Scopri il mondo Touring

Riscoprire e valorizzare le antiche vie di pellegrinaggio

L’arte del cammino per conoscere il Friuli Venezia Giulia

25 Giugno 2018
Scoprire un territorio vivendo e assaporando con lentezza il suo prezioso patrimonio ambientale, culturale, storico e umano. È questo desiderio a muovere ogni anno, e in numero sempre crescente, i molti turisti che – zaino in spalla – decidono di mettersi in viaggio a piedi.
 
Ecco allora che il Progetto Interreg Italia-Austria “WalkArt-l’arte del cammino” offre la possibilità di immergersi nella straordinaria bellezza del Friuli Venezia Giulia e della Carinzia per riscoprire e valorizzare le antiche vie di pellegrinaggio creando una nuova offerta transfrontaliera, sostenibile e alternativa al turismo di massa. 



Ben otto gli itinerari che “WalkArt” promuove: quattro sul territorio italiano, tre su quello austriaco e uno transfrontaliero sviluppato proprio nell’ambito del progetto.
 
In Friuli Venezia Giulia:
Cammino Celeste
Cammino delle Pievi della Carnia
Via del Tagliamento
Cammino da Trieste a Concordia Sagittaria
 
In Carinzia:
Marienpilgerweg
Hemmapilgerweg
Jakobsweg


 
Il progetto - oltre ad aver dato vita a un sito internet dedicato e in costante aggiornamento - si articola nella riqualificazione e tabellazione dei percorsi, nell’organizzazione di eventi come il recente «Festival dei Cammini», nell’apertura di luoghi d’interesse come le antiche Pievi della Carnia.

Non solo. Si è provveduto all’allestimento dell’arredo per l’accoglienza dei pellegrini presso l’Hospitale di San Tomaso di Majano e in una struttura austriaca. Sono stati inoltre organizzati momenti di formazione specifica per gli operatori turistici e gli addetti all’accoglienza. Sono previste inoltre le partecipazioni a eventi e fiere turistiche, l’organizzazione di educational per giornalisti e tour operator, alcune campagne social e sui media specializzati in turismo lento e sostenibile.
 
Tutte le ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.walk-art.eu.