Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Il Nord Est va ad alta velocità sulle nuove tratte dei treni di Italo

Da Torino e Milano si arriva ora fino a Venezia, con nuove fermate nel Garda e nel Vicentino

Il Nord Est va ad alta velocità sulle nuove tratte dei treni di Italo

di 
Fabrizio Milanesi
17 Gennaio 2018

Milano-Venezia in meno di due ore e mezza? Sembra si possa fare, e anche con prezzi contenuti. Ad aggredire il mercato dell’alta velocità è Italo, con il lancio per il 2018 di un piano strutturale inteso a rafforzare il principale network ferroviario in concorrenza con FS. Dal 1° maggio infatti Italo collegherà Torino e Milano a Venezia, portando l’alta velocità “amaranto” sul territorio del Garda e della provincia Nordestina. I treni sono gli Evo di ultima generazione e prima di raggiungere la Laguna serviranno anche le stazioni di Brescia, Desenzano (servizio attivo a partire da Giugno 2018), Peschiera del Garda, Verona, Vicenza, Padova e Mestre.

IL NUOVO NETWORK DI ITALO
Italo collegherà la dorsale Napoli-Torino alla trasversale Torino-Venezia: ad esempio chi parte da Verona oltre a raggiungere città come Firenze o Roma ora potrà anche andare a Venezia o Milano. Il network Italo, che lungo tutta Italia intercetta il 71% della popolazione, è così in grado di unire i diversi nodi ferroviari, unendo il Paese, offrendo ai viaggiatori nuove possibilità di spostamento ed aprendo nuovi interessanti scenari di mercato. L’arrivo di Italo su questa rotta rafforza inoltre i collegamenti già esistenti: come quelli fra Milano e Torino. Dagli attuali 18 viaggi giornalieri si arriverà a 26 servizi al giorno, garantendo una copertura oraria pressoché completa in tutte le fasce della giornata.
 
VICENZA, DESENZANO E PESCHIERA, IL GARDA È SERVITO
Gli amanti del Garda accoglieranno con un sorriso le new entry Desenzano, Peschiera del Garda e Vicenza. Oltre a facilitare gli spostamenti degli abitanti locali e di chi viaggia per lavoro, Italo mette a disposizione i propri treni anche ai turisti che frequentano queste località, consentendo di visitare il Duomo e il Castello di Desenzano, gli scavi romani e il laghetto del Frassino (inserito dall’UE fra i Siti di Importanza Comunitaria, SIC) a Peschiera, e la Cattedrale di Santa Maria Annunciata o la Basilica dei Santi Fortunato e Felice a Vicenza (patrimonio dell’UNESCO).
 
Malcesine e il lago di Garda si avvicinano con le nuove fermate sulla tratta Torino-Milano-Venezia di Italo

I servizi, a partire dal 1° maggio, saranno 6 al giorno, numero che crescerà progressivamente nei mesi successivi per arrivare ai 14 collegamenti quotidiani dal 1° luglio 2018. Sul sito della compagnia si trovano già biglietti in promozione a meno di dieci euro.