Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Leonardo da Vinci: gli eventi e le mostre in Europa per celebrare i 500 anni dalla morte

Da Madrid a Londra, dalla Loira a Parigi, il calendario 2019

Leonardo da Vinci: gli eventi e le mostre in Europa per celebrare i 500 anni dalla morte

di 
Stefano Brambilla
1 Gennaio 2019
Dona

Il 2019 è l'anno di Leonardo da Vinci: a cinquecento anni dalla morte, il grande genio rinascimentale viene celebrato con un ricco calendario di eventi.

L'occasione giusta per ripercorrere le sue orme, nei luoghi dove visse e realizzò i suoi capolavori, ma anche partecipando a uno spettacolo e visitando una mostra. Ecco tutti i nostri articoli dedicati a Leonardo in quest'anno "speciale".

Leonardo da Vinci: gli eventi e le mostre in Italia per celebrare i 500 anni dalla morte
Leonardo da Vinci: i film e gli spettacoli per celebrare i 500 anni dalla morte
Leonardo da Vinci: gli eventi e le mostre in Europa per celebrare i 500 anni dalla morte
- Dove vedere le opere di Leonardo da Vinci in Italia
Dove vedere i dipinti di Leonardo da Vinci nel mondo


Così come in Italia, anche in Europa i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci sono l'occasione per un calendario ricchissimo di mostre, eventi, appuntamenti d'arte. Abbiamo raccolto in questa pagina i principali; la terremo aggiornata nel corso dell'anno, quando a mano a mano si definiranno alcune manifestazioni ancora in corso di definizione.

IN FRANCIA, A PARIGI
C'è grande attesa per la annunciata mostra al Louvre di Parigi, che dovrebbe aprire il 24 ottobre 2019 per concludersi il 20 febbraio 2020. L'intenzione è quella di riuscire a riunire il maggior numero di opere di Leonardo da Vinci: vedremo se anche l'Italia farà la sua parte, prestando alcuni capolavori, oppure prevarrà la linea del "Leonardo inamovibile". Sembra comunque certo l'approdo del Salvator Mundi, il quadro recentemente attribuito al maestro (vedi l'articolo dedicato).

Info: sito dedicato

IN FRANCIA, NELLA VALLE DELLA LOIRA
Negli ultimi due anni della sua vita, Leonardo visse nella Loira, alla corte del re Francesco I. La sua dimora fu il castello di Clos Lucé, che insieme a quello vicino di Amboise organizza per il 2019 una lunga serie di appuntamenti per onorare il celebre inquilino (oltre alle mostre, previsti spettacoli ed eventi vari). 

Si parte il 2 maggio con la mostra 1519, la mort de Léonard de Vinci: la contruction d'un mythe (fino al 31 agosto ad Amboise), che racconta gli ultimi anni del maestro; in esposizione anche il quadro di Ménageot La morte di Leonardo, dipinto nel 1781, che dialogherà con le opere del writer italiano Ravo. Il 6 giugno, invece, a Clos Lucé viene inaugurata l'esposizione La Cène de Léonard de Vinci pour Francois Ier, un chef d'oeuvre en soie et en argent, ovvero "La cena di Leonardo per Francesco I, un capolavoro di seta e argento" (fino al 15 settembre): protagonista l'arazzo dell'Ultima Cena prestato dai Musei Vaticani, che poi da ottobre sarà al Palazzo Reale di Milano (vedi articolo dedicato). In autunno a Clos Lucé saranno inaugurati anche due nuovi spazi museografici dedicati a Leonardo.


L'arazzo conservato nei Musei Vaticani

Nel castello di Chantilly, invece, l'opera principe in mostra è la cosiddetta Gioconda nuda (Joconde nue), un disegno simile alla Monna Lisa forse di ambito leonardesco (1 giugno-6 ottobre). Il contemporaneo sarà di scena al castello di Rivau e alla Fondation du Doute di Blois, con le libere reinterpretazioni della mostra Omaggio a Leonardo e le macchine semoventi costruite da giovani artisti a partire da materiali di scarto, mentre il Musée de la Sologne di Romorantin-Lanthenay punterà sulla natura con Il biomimetismo. Imitare la vita da Leonardo da Vinci ai giorni nostri.

Info: sito di Amboise e Clos Lucé; sito di Chantilly

Il castello di Amboise - foto Gettyimages

IN GRAN BRETAGNA
Anche nel Regno Unito si celebra Leonardo. La Royal Collection conserva infatti la collezione di disegni leonardeschi più importante al mondo: sono oltre 500 i fogli raccolti nello stesso fascicolo sin dalla morte dell'artista, nel 1519. Vennero comprati da Carlo II nel Seicento. Sotto il titolo complessivo di "A life in drawing", 144 di questi disegni verranno esposti in contemporanea, dal 1° febbraio al 6 maggio, in ben 12 città del Paese (Belfast, Birmingham, Bristol, Cardiff, Derby, Glasgow, Leeds, Liverpool, Manchester, Sheffield, Southampton e Sunderland).

A queste esposizioni seguirà la mostra più importante, alle Queen's galleries di Buckingam Palace a Londra: qui, dal 24 maggio fino al 13 ottobre, saranno esposti più di 200 disegni, tra cui alcuni mai mostrati al pubblico fino ad ora. Infine, 80 disegni voleranno ad Edimburgo per essere esposti nelle Queen's Gallery al Palace of Holyroodhouse (22 novembre - 15 marzo 2020).

Info: sito dedicato.  

Testa di Leda, Royal Collection, in mostra a Liverpool
 
IN SPAGNA
Anche a Madrid sono conservati originali di Leonardo: si tratta di due codici, conservati alla Biblioteca Nacional, che comprendono le ricostruzioni di alcuni progetti. I codici sono al centro della mostra Leonardo da Vinci. Los rostros del genio, fino al 19 maggio: è possibile ammirarli come mai prima d'ora, grazie a un efficace sistema di realtà aumentata.

La mostra è ospitata anche in una seconda sede, il Palacio de las Alhajas. Qui ad accompagnare il visitatore sono installazioni audiovisive, ricostruzioni, applicazioni di realtà mista e realtà aumentata, infografie e applicazioni tecnologiche. Fino ad arrivare alla Tavola Lucana, il ritratto scoperto dallo storico Nicola Barbatelli nel 2009 in Basilicata - alcuni esperti ritengono che sia l'unica opera che rappresenti davvero il genio di Vinci.  

Info: sito dedicato.  

La cosiddetta Tavola Lucana, in mostra a Madrid
Dona