Scopri il mondo Touring

Rodari e Munari, ma anche Banksy e Storaro

Le mostre da non perdere a Roma a settembre e ottobre

di 
Barbara Gallucci
1 Settembre 2020

Dopo mesi di digiuno ecco finalmente che gli appassionati d'arte possono tornare a gustare le mostre dal vivo. Ecco una selezione di quelle a Roma.  Altre le trovate nella nostra sezione eventi (dove potete cercarle, in tutta Italia, selezionando la località che vi interessa e il periodo).

L'ordine in cui ve le proponiamo è cronologico, dalla prima a chiudere fino a quelle che proseguono anche nelle settimane successive.

 
1. Rembrandt alla Galleria Corsini
Galleria Corsini, fino al 30 settembre
Per chi: è in cerca di classici intramontabili
 
Esposto per la prima volta in Italia dal 1799 il celebre Autoritratto come San Paolo che, fino a quella data, faceva parte della collezione Corsini ed era esposto nel palazzo Lungara.
 
 
2. Tra Munari e Rodari
Palazzo delle Esposizioni, fino al 24 ottobre
Per chi: si ricorda le Favole al telefono
 
Un binomio che ha fatto volare la fantasia di intere generazioni di bambini. Nell'anno rodariano questa mostra vuole essere un omaggio ma anche un viaggio di scoperta per chi di Rodari e Munari non sa nulla. Tra decine di lavori realizzati insieme e video tutorial per scoprirne segreti e progetti condivisi.
 
 
3. Vittorio Storaro. Scrivere con la luce
Palazzo Merulana, dal 18 settembre al 1° novembre
Per chi: è un cinefilo incallito
 
Una mostra fotografica da non perdere per tutti gli appassionati di cinema. Tra immagini, tele e cavalletti luminosi, un viaggio alla scoperta del lavoro del tre volte premio Oscar Storaro che spesso è riuscito più degli stessi registi a trasformare i film in capolavori.
 
 
4. Giovanni Gastel. The people I like
Maxxi, dal 15 settembre al 22 novembre
Per chi: apprezza i ritratti
 
Oltre 200 “ritratti dell'anima” come lo stesso fotografo ama definire i suoi scatti celebri. Modelle, attrici, artisti, vip, cantanti ma anche politici, giornalisti, designer e cuochi. Un caleidoscopio di immagini che raccontano il mondo e le sue molteplici anime.
 
 
5. Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi
Musei Capitolini, fino al 10 gennaio 2021
Per chi: vuole vedere un morso di ramarro
 
A cinquant'anni dalla scomparsa del grande collezionista e storico dell'arte Roberto Longhi una mostra di oltre quaranta dipinti degli artisti del XVII secolo che hanno subito l'influenza figurativa del Caravaggio e del suo celebre Ragazzo morso da un ramarro.
 
 
6. Fuori fuori fuori fuori fuori. Quadriennale d'arte
Palazzo delle Esposizioni, dal 29 ottobre al 17 gennaio 2021
Per chi: ha voglia di arte contemporanea
 
Uscire dagli schemi e assumere una posizione eccentrica, nel senso di fuori dal centro. Adottare uno sguardo obliquo, liberare insomma la percezione dell'arte di oggi senza troppi preconcetti. Gli obiettivi della Quadriennale sono ambiziosi, ma i circa 40 artisti ospiti ce la mettono tutta.
 
 
7. Banksy. A visual project
Chiostro del Bramante, dall'8 settembre all'11 aprile 2021
Per chi: ha un'anima ribelle
 
Una figura misteriosa della quale si ignora la vera identità. Un tratto ormai riconoscibile. Disegni provocatori e irriverenti. Il mito di Banksy è lo specchio dei tempi e, questa mostra, ne racconta una buona parte attraverso 100 dei suoi lavori.

 
MONDO TOURING
- Scopri i nostri consigli su dove dormire e dove mangiareRoma!
- Tutte le informazioni su Roma nella nostra Guida Verde dedicata, da comprare online a prezzi scontati!