Scopri il mondo Touring

Mostre, eventi, festival, ma anche le ultime ciaspolate e le prime fioriture

Che cosa fare il weekend del 24-25 marzo in tutta Italia

di 
Stefano Brambilla
12 Marzo 2018
 
 
Non sapete come passare il prossimo weekend?
 
Vi diamo dieci (e più) consigli per appuntamenti interessanti, mostre, incontri e visite per tutta la famiglia.
 
Molti altri li potete trovare nella nostra sezione eventi.
 
1. A ROMA PER FESTE E MOSTRE
Allestita negli spazi di palazzo Margani, in una delle piazze storiche di Roma tra il Campidoglio e l’Isola Tiberina, la prima edizione della Festa della Primavera (a ingresso gratuito) è promossa dal Punto Touring di Roma in collaborazione con l’associazione culturale Sinopie. Un’intera giornata di festa, quella di domenica 25 marzo, dalle 10 alle 19, con una mostra-mercato di artigianato affiancata da conferenze, visite guidate, laboratori per adulti e bambini. L’indirizzo è piazza Margana 39-41, a pochi passi da piazza d’Aracoeli. Tutte le info e il programma nel nostro articolo dedicato.

Le mostre da vedere in questo periodo a Roma, poi, sono davvero belle e numerose: a partire da Turner (che inaugura questo weekend al Chiostro del Bramante, nella foto sotto) fino al padre della storia dell'arte Wincklemann e alle foto di animali del National Geographic ne abbiamo scelte tantissime, tutte da scoprire nella nostra news dedicata. Molte anche le visite organizzate dal Touring Club Italiano: si va alla scoperta, per esempio, dell'Orto botanico della Capitale, del Pantheon e del parco degli Acquedotti. Info: mostre di Roma, nostra news dedicata; schede di tutti gli eventi questo weekend nella nostra sezione ad hoc.
 
 
 
2. A MILANO PER FIERE, LIBRI E MOSTRE
- Dal 23 al 25 marzo torna Fa' la cosa giusta!, l'edizione nazionale della fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili che nel 2018 compie quindici anni. Per festeggiare questo traguardo l'ingresso sarà eccezionalmente gratuito per tutti i visitatori. Previste 11 sezioni tematiche, che daranno spazio ad ambiti storici come la moda etica e l'arredamento sostenibile, a quelli più recenti come la scelta vegana e cruelty free e ai temi emergenti del consumo consapevole. Moltissimi i laboratori, gli show cooking, gli spazi per i bambini. Tra le iniziative che verranno presentate in fiera, la Primavera per la Mobilità Dolce 2018, caratterizzata da decine di eventi per pedalare, camminare, scoprire le greenways e le ferrovie turistiche. L’iniziativa verrà lanciata il 23 marzo, all'interno del convegno di A.Mo.Do, la nuova Alleanza per la Mobilità Dolce che coinvolge 22 associazioni impegnate a migliorare l’offerta e le politiche dedicate sui temi del paesaggio, della mobilità e del viaggio slow, tra cui Touring Club Italiano. Sarà il primo di una lunga serie di appuntamenti che si concluderà il 21 giugno.

Info sul sito dedicato; sul convegno e le iniziative di AMoDo, sulla nostra news dedicata.

- Dal 23 al 25 marzo torna a Milano Book Pride, la fiera degli editori indipendenti, che si svolgerà negli spazi dell’Ex Ansaldo (Via Bergognone, 34). Il cuore della fiera sarà nuovamente BASE, il nuovo polo culturale della città di Milano, a cui si affiancano le sale del Mudec, il Museo delle Culture: presenti 200 case editrici già confermate e più di 160 stand. Info: sito dedicato.
 
- Sotto il segno della sostenibilità Be Nordic, appuntamento ormai consolidato alla scoperta del lifestyle nordico: dal 23 al 25 marzo Danimarca, Finlandia e Norvegia propongono alla Microsoft House di piazza Gae Aulenti una tre giorni di eventi, workshop ed esperienze nordiche, con spunti e consigli di viaggio proposti dai numerosi professionisti del turismo che prenderanno parte all’evento. Potrete ascoltare tanta musica, imparare una lingua nordica, costruire con i mattonino Lego... Particolare attenzione sarà rivolta al pubblico dei bambini, con un ricco calendario di eventi dedicati e laboratori tematici. E vi consigliamo di assistere alle presentazioni del tour operator Giver, specializzato in Grande Nord! Info: pagina FB dedicata.

Maggiori info sulle mostre da non perdere a Milano a marzo e aprile nella nostra notizia dedicata
Scopri i nostri consigli su dove dormire a Milano!
 
