Scopri il mondo Touring

Fino al 31 dicembre le straordinarie immagini del Wildlife Photographer of the Year

A Milano le foto di natura più belle del 2021

23 Novembre 2022
 
Le immagini di natura più belle del mondo passano da qui. Perché il concorso annuale organizzato dal Museo di Storia Naturale di Londra è ormai da anni l'incontrastato banco di prova per tutti i professionisti della fotografia naturalistica mondiale: chi vince il Wildlife Photographer of the Year entra di diritto nel gotha dei migliori artisti. E anche quest'anno non fa eccezione alla regola.

All'edizione 2021 del concorso, la 57a, hanno partecipato quasi 50mila immagini, provenienti da 96 Paesi di tutto il mondo. Tutti gli scatti vincitori del 2021 sono in mostra a Milano negli spazi di Palazzo Francesco Turati (ex spazio Forma) in via Meravigli 7, fino al 31 dicembre 2021, come sempre organizzata dall’Associazione culturale Radicediunopercento, con il patrocinio del Comune di Milano. Si tratta di 100 scatti eccezionali, premiati in numerose categorie (comportamento mammiferi, comportamento uccelli, piante, scatti creativi e così via) sia nella categoria adulti sia in quella ragazzi, riservata ai minori di 18 anni.


© Lasse Kurkela, Wildlife Photographer of the Year 2021


© Juergen Freund, Wildlife Photographer of the Year 2021​
 
Vi presentiamo qui alcune immagini, vincitrici e finaliste, ma vi assicuriamo: tutte le immagini del Wildlife Photographer of the Year sono davvero straordinarie, vuoi per il soggetto ritratto, vuoi per la tecnica, vuoi per l'occhio che ha saputo cogliere un determinato particolare, vuoi ancora per il lavoro che c'è dietro allo scatto (e che viene raccontato nelle didascalie alle immagini). C'è poi un importante messaggio, dietro molte fotografie: "Il Wildlife Photographer of the Year mette in evidenza alcune delle problematiche più attuali della società e dell’ambiente” ha commentato qualche anno fa Sir Michael Dixon, Direttore del Museo di Storia Naturale di Londra. “Come possiamo proteggere la biodiversità? Siamo in grado di vivere in armonia con la natura? Le immagini vincitrici toccano i nostri cuori e ci sfidano a pensare in modo diverso all’ambiente".


© Adam Oswell, Wildlife Photographer of the Year 2021

I VINCITORI DEL 2021
Vincitore del prestigioso titolo Wildlife Photographer of the Year 2021 è il biologo francese e fotografo subacqueo Laurent Ballesta con lo scatto "Creation". L'immagine ritrae un branco di cernie che nuotano in una nuvola lattiginosa nel momento della deposizione delle uova a Fakarava, Polinesia francese: un momento unico, che si verifica solo una volta all’anno, durante la luna piena di luglio, e sempre più raro dato che la specie è in via di estinzione minacciata dalla pesca intensiva. La laguna polinesiana è uno dei pochi posti in cui questi pesci riescono a vivere ancora indisturbati e, per fotografarli, Ballesta ha fatto appostamenti per cinque anni insieme a tutto il suo team.


© Laurent Ballesta, Wildlife Photographer of the Year 2021

Il giovane indiano Vidyun R. Hebbar è il vincitore del Young Wildlife Photographer of the Year 2021 con la foto "Dome home" che raffigura un ragno all’interno di una fessura in un muro. Il passaggio di un risciò motorizzato ha fornito uno sfondo di colori arcobaleno, per esaltare la creazione di seta del ragno.


© Vidyun R. Hebbar, Wildlife Photographer of the Year 2021
 
Tra i vincitori di categoria troviamo l’aostano Stefano Unterthiner, con lo scatto "Head to head" (Comportamento dei mammiferi). Stefano ha seguito queste renne durante la stagione degli amori: osservando il combattimento, si è sentito immerso “nell’odore, nel rumore, nella fatica e nel dolore”. Le renne sbattevano i palchi finché il maschio dominante (a sinistra) non ha scacciato il rivale, assicurandosi la possibilità di riprodursi. 
 
Altri quattro fotografi italiani hanno ricevuto una menzione speciale: i giovani Mattia Terreo, con "Little grebe art" (Under 10 anni), e Giacomo Redaelli, con "Ibex at ease" (15-17 anni)), oltre a Georg Kantioler, con "Spot of bother" (Urban Wildlife) e Bruno D'Amicis, con "Endangered trinkets" (Fotogiornalismo).


© Stefano Unterthiner, Wildlife Photographer of the Year 2021

VISITE GUIDATE E SERATE DI APPROFONDIMENTO
Il Wildlife Photographer of the Year a Milano è una mostra ma anche un grande evento dedicato alla natura. Marco Colombo, noto naturalista e fotografo pluripremiato al Wildlife, sarà a disposizione per visite guidate alla mostra a Palazzo Francesco Turati, ogni venerdì (tre turni a partire dalle 18:30 su prenotazione - acquistabili anche on demand). Inoltre, alcuni giovedì saranno dedicati a speciali visite guidate tematiche con esperti fotografi naturalisti, mentre serate gratuite di approfondimento e presentazione di libri con rinomati fotografi di natura e divulgatori scientifici si terranno di sabato alla Casa della Cultura in via Borgogna. E per chi vuole saperne di più, durante il periodo della mostra, l’Associazione Culturale Radicediunopercento organizza Corsi teorici di Fotografia e Seminari di Scienze Naturali online con noti divulgatori scientifici e fotografi naturalisti di fama internazionale


© Zach Clothier, Wildlife Photographer of the Year 2021


© Shane Kalyn, Wildlife Photographer of the Year 2021

INFORMAZIONI
Wildlife Photographer of the Year
Palazzo Francesco Turati (ex spazio Forma) fino al 31 dicembre 2022
Via Meravigli 7, Milano; www.radicediunopercento.it
Orari: martedì, mercoledì, sabato, domenica 10-20 / giovedì e venerdì 10-22; 7 e 8 dicembre 10-20; 24, 26, 31 dicembre 10-19 (25 dicembre chiuso). Chiusura biglietteria 30 minuti prima della data di chiusura. 
Biglietti: tessera associativa € 1 (dai 18 anni); sabato, domenica e festivi: intero € 13; ridotto € 11 (14-17 anni, over 65, studenti universitari); infrasettimanali: intero € 11; ridotto € 9 (14-17 anni, over 65, universitari). Promozione Famiglie: 1 o 2 genitori o adulti + 1 o 2 bambini (6-13 anni): adulti € 11 / bambini € 7. Gratuito 0-5 anni
Visite guidate con Marco Colombo: ogni venerdì tre turni, a partire dalle 18.30 (su prenotazione); € 7
Visita guidata ‘Il Mimetismo’ con Francesco Tomasinelli: 8 e 22 dicembre alle 19.30; € 7
Visita guidata ‘Uccelli’ con Luca Eberle: 29 dicembre alle 19.30 e 20.30; € 7
Incontri con i fotografi: Casa della Cultura, via Borgogna 3, ore 21:
3 dicembre - Marco Colombo, Francesco Tomasinelli, Chiara Borelli - "Evoluzione e animali incredibili" 
17 dicembre - Alex Mustard, Fauna selvatica subacquea
Tutti gli incontri sono gratuiti, basta acquistare il biglietto di mostra.