell’evento in diretta.
 
Tra le tante esibizioni previste, quelle degli scenografici percussionisti Celtic Drummers che si esibiranno davanti allo storico Johnny Foxs Pub, nato nel 1798 e quella degli Shamrock Tenors, 5 giovani cantanti e polistrumentisti dell’Ulster, in diretta dal pub Duke of York di Belfast. Ci saranno collegamenti anche con il celebre pub Dick Mack’s di Dingle, lungo la Wild Atlantic Way: una vera e propria istituzione, gestita ininterrottamente dal 1899 dalla stessa famiglia. Non mancherà un’altra location simbolo come la Guinness Storehouse, con un mastro birraio che mostrerà come versare una pinta perfetta da una lattina, e un momento divertente sarà la Riverdance Academy, mini lezione con due ballerini del cast del replicatissimo spettacolo di danza tradizionale Irish Riverdance per imparare alcuni passi fondamentali, ma anche per suonare i cucchiai, seguendo le musiche dello show!
 

 
INFO
Sito web di Turismo irlandese: www.irlanda.com.