Scopri il mondo Touring

Grandi appuntamenti e piccole manifestazioni: ecco i nostri consigli

Che cosa fare il weekend del 12-13 settembre in tutta Italia

9 Settembre 2020
Non sapete come passare il prossimo weekend del 12-13 settembre? Vi diamo dieci (e più) consigli per appuntamenti interessanti, mostre, incontri e visite per tutta la famiglia. 

1. IN EMILIA ROMAGNA PER IL CAMPER. LE FOTOGRAFIE E IL VERDE
Inizia questo weekend la XI edizione del Salone del Camper, la manifestazione di settore più importante d’Italia e la seconda in Europa, che si svolge fino al 20 settembre presso Fiere di Parma. Nonostante un anno tormentato il settore si dimostra in salute e pieno di novità interessanti per gli appassionati dell’outdoor: non si può nascondere che ci sia grande curiosità attorno a quella che si preannuncia come una delle poche esposizioni “live” a cui si potrà assistere in questo anno così particolare, nonché la prima in assoluto di questa stagione nel complesso fieristico parmense. 
 
Maggiori info sul nostro articolo dedicato.

“Il tempo, intorno a noi” si riscopre negli scatti di grandi autori della fotografia dal 12 settembre all’11 novembre per la nuova edizione di ColornoPhotoLife, festival fotografico in scena alla Reggia di Colorno (PR). Mostre fotografiche, visite guidate, workshop conducono i visitatori in un viaggio inaspettato nella contemporaneità. Aprono questo weekend due mostre: nel piano nobile della Reggia si può percorrere la celebre “Route 66”, cogliendo lo spirito dell’America più profonda nelle oltre 70 immagini del fotografo emiliano Franco Fontana, tra stazioni di servizio, villaggi fantasma, insegne pubblicitarie dismesse; nello spazio MUPAC dell’Aranciaia della Reggia di Colorno si possono ammirare le esposizioni di fotografi come Livio Senigalliesi, autore di “Effetti Collaterali”: fotografie scattate nell’arco di due decenni in quattro continenti come testimonianza e denuncia contro la guerra. 

Info: sito dedicato.


ColornoPhotoLife - Livio Senigallesi, Kaliningrad Urss 1990​

La storia di Ferrara attraverso i suoi giardini: Interno Verde è la manifestazione che nel weekend del 12/13 settembre renderà possibile esplorare i più suggestivi e curiosi giardini privati del centro storico, isole segrete ricche di memoria e ricordi, attraverso
i quali è possibile leggere la storia, i cambiamenti e i vissuti della città. Arricchirà l’iniziativa un fitto calendario di eventi a tema, realizzato grazie alla partecipazione delle istituzioni, delle associazioni e delle aziende del territorio: itinerari guidati, incontri tematici, laboratori per adulti bambini, ciclopasseggiate, mostre fotografiche e d’arte contemporanea.

È necessario confermare la partecipazione scegliendo una di queste modalità presso l’associazione organizzatrice Ilturco (in Via del Turco 39 - Ferrara); presso l’infopoint di Via San Romano (proprio davanti al Museo della Cattedrale); registrandosi online a internoverde.it/iscrizioni.
 
2. A MILANO PER IL DISEGNO
Una quinta edizione rinnovata e ripensata per il Festival del Disegno a cura di Fabriano, in modo di permettere a tutti di partecipare, di esprimersi e di divertirsi in sicurezza tra iniziative dal vivo e accessibili online: il 12 e 13 settembre a Milano, negli spazi del Castello Sforzesco e fino al 18 ottobre in tutta Italia. 

Tanti gli artisti, fumettisti, calligrafi e illustratori che hanno raccolto l’appello del Festival, da cui poter imparare e con cui divertirsi, nel rispetto delle misure di sicurezza, sperimentando tecniche diverse: dal corso di disegno brutto alla monotipia, dalla costruzione del libro tridimensionale alla calligrafia, dalla tecnica pittorica giapponese Sumi-e, fino alla street art. Diverse e tutte gratuite le attività tra workshop, lezioni e talk, live e in streaming, che si alterneranno durante le giornate di Milano; gli atelier saranno a numero chiuso per garantire la sicurezza di tutti e prenotabili online tramite la piattaforma Eventbrite e all’Info Point durante i giorni della manifestazione. Il Festival del Disegno quest’anno è per la prima volta anche digital con cinque appuntamenti da poter vedere in diretta e in streaming nella sezione dedicata del sito
 
Info: sito dedicato.

