Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • Che cosa ci fa il David di Michelangelo in piazza San Babila a Milano?

Una scultura misteriosa è apparsa nel centro della città

Che cosa ci fa il David di Michelangelo in piazza San Babila a Milano?

22 Settembre 2018
Dona

Stamattina i milanesi si sono svegliati con una sorpresa di quelle che non si dimenticano. In piazza San Babila, pieno centro di Milano a due passi dal Duomo, è comparsa la statua del David di Michelangelo. “Ma come è possibile?” si sono chiesti in molti con stupore e meraviglia. La grandezza e l’imponenza del monumento erano proprio gli stessi. 
 

Poi la rivelazione. Quella in piazza San Babila non è il David originale, che dal 1873 è custodito alla Galleria dell’Accademia di Firenze, ma una bellissima copia in scala 1:1, realizzata in vetroresina e polvere di marmo dagli Studi d’Arte Cave Michelangelo di Carrara (Ms). Le proporzioni sono proprio le stesse: la statua è alta oltre 4 metri e pesante oltre 400 kg.

Perché è a Milano, vi chiederete. Si tratta di una promozione del film “Michelangelo Infinito”, al cinema dal 27 settembre al 4 ottobre, che tratterà in modo mai visto prima la storia e le opere di Michelangelo, riprese in ultra definizione (il protagonista è Enrico Lo Verso). Anche il David, naturalmente. Ne abbiamo parlato diffusamente in quest’articolo dedicato



LA STORIA DELLA COPIA A MILANO
La copia del David in piazza San Babila a Milano, peraltro, nasconde una storia particolare: è l’unico “David” a essere stato collocato nei luoghi per i quali l’artista l’aveva originariamente scolpito, ovvero uno dei contrafforti dell’abside del Duomo di Firenze, dove venne collocato in occasione di Florens 2010, la biennale dei beni culturali e ambientali tenutasi a Firenze dal 12 al 20 novembre 2010. Successivamente la copia venne spostata sul sagrato del Duomo, davanti al Museo dell'Opera e infine in Piazza della Signoria, dove il Buonarroti la collocò effettivamente nel 1504 e dove ancora oggi si trova un’altra copia.

Questa di Milano offre però un contatto senza precedenti: per la prima volta in assoluto è possibile toccare il colosso michelangiolesco, percepirne il freddo del marmo (dal basamento), vederne da vicino le fattezze monumentali, godere della sua potenza espressiva da un punto di vista inedito. Avere il David a tu per tu, insomma.
 

QUANTO RIMARRÀ IN PIAZZA SAN BABILA
La copia del David a Milano rimarrà in piazza San Babila fino alla notte di domenica 23. 

INFO
Il nostro articolo sul film Michelangelo Infinito, al cinema dal 27 settembre al 4 ottobre, con le informazioni sul film e su dove è proiettato. 
 
Dona