 
3. IN SICILIA PER L'ARTE, I FESTIVAL  E I FIORI
Siciliani, se avete voglia di muovervi nel weekend, perché non andare a Palermo per vedere che cosa sta succedendo? A Museo Abatellis, per esempio, si inaugura un'esposizione affascinante: in una stessa galleria si guarderanno l’Annunciata di Antonello da Messina, il Busto di Eleonora d’Aragona di Francesco Laurana e la famosa ragazza afgana dagli occhi verdi e il mantello rosso fotografata da Steve McCurry (fino al 22 aprile). Ai Cantieri culturali della Zisa, invece, si svolge dal 21 al 24 marzo Nuove Pratiche Fest, l’unico festival dedicato all’innovazione sociale e culturale al Sud Italia, che quest’anno torna in una versione ancora più ampia e partecipata. Al centro di questa quarta edizione: il tema dei festival culturali con un confronto aperto alle tante iniziative che stanno rivitalizzando la vita culturale dell'isola e del centro sud, dalle città ai piccoli centri di provincia.

Dal 23 al 25 marzo torna tra i viali dell’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Palermo anche la XVI edizione della mostra-mercato Zagara di Primavera, dedicata al giardinaggio e al florovivaismo.

Info sul sito di Palermo Capitale della Cultura 2018
Scopri i nostri consigli su dove dormire a Palermo!
4. IN LIGURIA PER I GLICINI
Tutte le sfumature di viola, rosa, bianco e blu dei glicini, il fascino vittoriano e una vista mozzafiato sul mare: sono gli ingredienti che accolgono i visitatori da sabato 24 marzo ai Giardini di Villa della Pergola ad Alassio. Con i suoi 22.000 mq il parco è uno dei gioielli della Riviera ligure da scoprire tutti i weekend (fino alla fine di ottobre) con le visite guidate su prenotazione: accompagnati da guide esperte, sarà possibile passeggiare tra la vegetazione mediterranea e la flora esotica per scoprire la storia del parco e le sue collezioni, a partire dalle 32 varietà di glicine che hanno reso famoso il parco e che saranno in fiore da marzo alla fine di maggio.

Info: sito dedicato.
Scopri i nostri consigli su dove dormire ad Alassio e dintorni!
 
 
5. IN VALLE D'AOSTA, EMILIA ROMAGNA E ABRUZZO PER LE CIASPOLE
Tra le tante iniziative organizzate in questo weekend dai parchi di tutta Italia, vogliamo segnalarvi le ultime ciaspolate invernali. Scoprirete paesaggi immacolati e spesso straordinari - e niente paura, le racchette da neve sono veramente adatte a tutti, basta aver voglia di camminare. Per esempio:
- il parco nazionale del Gran Paradiso prevede ciaspolate da Ceresole Reale, nel versante piemontese dell'area protetta, e da Cogne, sul versante valdostano;
- nel parco nazionale d'Abruzzo è invece previsto un trekking avventura con ciaspolata notturna in quota sulle tracce del lupo, oltre a ciaspolate per principanti, ciaspolate con polenta e molte altre iniziative;
- nel parco regionale Corno alle Scale, in provincia di Bologna, ciaspolata per i più piccoli;
- nel parco nazionale Appennino Tosco-Emiliano, in provincia di Parma, ultime ciaspolate, anche notturne.
 
Tutte le info sul sito dei parchi italiani, dove si può fare una ricerca degli eventi data per data. 
 


6. IN PIEMONTE PER L'ARTE
Finalmente una grande mostra su Gaudenzio Ferrari, un artista che nel Cinquecento venne ritenuto da Giovanni Paolo Lomazzo – insieme a Mantegna, Michelangelo, Polidoro da Caravaggio, Leonardo, Raffaello e Tiziano – uno dei sette “Governatori” nel “Tempio della Pittura”. “Il Rinascimento di Gaudenzio Ferrari” coinvolgerà, dal 23 marzo al 1 luglio 2018, tre città del Piemonte – Novara (Castello), Vercelli (L’Arca) e Varallo Sesia (Pinacoteca e Sacro Monte) – estendendosi, al di là delle sedi espositive, in chiese ed edifici delle città e del territorio, dove sono presenti affreschi e altre opere del Maestro. Per la sede di Varallo è prevista la proroga fino al 16 settembre 2018.