3. IN TRENTINO PER LE ORME
Musica, arte, sapori, teatro, benessere e tradizioni si danno appuntamento nei boschi: è la terza edizione di ORME Festival dei Sentieri, che si terrà a Fai della Paganella dall’11 al 13 settembre. La formula del festival è semplice e unica: tutto accade sui sentieri e tra gli alberi, come una specie di magia. Per la terza edizione, grande attenzione al tema sicurezza: ogni evento sarà organizzato per piccoli gruppi, per garantire distanziamento e “regalare” un frammento di Fai della Paganella in una vera e propria fusione tra uomo e territorio.

Molti i concerti, le passeggiate guidate, le escursioni educative per i bambini e per chi è in compagnia di un cane. Tutti gli eventi di Orme Festival dei Sentieri sono gratuiti e a numero chiuso e, per garantire controllo e distanziamento, in base alle normative, è obbligatoria la prenotazione entro giovedì 10 settembre.

Info: sito dedicato


4. IN CAMPANIA PER IL FESTIVAL SLOW E IL PREMIO LETTERARIO
Due giornate fra passeggiate culturali, escursioni naturalistiche mozzafiato, attività per i più piccoli e degustazioni delle eccellenze enogastronomiche del territorio, che si chiuderanno in musica, con i concerti da ascoltare dal tramonto alla notte stellata di uno straordinario borgo marinaro nel cuore del Cilento. Uno scampolo d’estate all’insegna del vivere lentamente, lontani dalla nevrotica frenesia metropolitana. È Viviamoilcilento, il festival slow di musica, sentieri e sapori in programma l’11 e 12 settembre ad Acciaroli, Comune di Pollica, in provincia di Salerno.

Le due giornate si apriranno con una serie di attività che iniziano di buon mattino, a partire dai “percorsi del viandante”, lungo i sentieri che collegano la marina con i borghi collinari: la passeggiata “Da Parmenide a Zenone” l’11 settembre, un percorso di oltre quattro km da Pioppi a Pollica, riscoprendo i segreti dell’antica polis della Magna Grecia, la vicina Velia; e l’escursione naturalistica “Che il cibo sia la tua medicina” il 12 settembre, da Acciaroli a Pollica con visita al medievale Castello Capano. Entrambi i percorsi termineranno all’ora di pranzo con l’aperitivo slow presso Gli Orti Centenari nel centro storico di Pollica, preziosa occasione per degustare gli straordinari prodotti enogastronomici del Cilento. 

Info sul sito dedicato.


Dall’11 al 13 settembre torna “MARetica”, la manifestazione che porta a Procida tre giornate di eventi dedicati alla lettura, alla letteratura e allo sport per “ripensare l'uomo partendo dal mare”. Alessandro Baricco sarà per il terzo anno Presidente della Giuria che assegna l'omonimo premio letterario internazionale, insieme alle scrittrici Daria Bignardi, Valeria Parrella ed Elisabetta Montaldo, allo storico Claudio Fogu e al libraio Fabio Masi. Vincitore del premio quest'anno è il saggio “Polene - Occhi del mare” di Claudio Magris per “l'originalità con cui ha trattato l’argomento mare.” Un saggio che parla di mare, di navi e di letteratura, ma anche del potere del femminile di fronte all’ignoto.

La premiazione si terrà sabato 12 settembre nella splendida località di Terra Murata. Baricco, da tempo affezionato frequentatore dell'isola campana annuncerà il vincitore e commenterà con la giuria e il pubblico l’opera di Magris. Seguirà poi un momento musicale a cura del “Trio Scialacore”. Nella seconda parte della serata Daria Bignardi condurrà una riflessione sul tema “Isole - isolamento” con i giurati e il pubblico presente a partire dall’opera della scrittrice Hanne Ørstavik che interverrà di persona. La manifestazione proseguirà domenica 13 settembre con le gare sportive di coastal rowing e vela sul Lungomare Cristoforo Colombo. 

