Scopri il mondo Touring

Un biglietto unico per Duomo, chiostro, museo, terrazze e torri

Monreale: un nuovo percorso di visita per un'esperienza indimenticabile

di 
Barbara Gallucci
10 Settembre 2019
Dona
Da 830 anni il Duomo di Monreale attira a sé frotte di pellegrini, religiosi, fedeli di ogni confessione e, almeno negll'ultimo secolo, turisti in cerca di emozioni forti. Già, perché è difficile rimanere indifferenti entrando nel complesso arroccato nel cuore del comune siciliano appena fuori da Palermo.

Patrimonio dell'Umanità Unesco dal 2015, è la realizzazione di un sogno di re Guglielmo il Buono che, se da una parte è chiaramente di ispirazione normanna, non manca di dettagli dal gusto islamico in un sincretismo artistico che non ha eguali nel mondo.
 
 
È di pochi giorni fa l'inaugurazione di un nuovo percorso di visita che punta a un'ulteriore valorizzazione di un luogo mistico e mitico. Percorso che include ovviamente il Duomo, con gli incredibili mosaici dorati e il gigante Cristo Pantocratore, la Cappella Roano (dove si trova il Tesoro del Duomo), il chiostro, il giro completo delle terrazze (da dove si gode di una bellissima vista), il Museo Diocesano, ma anche la torre meridionale, il cui restauro è in dirittura d'arrivo, che ospiterà quattro nuove sale espositive per accogliere le opere finora conservate nei magazzini del museo.
 
 
Il prossimo passaggio punta sulla tecnologia: sarà a breve disponibile una app per visitare l'intero complesso in autonomia e con i propri tempi, mentre è già disponibile l'audioguida in quattro lingue (italiano, inglese, francese e tedesco).

“Questo percorso di valorizzazione dei beni culturali siciliani consentirà ai tanti turisti che visitano la Sicilia di potere fruire dei luoghi della cultura in maniera moderna e completa”, ha dichiarato il presidente della regione Nello Musumeci. Per poi lasciarsi travolgere dalla luce e dall'energia dei 6340 metri quadrati di mosaici d'oro.
 
 
INFORMAZIONI
La visita dell'intero complesso prevede un unico biglietto al costo di 12 euro, tel. 091.7489995; coopculture.it.
 
Dona