Scopri il mondo Touring

Touring Club Italiano, attraverso il volontariato di impresa, si prende cura dell'Italia: ecco la "Passione Italia" dei dipendenti del Gruppo CAP

Lungo il Naviglio Martesana da Milano a Cernusco

27 Luglio 2021
Da diversi anni, Touring Club Italiano mette a disposizione delle aziende la propria esperienza per concretizzare partnership efficaci che abbiano impatti positivi sui territori e le comunità, anche grazie a iniziative di volontariato di impresa. Negli anni scorsi i dipendenti di diverse aziende, affiancati dai soci volontari del Touring Club Italiano, hanno accolto cittadini e turisti nei luoghi Aperti per Voi; negli ultimi mesi, invece, per far fronte alla pandemia, è stato ideato un volontariato di impresa “social". 
 
A partecipare a quest'ultima formula, nel mese di giugno 2021, alcuni dipendenti del Gruppo CAP: dopo un percorso formativo sul tema del viaggio e della fotografia di viaggio, a loro è stato chiesto di realizzare un "reportage fotografico" sul tema "Passione Italia". Come molti ricorderanno, "Passione Italia" è la campagna lanciata a marzo 2020 con la quale il Touring ha voluto contrapporre alla mappa del contagio la mappa della bellezza italiana; un invito per tutti a “viaggiare da casa”, per scoprire e riscoprire ciò che il Paese ha da offrire. In questo contesto abbiamo chiesto anche ai dipendenti di Gruppo CAP di raccontarci la loro personale "Passione Italia": un luogo, un'esperienza, un momento da ricordare e da suggerire anche ai lettori nei luoghi attorno a Milano dove il gruppo opera.

In questa pagina vi proponiamo un lavoro che ha come tema il Naviglio Martesana. Potete trovare tutti gli altri contributi a questo link.


LUNGO LA MARTESANA - di Mirko De Meo
Il Naviglio della Martesana conduceva dall’Adda a Milano su una distanza di 38,7 chilometri. Come il Naviglio Grande a ovest, così la Martesana tagliava la pianura a est, in senso quasi orizzontale, consentendo una debole pendenza che, con l’interposizione di una sola conca, faceva affluire l’acqua al laghetto di S. Marco, una darsena all’interno della cerchia del naviglio cittadino, dalle parti di Porta Nuova, oggi coperto.
 
La pista ciclabile della Martesana è stata una delle prime ed è la più frequentata del Milanese. L’accessibilità è facilitata dalla linea 2 della metropolitana - la ‘verde’ - che, verso est, si prolunga nell’hinterland consentendo un collegamento, bicicletta al seguito, fra le estremità del percorso. Spesso vado in bicicletta lungo la Martesana, per me è un momento di svago e soprattutto di relax: si passa attraverso parchi, centri urbani, prati e giardini costeggiando il naviglio, in un'atmosfera piacevole e serena. Ecco alcuni punti lungo il tragitto. 


Naviglio Martesana, Cascina dè Pomm. Foto di Mirko De Meo 


Naviglio Martesana. Foto di Mirko De Meo 


Naviglio Martesana. Foto di Mirko De Meo 


Naviglio Martesana, la ciclabile. Foto di Mirko De Meo 


Naviglio Martesana, Cascina Martesana. Foto di Mirko De Meo 


Naviglio Martesana, Campo Sport Canoa a Cernusco sul Naviglio. Foto di Mirko De Meo 


Naviglio Martesana, Villa Allari a Cernusco sul Naviglio. Foto di Mirko De Meo 


Naviglio Martesana, il Parco degli alpini a Cernusco sul Naviglio. Foto di Mirko De Meo