Scopri il mondo Touring

Tra le più importanti testimonianze del rinascimento napoletano, si trova in una grave situazione di dissesto strutturale e degrado ambientale

Il Touring Club Italiano lancia un appello per il Complesso degli Incurabili di Napoli

15 Aprile 2019
Dona

Il Touring Club Italiano lancia un appello alle Istituzioni e ai cittadini per il Complesso degli Incurabili, antica cittadella sanitaria, tra le più importanti testimonianze del rinascimento di Napoli, che si trova in una gravissima situazione di dissesto strutturale e degrado ambientale.
 
Ancora una volta la mancanza di manutenzione e di attenzione da parte delle autorità preposte alla gestione del nostro patrimonio ha determinato la totale chiusura – nel giro di brevissimo tempo - di uno dei siti più importanti dal punto di vista storico, sanitario, culturale e artistico della città di Napoli. Fanno parte del Complesso (in via Maria Longo) l'Ospedale degli Incurabili, la chiesa di Santa Maria del Popolo e la Farmacia, incommensurabile scrigno di opere d'arte, attualmente interdette alle visite, ed il Museo delle Arti Sanitarie e di Storia della Medicina, aperto al pubblico, testimonianza del percorso di scienza, carità e arte che si è sviluppato sulla collina di Caponapoli.
 

Chiostro di Santa Maria delle Grazie, Complesso degli Incurabili, foto Tci
 
Infiltrazioni di acqua dovute alla rottura di una condotta e a perdite dalle pluviali e interventi edilizi abusivi e incontrollati sulle strutture adiacenti alla Chiesa e alla Farmacia ne hanno gravemente compromesso la stabilità. Inoltre si è scoperto che nel sottosuolo del complesso monumentale insistono i pozzi degli antichi acquedotti diventati discariche. È di pochi mesi fa il cedimento del basolato del cortile monumentale, seguito poi dal crollo di una volta di sostegno del pavimento retrostante l'altare maggiore della Chiesa, che ha avuto come conseguenza la chiusura della Farmacia e lo sgombero delle strutture ospedaliere. Il Touring Club Italiano ha espresso la propria solidarietà ai nuclei familiari sgomberati, ai pazienti trasferiti e al personale dipendente spostato in altre strutture.
 

Complesso degli Incurabili, foto Wikipedia Commons

UNA GRANDIOSA OPERA UMANITARIA
Lo storico ospedale degli Incurabili, fondato nel 1521 dalla nobildonna spagnola Maria Lorenza Longo, che volle tenere fede ad un voto fatto quando era vittima di una malattia che l'aveva paralizzata, è testimonianza di una grandiosa opera umanitaria e sanitaria di accudimento di malati incurabili.


Chiostro di Santa Maria delle Grazie, Complesso degli Incurabili, foto Tci
 
La Farmacia storica, nata a metà del '700 dalla ristrutturazione dell'antica spezieria cinquecentesca, rappresenta un luogo d’incontro ideale tra scienza e arte. Composta da due sale contenenti l'originaria scaffalatura di legno, sulla quale sono collocati circa 400 preziosi vasi in maiolica realizzati da Donato Massa, è ricca di riggiole maiolicate, intarsi lignei e simbologie massoniche.
 
L’altro sito di elezione, ubicato all'interno del cortile dell'Ospedale degli Incurabili, è il Museo delle Arti Sanitarie e di Storia della Medicina che espone oggetti (antichi arnesi chirurgici, strumenti medici) e testimonianze (libri e stampe sull'anatomia e sulle tecniche operatorie di un tempo) che rendono omaggio alla tradizione della Scuola Medica Napoletana.
 

Museo delle Arti Sanitarie e di Storia della Medicina, Complesso degli Incurabili, foto Tci

L'APPELLO DEL TOURING​
Il Touring Club Italiano esprime il proprio sostegno al Direttore Gennaro Rispoli e ai Volontari del Museo delle Arti Sanitarie, che si propongono, in rete con associazioni e cittadini, di tutelare uno dei complessi monumentali più importanti d’Europa. Al proposito, Giovanni Pandolfo (Consigliere Nazionale e Console Regionale del Tci) e le consoli Paola Russo e Adriana Oliva hanno testimoniato giovedì 11 aprile la vicinanza del Touring nel corso di una riunione che ha visto la folta partecipazione di illustri amici e sostenitori del museo.
 
Per tutte queste ragioni il Touring Club Italiano si fa parte attiva e lancia un appello affinché tutte le autorità preposte, nazionali e locali, e soprattutto il Ministero dei Beni Culturali, intervengano sollecitamente ed efficacemente per ripristinare un luogo che è un bene di immenso valore storico, artistico, monumentale e religioso. 

- Per aderire all'appello, lasciate il vostro nome nei commenti sottostanti! Per scrivere un commento basta registrarsi al sito. Grazie per il vostro supporto!
Dona