Nelle tre sedi il pubblico potrà ammirare quasi un centinaio di dipinti, sculture e disegni. IA Varallo sarà affrontato il primo tratto della carriera dell’artista: dagli anni di formazione alle prove del Sacro Monte; a Vercelli la stagione della maturità; a Novara gli anni estremi, dove il pittore è soprattutto attivo sulla scena milanese tra la marea montante del Manierismo. A integrare il percorso espositivo saranno le “opere immobili” presenti nelle diverse aree territoriali: i cicli di affreschi e le statue, opportunamente valorizzati in loco, riuniti a comporre un unico catalogo. 

Info sul sito dedicato. Ingresso ridotto per i soci Tci.


7. IN TOSCANA PER LE SCOPERTE
La prima edizione del Festival delle Scoperte si apre al Castello di Meleto di Gaiole in Chianti il 24 e 25 marzo. In programma conferenze, laboratori, mostre, incontri con professori, scienziati, intellettuali, artisti per comunicare la curiosità della scoperta. Entrambe le giornate si chiuderanno con uno spettacolo teatrale realizzato nel settecentesco Teatro dell’Accademia degli Accesi e una cena a buffet per gli spettatori. A disposizione l’Enoteca del Castello dove si potranno degustare i vini dell’azienda: Castello di Meleto è l’unica azienda del Chianti Classico a possedere un castello del XI secolo perfettamente conservato, oggi splendida struttura ricettiva. 

Info sul sito dedicato


8. IN VENETO PER LA VILLA
Dal 24 marzo al 25 aprile, tutti i giorni dalle 9 alle 19, la signora Mariella Bolognesi Scalabrin, proprietaria della cinquecentesca Villa Pisani Bolognesi Scalabrin, aprirà i cancelli del suo parco per condividere la terza edizione di “Giardinity primavera – I Bulbi di Evelina Pisani”. Siamo a Vescovana, nel Padovano: la spettacolare fioritura, da precoce a tardiva, di 70mila tulipani olandesi, forniti dalla prestigiosa azienda olandese Fred de Meulder Export B.V., andrà a mescolarsi, come in un quadro impressionista, all’erba e ai fiori spontanei del giardino informale della Villa. Uno spettacolo emozionante quello di “Giardinity, nuovo impressionismo olandese”, nato dal progetto della paesaggista olandese Jacqueline van der Kloet, fatto di luci, colori e profumi da vivere senza fretta, assaporando lo sbocciare della natura in primavera. 

Info sul sito dedicato.


9. IN EMILIA ROMAGNA PER MALATESTA
Nell'occasione della ricorrenza dei 600 anni dalla nascita di Sigismondo Pandolfo Malatesta (19 giugno 1417) e dei 550 anni dalla sua morte (9 ottobre 1468) va in scena nelle sale del Castel Sismondo di Rimini lo spettacolo teatrale “Malatesta”: prodotto dal Comune di Rimini ed inserito nel cartellone del Teatro Novelli, lo spettacolo coinvolgerà ogni sera 100 spettatori dal 23 marzo all’8 aprile in una originale versione “itinerante”, muovendo il pubblico tra cinque differenti sale del castello, nello spazio che è stato la vera residenza di Sigismondo.

Info sul sito dedicato.
 
10. IN SVIZZERA PER LE CAMELIE
Poco lontano dal confine italiano, Locarno si appresta a fiorire questo weekend. Punto di riferimento fra le manifestazioni primaverili nazionali e internazionali, Camelie Locarno si terrà infatti dal 21 al 25 marzo nella suggestiva sede del Palazzo della Sopracenerina e in contemporanea al Parco delle Camelie della città lacustre. Come tutti gli anni non mancheranno i momenti collaterali. Da segnalare il primo appuntamento della rassegna Concerti delle camelie, che venerdì 23 marzo, alle 20.30, ospiterà uno dei più grandi flautisti del mondo, Maurice Steger. Sabato 24 marzo verrà presentato ad Ascona, al Parco dei Poeti, lo spettacolo “Gli antenati con le radici” -  Fruscio di foglie e movimenti poetici.

info: sito di Ascona-Locarno.
 
 
11. IN ALTO ADIGE PER LA FIERA
Si svolge a Bolzano dal 23 al 25 marzo Civil Protect 2018, momento d’incontro per organizzazioni di pronto soccorso e protezione civile, vigili del fuoco, volontari, responsabili e operatori delle istituzioni e degli enti pubblici. In questo contesto segnaliamo la giornata di lavoro, con incontri e tavole rotonde, dedicata a “La salvaguardia e la tutela dei beni culturali. Esperienze dentro e fuori i confini dell’Alto Adige”: si svolge sabato 24 e vi partecipa Sos Archivi, partner del Touring Club Italiano. Previste due sessioni di incontri e una esercitazione pratica.