Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • Dieci luoghi da visitare in autunno in tutta Italia, con Aperti per Voi

Scopri i gioielli del nostro patrimonio di nuovo accessibili e visitabili in sicurezza

Dieci luoghi da visitare in autunno in tutta Italia, con Aperti per Voi

4 Novembre 2021
Aria di autunno e di nuove riaperture di monumenti, chiese, musei. Potete finalmente riscoprirli o conoscerli per la prima volta grazie all’iniziativa del Touring Aperti per Voi, e soprattutto grazie all’impegno dei nostri Soci Volontari pronti ad accogliervi e aprire le porte di gioielli del nostro Patrimonio, altrimenti chiusi o poco accessibili.
 
Scopriamo dieci luoghi in tutta Italia, con l’invito a venire sul sito di Aperti per Voi per avere tutte le informazioni per diventare volontari, conoscere i luoghi e sostenere l'iniziativa. Vi aspettiamo!
 
1. MILANO, CRIPTA DI SAN GIOVANNI IN CONCA
Piazza Missori
I soci volontari Touring ti accolgono sabato 13 novembre dalle ore 14 alle 17, sabato 27 novembre dalle ore 10 alle 13
 
Della chiesa di S. Giovanni in Conca all'esterno oggi è rimasta solo una parte dell'abside, inspiegabilmente non travolta dalla demolizione dell'edificio, avvenuta nel 1949 per consentire l'apertura di via Albricci: edificata in epoca paleocristiana, alla fine del XIII secolo la chiesa divenne il mausoleo della famiglia Visconti. È ancora intatta, invece, l'antichissima cripta ipogea, unico esempio di cripta romanica esistente a Milano, che presenta un'atmosfera di intenso raccoglimento e dove si possono ammirare anche reperti romani e medievali.
 
 
2. MILANO: ANTIQUARIUM ALDA LEVI
Via E. De Amicis 17
I soci volontari Touring ti accolgono (dal 16 novembre) da martedì a sabato dalle ore 10 alle 14
 
L'anfiteatro di Mediolanum, con i suoi 155 metri di lunghezza e 125 di larghezza, era uno tra i più grandi edifici del genere del suo tempo. Costruito tra il II e il III secolo, venne distrutto nel 539, durante un attacco dei Goti. Oggi nel suggestivo e silenzioso parco archeologico sono visibili alcuni tratti delle fondamenta dei muri radiali, ma nell'Antiquarium, intitolato all'archeologa milanese Alda Levi che qui fece i primi scavi (nel 1936), due sale illustrano la situazione del quartiere in cui sorgeva e la dinamica degli spettacoli, dai combattimenti tra gladiatori alle gare di caccia. 
 
 
3. MILANO: AREA ARCHEOLOGICA DELLA BASILICA DEI SANTI APOSTOLI E NAZARO MAGGIORE
Piazza S. Nazaro in Brolo 5
I soci volontari Touring ti accolgono giovedì e venerdì dalle ore 15,30 alle 17,45
 
È uno dei più antichi luoghi di culto della cristianità milanese, eretto da S. Ambrogio tra il 374 e il 397. Il percorso archeologico ne mostra la fase paleocristiana e nei sotterranei sono visibili le murature originarie di epoca ambrosiana a pianta cruciforme; il museo-lapidarium, nella vecchia sagrestia romanica, conserva una ricca raccolta di epigrafi paleocristiane e un piccolo Cristo crocifisso di epoca altomedievale. Nell'area archeologica esterna i sarcofagi e le casse in pietra testimoniano la presenza di un antico cimitero intorno alla basilica.
 
 
4. CESANO MADERNO: PALAZZO ARESE BORROMEO
Via S. Carlo Borromeo 41
I soci volontari Touring ti accolgono ogni sabato e domenica turni su prenotazione (10, 11.30, 15, 16.30, 17.30) su www.abbonamentomusei.it – cultura@comune.cesano-maderno.mb.it
 
Monumentale metafora del potere della importante famiglia milanese Arese, il palazzo (1640-70) ha conservato quasi intatte le caratteristiche originarie: imponente ma di una sobrietà severa all'esterno, riserva all'interno grandiosi spazi amplificati da affreschi di soggetti mitologici che aderiscono alla propaganda politico-iconografica di Bartolomeo III Arese, uomo di eccelsa cultura e protagonista della vita politica lombarda. Risaltano lo Scalone degli Stemmi, il salone dei Ricevimenti, quello dei Fasti romani, la galleria delle Arti liberali, in un articolato complesso di cortili avvolto dal giardino all'italiana.
 
 
5. GENOVA: SANTO STEFANO
Piazza S. Stefano 2
I Soci Volontari Touring accolgono i visitatori a partire dalla metà del mese di novembre.
Giorni e orari in definizione. Presto info su: touringclub.it/apertipervoi
 
L'ipotesi che nel fonte battesimale di questa chiesa sia stato battezzato Cristoforo Colombo arricchisce di interesse la visita di uno degli esempi più originali dell'architettura romanica cittadina. Colpiscono la facciata, a strisce bianche e nere, e l'eccezionale qualità della parte absidale, ad arcate cieche, la più antica della chiesa. L'interno non è da meno: conserva alcune tra le opere più significative della pittura del Seicento a Genova, tra cui Il martirio di S. Stefano di Giulio Romano e Il martirio di S. Bartolomeo di Giulio Cesare Procaccini.
 
