Scopri il mondo Touring

Gli eventi, le mostre, i sapori, le passeggiate sotto la Lanterna

Perché andare a Genova questa primavera

di 
Fabrizio Milanesi
26 Marzo 2018
Difficile afferrarla, ma quando si arriva a toccarne le corde Genova lascia il segno. Poeti, pittori e musicisti ne hanno evocato il fascino e le contraddizioni: gli scorci sul golfo, le industrie e gli incroci a mezzaria delle tangenziali, i palazzi delle potenti famiglie che hanno retto le sorti della città e i misteriosi carruggi. La frenesia del porto commerciale e il mare che si è ripreso un posto in prima fila con il rifacimento del Porto Antico. Da tempo Genova è generosa con chi la vuole avvicinare, per scoprirla o ritrovarla. Ecco cosa ci aspetta in questo esordio di primavera, in giornate da godersi fino in fondo.
 
1. GENOVA E LA STAGIONE ARTISTICA
Da non perdere una passeggiata tra i vicoli del centro storico genovese, dove chiese e piazzette sembrano riemergere dal Medioevo e, appena girato l’angolo, ti trovi davanti gli splendidi palazzi dei Rolli, Patrimonio Unesco, sontuose residenze costruite dalle famiglie aristocratiche più ricche e potenti di Genova alla fine del ‘600. Per scoprire il fascino della città antica, la visita guidata Genova Walking tour propone ogni weekend un percorso che si snoda fra i labirintici “caruggi” e le antiche piazzette del centro storico. 
 
A Palazzo Ducale, visitabile fino al 6 maggio, la grande mostra “Pablo Picasso. Capolavori del Museo Picasso di Parigi”, una selezione di opere provenienti dal Musèe Picasso di Parigi, suddivise in sezioni tematiche, che permettono di ripercorrere la straordinaria avventura artistica e umana di Pablo Picasso. Sempre a Palazzo Ducale, dal 3 marzo al 1° luglio, sarà visitabile la mostra Antonio Ligabue. La mostra presenta l’intero percorso dell’artista, dalla fine degli anni ‘20 al 1962, e i diversi strumenti attraverso cui Ligabue si è espresso nel corso della sua attività.
 
Al Museo di Storia Naturale G. Doria invece spazio alla natura con una mostra dedicata al mimetismo, fino al 2 settembre. La mostra Kryptòs, inganno e mimetismo nel mondo animale, racconta questo mondo affascinante con una selezione di animali vivi molto speciali: rane variopinte, camaleonti, gechi, insetti foglia, mantidi e ragni con livree sorprendenti, presentati all'interno di grandi terrari arredati che riproducono l’ambiente naturale delle specie. In mostra anche video e spettacolari fotografie dei naturalisti Biggi e Tomasinelli. 

Ricordiamo anche che i Volontari Touring sono pronti ad accogliervi in due splendidi monumenti, nell'ambito del progetto Aperti per Voi: si tratta della chiesa di S. Stefano e della chiesa inferiore di San Giovanni di Pré. Per tutti i dettagli, rimandiamo alle nostre schede dedicate (S. Stefano e S. Giovanni).
 
Piazza de Ferrari a Genova/thinkstockphotos
 
2. GENOVA TRA MUSICA E FIORI
Il 2, 7 e 8 aprile saranno organizzati in alcune chiese genovesi concerti di musica sacra. Per gli appassionati di musica da non perdere anche il Concorso internazionale di Violino Premio Paganini, che si svolgerà dal 5 al 14 aprile. Il concorso, fondato nel 1954 rappresenta un evento di prestigio e di richiamo internazionale per la città, che ha contribuito a lanciare celebri violinisti. 
 
Dal 21 aprile al 6 maggio i colori e i profumi di Euroflora tornano a Genova nell’irripetibile scenario dei Parchi di Nervi. 86mila metri quadrati e 5 chilometri di percorsi tra giardini e ville storiche affacciati sul mare per un’esperienza unica.
 
 
 
3. GENOVA IN FAMIGLIA
Da non perdere una visita all’Acquario di Genova, il più grande d’Europa. I più piccoli resteranno incantati ad ammirare i delfini nelle vasche a cielo aperto del Padiglione dei Cetacei ed il nuovo cucciolo di lamantino, nato lo scorso gennaio. Proprio intorno a Pasqua verrà annunciato il nome del cucciolo, selezionato tramite un sondaggio on line. Tra le iniziative in programma per il periodo di Pasqua e ponti: i percorsi guidati “A tu per tu con i pinguini”; la visita accompagnati da un biologo esperto “Dietro le quinte”, lo speciale tour “Apri l’Acquario con noi” prima che la struttura apra ufficialmente, “L’esperto con te” visita guidata esclusiva, riservata a piccoli gruppi familiari o di amici. Per i più piccoli, un appuntamento imperdibile, il 7, 28 e 30 aprile con “Notte con gli squali” l'avventura che consente ai bambini di dormire davanti alla vasca dei grandi predatori del mare.
 
A pochi passi dall’Acquario, la Città dei Bambini, la più grande struttura in Italia dedicate a gioco, scienza e tecnologia per bambini dai 2 ai 12 anni. Oltre 90 installazioni multimediali per fare “piccole e grandi” scoperte, utili a stimolare la voglia di imparare ed avvicinarsi alla scienza ed alla tecnologia in modo divertente.
 
