Scopri il mondo Touring

Da De Chirico alle foto Magnum

Le mostre da non perdere a Milano a settembre e ottobre

di 
Barbara Gallucci
2 Settembre 2019
Dona
Non sapete orientarvi tra le innumerevoli proposte culturali di Milano e dintorni?
 
Ecco i nostri suggerimenti per settembre e ottobre 2019, tutte grandi mostre, spesso scontate per i soci Tci. Trovate anche altri suggerimenti nella nostra sezione eventi (dove potete cercare gli eventi, in tutta Italia, selezionando la località che vi interessa e il periodo).
 
L'ordine in cui ve le proponiamo è cronologico, dalla prima a chiudere fino a quelle che, aprendo nel corso del mese, proseguono anche nelle settimane successive.​
 
 
1. Roy Lichtenstein. Multiple visions
Mudec, fino all'8 settembre
Per chi: ha un'anima Pop
 
Sono circa 100 le opere esposte tra prints di grande formato, sculture, arazzi del maestro americano della pop art. Il suo stile, riconoscibile al primo sguardo, racconta un mondo allo stesso tempo gioioso e drammatico. Il ritratto di un'epoca ma anche un'analisi molto legata all'attualità.
 
 
2. Nanda Vigo. Light project
Palazzo Reale, fino al 29 settembre
Per chi: vuole saperne di più di una grande artista italiana
 
Nata a Milano tra le due guerre, Nanda Vigo è stata artista e architetto tra le più importanti del Novecento italiano. La sua ricerca si concentra sulla luce, la trasparenza, l'immaterialità e questa mostra è un ottimo punto di partenza per scoprire la sua creatività attraverso 80 opere compresi anche i suoi Cronotopi.
 
Ingresso gratuito.
 
 
3. Nespolo fuori dal coro
Palazzo Reale, fino al 29 settembre
Per chi: è appassionato di materiali
 
Nell'appartamento dei Principi di Palazzo Reale sono esposte circa 200 opere che esemplificano la multiforme ricerca creativa di Ugo Nespolo e la sua attenzione per i materiali, dal legno ai metalli, dalle ceramiche ai vetri. Tutto all'insegna dell'anticonformismo.
 
4. I preraffaelliti e l'Italia
Palazzo Reale, fino al 6 ottobre
Per chi: è in cerca di bellezza
 
Questa mostra, realizzata in collaborazione con la Tate Britain di Londra, illustra l'impatto prodotto dal movimento e la centralità, nella sua poetica, dell'ispirazione “italiana” anche attraverso opere che raramente sono date in prestito come la celebre “Ofelia” di John E. Millais.
 
Ingresso ridotto ai soci Tci.
 
 
5. Magnum's First. La prima mostra di Magnum
Museo Diocesano, fino al 6 ottobre
Per chi: è appassionato di fotografia storica
 
Otto maestri del Novecento sono i protagonisti assoluti di questa interessante mostra che celebra una delle agenzie fotografiche che hanno fatto la storia. Sono 83 le opere esposte di Henri Cartier-Bresson, Robert Capa, Werner Bischof, Inge Morath, Erich Lessing, Marc Riboud, Jean Marquis e Ernst Haas.
 
Ingresso ridotto ai soci Tci.
 
 
6. Francesco Radino. Fotografie 1968-2018
Fondazione Mudima, fino al 18 ottobre
Per chi: è appassionato di fotografia contemporanea
 
Un grande maestro della fotografia italiana e il suo percorso professionale negli ultimi 50 anni. Una storia d'amore con il paesaggio, gli esseri umani, l'ambiente che lo circonda attraverso decine di immagini stampate da Epson con una tecnologia avanzatissima. Le foto esposte sono 60 a colori e 80 in bianco e nero. La sintesi perfetta per l'avventura di un talento unico.
 
 
7. Masbedo. Perché le frontiere cambiano
Ica, dall'11 ottobre al 10 novembre
Per chi: ha un debole per la Sicilia
 
Focus del progetto è una riflessione sulla storia passata e presente della Sicilia, terra di tutti e di nessuno raccontata attraverso video, interviste, riferimenti alla cinematografia passata. Tra mille contaminazioni e contraddizioni, un viaggio poetico e coinvolgente negli spazi post industriali dell'Ica.
 
Ingresso gratuito.
 
 
8. Il Sarcofago di Spitzmaus e altri tesori
Fondazione Prada, dal 20 settembre al 13 gennaio
Per chi: vuole vedere qualcosa di davvero diverso
 
Perché si colleziona? Come si organizza e custodisce una collezione? Su questa e altre mille domande si concentra questa mostra curata dal regista di Grand Budapest Hotel Wes Anderson e l'illustratrice, designer e scrittrice Juman Malouf che raccoglie 537 opere d'arte e oggetti provenienti dal Kunsthistorisches Museum e dal Naturhistorisches Museum entrambi di Vienna. Un viaggio incredibile e unico.
 
 
9. Daniel Steegman Mangrané. A leaf-shaped animal draws the hand
Hangar Bicocca, dal 12 settembre al 19 gennaio
Per chi: è appassionato di contemporaneità
 
Raccontano di relazioni e comunità i lavori dell'artista spagnolo che utilizza una grande varietà di media: dal disegno all'installazione, dalla fotografia alla scultura, fino ai video e agli ologrammi. Per la prima volta in Italia sono esposte una ventina di opere realizzate dal 1988 a oggi, inclusa quella che dà il nome alla mostra: un terrario di piante e animali.
 
Ingresso gratuito.
 
 
10. De Chirico
Palazzo Reale, dal 25 settembre al 19 gennaio
Per chi: si sente metafisico
 
Una viaggio tra i misteri della pittura di De Chirico attraverso decine di opere proveniente dai più importanti musei del mondo. Un percorso di visita che invita all'osservazione e alla meditazione di un'attualità sconcertante, metafisica.
 
 
11. Training Humans
Osservatorio Fondazione Prada, dal 12 settembre al 24 febbraio
Per chi: ama la fotografia e l'intelligenza artificiale
 
Una mostra originale curata da Kate Crawford, professoressa e studiosa di intelligenza artificiale, e Trevor Paglen, artista e ricercatore. I due hanno selezionato immagini di training, ovvero repertori di fotografie utilizzate dagli scienziati per insegnare ai sistemi di intelligenza artificiale come vedere e classificare il mondo.
 
 
12. De Pisis
Museo del Novecento, dal 4 ottobre al 1° marzo 2020
Per chi: vuole scoprire un pezzo d'arte italiana del Novecento
 
Dopo 30 anni dall'ultima esposizione milanese dedicata a De Pisis, questa retrospettiva, che presenta al pubblico oltre 90 dipinti del maestro ferrarese, è un viaggio nella sua sensibilità pittorica. Dagli esordi nel 1919 in cui risuona l'eco dell'incontro con la pittura metafisica di De Chirico fino ai drammatici ricoveri in clinica psichiatrica agli inizi degli anni Cinquanta.
 
 
13. Canova. I volti ideali
Gam, Galleria d'arte moderna, dal 25 ottobre al 15 marzo 2020
Per chi: ha una passione per la scultura
 
All'apice della sua carriera Canova si dedica moltissimo allo studio dei volti e dei busti femminili. All'apice del successo ne elabora a decine per committenti importanti di mezza Europa. In mostra per la prima volta 20 di questi capolavori provenienti da musei di tutto il mondo.
 
 
 
MONDO TOURING
- Scopri i nostri consigli su dove dormire e dove mangiareMilano!
- Tutte le informazioni su Milano nella nostra Guida Verde dedicata, da comprare online a prezzi scontati!
 
 
Dona