Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • A Milano, un ciclo di incontri sulle donne che salvarono l'arte europea

Da settembre a dicembre all'Antiquarium Alda Levi e Parco dell'Anfiteatro romano, luogo aperto dai Volontari Touring

A Milano, un ciclo di incontri sulle donne che salvarono l'arte europea

24 Settembre 2018
Dona
 
Un ciclo di incontri straordinari dedicati a donne straordinarie. Si chiama "Monument Women, quando le donne salvarono la bellezza" e avrà luogo per quattro sabati tra settembre e dicembre all'Antiquarium Alda Levi e Parco dell'Anfiteatro romano di Milano, in via De Amicis, uno dei luoghi aperti dai Volontari Touring nell'ambito dell'iniziativa Aperti per Voi. 

"Questo è l'anno del patrimonio culturale, a livello europeo" spiega la giornalista Valeria Palumbo, che ha progettato il ciclo. "Volevamo celebrare le persone che anche a rischio della vita hanno fatto concretamente qualcosa per il patrimonio del nostro continente. E visto che si parla spesso di uomini e mai di donne, ecco l'idea di parlare proprio di donne che hanno lasciato la loro impronta, figure di cui ci si ricorda poco e che invece sono state vere e proprie Monument Women". Il titolo è anche una piccola provocazione rispetto ai "Monument Men" del film americano...

GLI INCONTRI ALL'ANTIQUARIUM
Cinque incontri, dunque - il primo, dedicato ad Alda Levi, è andato in scena a maggio - per raccontare di queste donne "speciali" attraverso una formula particolare: Valeria Palumbo intervista un'esperta sul personaggio del giorno, indagando chi era, cosa ha fatto per la cultura europea, come si è confrontato con la società. E, tra una domanda e l'altra, brani letti da un'attrice, video e musica. Si usa il termine dunque di "incontri teatralizzati" con accompagnamento musicale: un genere particolarmente efficace per entrare nell'atmosfera e nella vita di queste personalità. 

Ecco le date e i personaggi scelti. "Abbiamo privilegiato le donne che si sono battute in tempi di guerra" spiega Palumbo.
 
SABATO 29 SETTEMBRE - PALMA BUCARELLI
Il 29 settembre, alle ore 11, si parlerà di Palma Bucarelli e del suo impegno profuso per il salvataggio della Galleria d'Arte Moderna di Roma negli anni della seconda guerra mondiale. "Una storica dell'arte incredibile, amante delle avanguardie" spiega Palumbo "che - per metterli al sicuro - portò in macchina i quadri della galleria dalla capitale fino a Palazzo Farnese a Caprarola, in provincia di Viterbo. Anche se le maggiori difficoltà le ebbe dopo la guerra: la politica le si scatenò contro per via delle sue scelte d'acquisto, giudicate sovversive. Una donna coraggiosa, in tutte le scelte che fece". 

SABATO 20 OTTOBRE - GABRIELE MUENTER
Il 20 ottobre, alle 11, la protagonista sarà Gabriele Muenter che murò in cantina (e così salvò) le opere degli artisti del "Blaue Reiter", messe al bando dai nazisti. "Gabriele era stata la compagna di Kandinsky, oltre a essere una grande pittrice" racconta Palumbo. "Pur essendo stata abbandonata dal pittore, era rimasta in qualche modo fedele all’idea che Kandinsky fosse un grande rivoluzionario e murò le sue opere per evitare che fossero distrutte. Ma il fatto più straordinario forse è un altro: Gabriele donò le opere, una volta finita la guerra, a quello stesso Stato che voleva distruggerle. Un gesto che dimostra che si può essere altro, che c’è differenza tra giusti e ingiusti". 

SABATO 10 NOVEMBRE - ROSE VALLAND
Il 10 novembre, sempre alle ore 11, si parlerà invece di Rose Valland, la coraggiosa storica dell'arte e partigiana francese, il cui impegno permise di sottrarre migliaia di opere d'arte in Francia al furto dei nazisti. "Una donna molto conosciuta in patria" spiega Palumbo "che merita di essere ricordata anche da noi.
 
SABATO 1 DICEMBRE - FERNANDA WITTGENS
L'ultimo incontro del ciclo Monument Women è dedicato a Fernanda Wittgens, prima direttrice della Pinacoteca di Brera, che salvò i capolavori di Brera, quelli del Museo Poldi Pezzoli, della Quadreria dell'Ospedale Maggiore e aiutò a espatriare molti ebrei. "Un personaggio che finalmente anche Milano ha celebrato e sta celebrando, una di quelle donne che hanno lasciato il segno per tutta un'epoca" conclude Palumbo.

INFORMAZIONI
- Tutti gli incontri sono gratuiti con prenotazione a ProntoTouring al numero 02.8526266 (giorni feriali, dalle 9 alle 17).
- Gli incontri si tengono alle ore 11 nelle date indicate presso l'Antiquarium Alda Levi e il Parco dell'Anfiteatro romano di Milano, in via De Amicis 17, a Milano.
- Per saperne di più sull'Antiquarium Alda Levi e sul Parco dell'Anfiteatro romano di Milano ecco la scheda dedicata.
 
 
Dona