Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Parte la settima edizione del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa

Obiettivo: promuovere iniziative concrete ed esemplari per la cura del territorio

Parte la settima edizione del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa

20 Ottobre 2020
Parte la settima edizione del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa. Nato a seguito della sottoscrizione della Convenzione Europea del Paesaggio da parte di 39 stati membri tra cui l’Italia, il premio ha cadenza biennale ed è stato organizzato per la prima volta nel 2008. Di che cosa si tratta? Il premio mira a premiare iniziative concrete ed esemplari per il raggiungimento degli obiettivi di qualità paesaggistica nel territorio. Ciascuno Stato membro firmatario della Convenzione si attiva per selezionare in ambito nazionale il progetto da presentare quale candidatura del proprio Paese. Le domande devono pervenire al Consiglio d’Europa attraverso un ente rappresentante dello Stato, che in Italia è il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (MiBACT), di cui il Touring Club Italiano è advisor.

La presentazione della VII edizione avverrà il 18 novembre in diretta Facebook secondo il programma descritto qui sotto.
 


Come spiega l'articolo 11 della Convenzione, il premio "può essere assegnato alle collettività locali e regionali e ai loro consorzi che ... hanno attuato una politica o preso dei provvedimenti volti alla salvaguardia, alla gestione e/o alla pianificazione sostenibile dei loro paesaggi che dimostrino una efficacia durevole e possano in tal modo servire da modello per le altre collettività territoriali europee. Tale riconoscimento potrà ugualmente venir assegnato alle organizzazioni non governative che abbiano dimostrato di fornire un apporto particolarmente rilevante alla salvaguardia, alla gestione o alla pianificazione del paesaggio".
I progetti candidabili dovranno essere stati realizzati, anche solo in parte, da almeno tre anni, mettendo in atto strategie di sviluppo sostenibile condivise con le comunità locali. Tra gli obiettivi virtuosi cui verrà data attenzione nel corso della selezione: la riqualificazione e valorizzazione dei beni storico artistici, dei paesaggi rurali tradizionali; di aree degradate o soggette ad abbandono; il contrasto al rischio idrogeologico e sismico; l'integrazione culturale tra vecchi e nuovi residenti; l'attuazione di forme di turismo sostenibile; l'attenzione verso i temi dell’accessibilità e dell’inclusione.
 
Il progetto "vincitore" per l'Italia - e quindi candidato per il nostro Paese al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa - sarà insignito del Premio Nazionale del Paesaggio, attribuito dallo stesso Ministero, che verrà consegnato in occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio, prevista per il 14 marzo 2021.


Agrigento, vinciore del Premio Nazionale del Paesaggio 2016-2017

I VINCITORI DEL PREMIO DEL PAESAGGIO DEL CONSIGLIO D'EUROPA
Ecco i precedenti vincitori del Premio del Paesaggio.
2018-2019: “La rivitalizzazione del fiume Aire” presentato dal Cantone di Ginevra, Svizzera
2016-2017: "
Rigenerazione della fortezza di Daugavpils per conservare oggetti culturali e storici", Daugavpils City Council, Lettonia
2014-2015: "La cooperazione senza confini delle comunità locali per l'eredità paesaggistica del Favoloso Hetés", villaggi tra Ungheria e Slovenia, Ungheria 
2012-2013: "Preservare valore ecologico nel paesaggio della valle del fiume Szprotawa", Lower Silesian Association of Landscape Parks, Polonia
2010-2011: “Carbonia città del Novecento. Riqualificazione socio-economica, culturale ed ambientale“, Comune di Carbonia, Italia
2008-2009: "The Park de la Deûle", Lille Métropole, Francia

I VINCITORI DEL PREMIO NAZIONALE DEL PAESAGGIO
Ed ecco i vincitori del Premio nazionale del paesaggio, candidati al premio europeo. 
2018-2019: "Tra terra e acqua, “un altro modo di possedere”. Agricoltura, impresa sociale, paesaggio e sostenibilità per uno spazio identitario in continuo divenire: l’esperienza del Consorzio Uomini di Massenzatica.  Progetto presentato dal Consorzio Uomini di Massenzatica nel comune di Mesola (Fe), Emilia Romagna
2016-2017: “Rigenerazione del paesaggio e del Parco Archeologico della Valle dei Templi", Agrigento, Sicilia
2014-2015: 
“Parco Agricolo dei Paduli”, Puglia
2012-2013: “La rinascita dell’Alto Belice Corleone dal recupero delle terre confiscate alla mafia” Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Sicilia 
2010-2011: 
“Carbonia città del Novecento. Riqualificazione socio-economica, culturale ed ambientale“, Comune di Carbonia, Sardegna
2008-2009: 
“Il sistema dei Parchi della Val di Cornia” presentato dal Circondario della Val di Cornia e Parchi Val di Cornia SpA, Toscana
 
INFORMAZIONI
Le procedure per inoltrare le candidature al Premio sono state pubblicate sul sito www.premiopaesaggio.beniculturali.it, dove si trovano il bando, il Regolamento ed il formulario. I progetti dovranno pervenire online entro il 15 dicembre 2020.