 
6. UDINE: CAPPELLA MANIN
Via dei Torriani 2
I soci volontari Touring ti accolgono sabato dalle ore 11 alle 18
 
Di fronte a palazzo Torriani, già Manin (sec. XVII) si trova la cappella, gioiello di arte barocca, eretta da Ludovico Manin agli inizi del sec. XVIII, probabilmente su disegno di Domenico Rossi. Oltre la maestosa facciata, si viene introdotti in un interno a pianta esagonale e con un abside semicircolare. Custodisce pregevoli sculture e altorilievi di Giuseppe Torretti (sec. XVIII): alle pareti, Natività di Maria, Visitazione, Presentazione di Gesù, Presentazione di Maria; all'altare, Madonna col Bambino, tutte opere barocche, vivaci e scenografiche.
 
 
7. SIENA: S. RAIMONDO AL REFUGIO
Via del Refugio
I soci volontari Touring ti accolgono mercoledì e sabato dalle ore 9,30 alle 13
 
Tutta senese questa chiesa: la facciata barocca è caratterizzata da un grande stemma pontificio (fu papa Alessandro VII Chigi a commissionarla). L'interno molto ben conservato è una pinacoteca dell'arte seicentesca senese: i lavori di Sebastiano Folli e di Rutilio Manetti, le opere di Francesco Vanni e Astolfo Petrazzi, la Morte di S. Galgano di Ventura Salimbeni e Francesco Vanni, opere del Rustichino e del Francesino, la Natività con angeli di Alessandro Casolani. Tra i preziosi arredi sacri spicca la Madonna marmorea di Domenico di Bartolo del XV secolo.
 
 
 
8. CASERTA: TEATRO DI CORTE DELLA REGGIA
Viale Douhet
I soci volontari Touring ti accolgono sabato e domenica dalle ore 10 alle 13
 
Voluto dal re Carlo III di Borbone sul modello del teatro di S. Carlo di Napoli, il teatro di Corte, vero e proprio gioiello architettonico, venne realizzato da Luigi Vanvitelli in modo che potesse, in caso di necessità scenica, aprirsi sul fondo verso il parco della Reggia, come avvenne in occasione della rappresentazione della Didone abbandonata, opera su libretto di Pietro Metastasio, quando fu simulato l'incendio di Cartagine. Il teatro era completato nel 1768, con cinque ordini di palchetti su impianto a ferro di cavallo, sontuosamente decorati con profluvio di ornamenti ed elementi allegorico-celebrativi che alludono alla casa regnante.
 
 
9. NAPOLI: BASILICA DI S. GIORGIO MAGGIORE
Via Duomo
I soci volontari Touring ti accolgono giovedì e venerdì dalle ore 10 alle 17
 
Fondata tra il IV e il V secolo dal vescovo Severo, è una delle più antiche basiliche paleocristiane di Napoli: dell'edificio originario sono ancora riconoscibili l'abside, che nel Seicento, mutato l'orientamento, ne divenne l'ingresso principale, e il sedile marmoreo paleocristiano del vescovo Severo. Alla fase barocca vanno riferite numerose opere d'arte tra cui: il Crocifisso ligneo di Nicola Fumo e i vicini affreschi con i Ss. Nicola e Antonio di Francesco Solimena (1687), e la realizzazione settecentesca della tribuna, che avvolge l'altare maggiore (1786).
 
 
10. ORISTANO: CHIESA DEL CARMINE
Via del Carmine
I soci volontari Touring ti accolgono mercoledì e sabato dalle ore 10 alle 12
 
Parte integrante dell'ex convento dei Carmelitani e dalle modeste dimensioni, la chiesa è considerata "un vero gioiello dell'architettura rococò in Italia". Opera dell'architetto piemontese G. Viana, su commissione del nobile don Damiano Nurra, marchese d'Arcais, fu donata ai frati nel 1782 e completata solamente tre anni dopo. La chiesa è caratterizzata da una facciata in arenaria scandita da lesene lisce sormontate da capitelli ionici. Al di sopra dell'ampio portale trionfano lo stemma della famiglia D'Arcais e una lapide marmorea, mentre sotto il timpano si inserisce una finestra attraverso la quale la luce irradia nel complesso; particolare è il rivestimento in coppi maiolicati della torre campanaria e della cupola. Ben proporzionato, l'interno è a navata unica con quattro cappelle. Le tonalità decise dell'intonaco, le delicate zone di ombra, le arcate della galleria, la statua della Madonna sull'altare e il pulpito marmoreo sono alcuni degli elementi che definiscono questo spazio arricchito dagli arredi lignei, dalle modanature di marmo e dal ferro battuto.
 
 
APERTI PER VOI
- Per sostenere il progetto, scoprire tutti i luoghi e diventare volontari, la pagina di riferimento è www.touringclub.it/apertipervoi
- Per rimanere sempre in contatto con la passione dei nostri soci volontari e la bellezza dei luoghi da noi valorizzati, seguite i social network (FacebookInstagram) del Touring Club Italiano dedicati ad Aperti per Voi.