Sempre all’interno dell’area del Porto Antico si trova il Galata Museo del Mare, il più grande museo marittimo del Mediterraneo che propone un viaggio nella storia della navigazione. È possibile salire a bordo della Galea genovese del Seicento, ricostruita a grandezza originale, per scoprire la vita di bordo, vestendo i panni di un membro dell'equipaggio. Di notevole interesse anche la sezione del museo dedicata all’emigrazione e la Sala della Tempesta, che permette di salire a bordo di una scialuppa di salvataggio per vivere l’esperienza in 4D di una tempesta a Capo Horn.
 
Notte con gli squali all'Acquario di Genova/Acquario di Genova
 
4. GENOVA ALL’ARIA APERTA
A Pegli, nel Ponente cittadino, sorge il bellissimo Parco di Villa Pallavicini, parco di ispirazione romantica, eletto nel 2017 parco più bello d’Italia. Da non perdere, tra marzo ed aprile, la splendida fioritura delle camelie antiche con la visita al camelieto per scoprire i segreti di una delle piante più affascinanti del parco. Proprio in occasione della Pasqua torna inoltre il servizio barche sul Lago Grande (1 e 2 aprile). 
 
Nervi, nell’estremo levante cittadino, offre al visitatore la possibilità di godere di scorci panoramici davvero mozzafiato con un percorso guidato a partire dal Porticciolo  alla suggestiva passeggiata a picco sul mare ed attraverso i suoi Parchi storici. A primavera e nella tarda estate è possibile ammirare la spettacolare fioritura del Roseto. All’interno del parco, le splendide ville storiche ospitano i Musei di Nervi con le Raccolte Frugone, Gam e la Wolfsoniana.
 
Per i più sportivi invece, da non perdere una gita a piedi o in mountain bike, alla scoperta delle antiche fortificazioni genovesi del XVII secolo, un panoramico itinerario all’interno del Parco Urbano delle Mura che, con i suoi 876 ettari, rappresenta il più grande polmone verde della città. In occasione della Pasqua e del ponte del primo maggio sarà possibile visitare i forti (lunedì 2 aprile e martedì 1 maggio).
 
Il lungomare a Genova Nervi/thinkstockphotos
 
5. GENOVA E LA PASQUA
Particolarmente seguita è la processione della sera del Giovedì Santo che, sin dal XV secolo, vede le antiche Confraternite (in genovese “Casacce”) sfilare per le vie del centro storico indossando le tradizionali cappe ricamate. La processione tocca sette chiese, tra cui le più antiche della città, in un itinerario che collega l’antichissima Basilica di S. Siro e la Cattedrale di S. Lorenzo.
 
Le testimonianze più antiche sulla Pasqua a Genova risalgono al Medioevo, quando era già diffusa la tradizione dei cosiddetti “sepolcri”. Ancora oggi è viva la tradizione di addobbarli per venire omaggiati dai fedeli rigorosamente in numero dispari. Il Sepolcro più visitato? S. Lorenzo. 
 
La cattedrale di san Lorenzo/thinkstockphotos
 
6. GENOVA VINTAGE
Genova è città di antichi mestieri e tradizioni e, passeggiando per i vicoli del centro storico, si incontrano ancora numerose botteghe storiche (ad oggi sono ben 39), riconosciute e tutelate dalla Soprintendenza per i beni architettonici; gioielli architettonici che conservano al loro interno arredi, archivi documentari e fotografici, antichi macchinari e strumenti di lavoro di grande valore.
 
Ma le botteghe storiche sono anche testimonianza di antichi mestieri: dalla sartoria al calzaturificio liberty; dalla farmacia, che conserva tutt’oggi mortai e bilance di grande valore, alla fabbrica di turaccioli, frequentata da Garibaldi e Gilberto Govi; dalla bottega artigiana di timbri, targhe e incisioni ad un’argenteria la cui attività risale al 1763.
 
7. GENOVA DA ASSAPORARE
Addentrandosi nel centro storico genovese è facile lasciarsi inebriare dal profumo che proviene dalle numerose focaccerie e panifici che, ad ogni ora, sfornano la tipica focaccia genovese, una vera delizia per il palato e un ideale spuntino in ogni momento della giornata. Se volete provare una colazione davvero genovese, inzuppate una striscia di focaccia nel caffè e ne resterete stupiti!
 
A pranzo non può mancare un buon piatto di pasta al pesto, condimento noto in tutto il mondo, candidato a diventare Patrimonio immateriale Unesco.  E se passeggiando per i vicoli vi trovate davanti a una delle tipiche sciamadde, lasciatevi tentare e  gustate la tradizionale farinata, le panissette, la torta Pasqualina, le acciughe fritte e le tantissime torte salate della tradizione genovese.
 
La preparazione al mortaio del pesto, un simbolo gastronomico della città /thinkstockphotos 

INFORMAZIONI
Scopri i nostri consigli per mangiare bene a Genova e dintorni.
- Il Punto Touring di Genova, libreria e agenzia viaggi, vi aspetta! Si trova all'interno di Palazzo Ducale, in posizione centralissima: fate un salto per conoscere tutte le offerte e le proposte! Per ogni informazione, ecco la nostra scheda dedicata.
Cartoville Touring Genova, pratica e perfetta da mettere in tasca: comprala nei Punti Touring e online a prezzo scontato!
Guida Verde Touring Liguria, il miglior riferimento per arte e cultura, ma anche tante curiosità e informazioni pratiche: comprala nei Punti Touring e online a prezzo scontato!
- Info utili su Genova sul sito www.visitgenoa.it.