Info: sito dedicato.

 
5. NELLE MARCHE PER IL BRODETTO
Dall'11 al 13 settembre tutti a Fano per gustare il famoso brodetto, la zuppa di pesce specialità gastronomica della città marchigiana. L'occasione è il Brodetto Fest, che va in scena con un nuovo format: gli stand gastronomici del lungomare sono stati sostituiti da un servizio di ristorazione di qualità. Una scelta fatta dagli organizzatori  per valorizzare un grande piatto, assaporarlo in piena sicurezza e garantire a tutti di inebriarsi con il sapore unico del “Brodetto alla fanese”.
 
I visitatori del Festival potranno dunque gustare la zuppa di pesce, per tre giorni, al prezzo convenzionato di 20€ prenotando nei 30 ristoranti della città che partecipano all’iniziativa e che saranno collegati ai luoghi della kermesse da una navetta gratuita, il “Brodetto Bus”Fano. Nuove anche le aree dell’evento: il Palabrodetto, che accoglierà lo spettacolo della cucina, sarà allestito nella Tensostruttura del lungomare; il Palco centrale, dove si svolgeranno i talk show e le presentazioni, sarà collocato nella Cavea del Lido; la divertente area “Brodetto&Kids” animerà largo Seneca, al centro della passeggiata. Tutti gli spazi e gli appuntamenti saranno accessibili solo su prenotazione da effettuarsi tramite telefono allo 0721.54708 o tramite Prenotiamo.App.
 
Info: sito dedicato

6. A VENEZIA PER IL VETRO
A Venezia, dal 5 al 13 settembre si terrà la quarta edizione di The Venice Glass Week, festival internazionale dedicato all’arte del vetro, con particolare attenzione a quello di Murano. La manifestazione coinvolge molte delle principali istituzioni di Venezia, con l’obiettivo di rivitalizzare e sostenere una delle più importanti attività artistiche e creative della città.

Oltre 180 sono le iniziative accolte dal Comitato scientifico del Festival – tra cui mostre, visite guidate, convegni, seminari, premiazioni, proiezioni, attività didattiche, gare podistiche tra le fornaci e fornaci aperte - distribuite in tutto il territorio cittadino, proposte da oltre 150 realtà tra fondazioni, gallerie d’arte, istituzioni museali, enti culturali, università, ma anche vetrerie, fornaci, aziende, associazioni di categoria, artisti e privati collezionisti italiani e stranieri.

Info: sito dedicato.

The Floating Furnace by Compagnia Energetica Italiana, ph. Simone Padovani /Behind Venice

7. IN SARDEGNA PER I LIBRI
Il Festival internazionale Isole che Parlano si conclude in Sardegna questo weekend, coinvolgendo oltre a Palau, da sempre cuore della manifestazione, i comuni di Arzachena, Luogosanto e Santa Teresa Gallura. Quest'anno più che mai il programma culturale, che si caratterizza da sempre per l’originale accostamento tra contemporaneo, avanguardia e tradizione, favorendo un confronto tra ciò che circuita nei network dei festival internazionali e le espressioni più originali della Sardegna, si coniugherà alla valorizzazione del prezioso patrimonio materiale e immateriale di queste terre e il Festival toccherà alcuni luoghi particolarmente suggestivi e significativi per la storia e la cultura del territorio. Un occhio di riguardo sarà dedicato alla scena avantgarde della Sardegna (nella declinazione post rock, gotico e pop sperimentale) e alle commistioni di linguaggi tra musica improvvisata e le tradizioni del Mediterraneo, dei Balcani e dell’Africa.

Info: sito dedicato.

8. IN LOMBARDIA PER LA MONTAGNA E IL VINO
Con i suoi 1816 metri di altezza, Livigno è senza dubbio il punto di partenza privilegiato per professionisti e amatori che vogliono raggiungere le vette e le cime delle Alpi italiane che circondano il Piccolo Tibet. Di queste ben 22, nell’area tra Valtellina e Svizzera, raggiungono un’altezza superiore ai 3000 metri. Per rendere omaggio alla bellezza di questo paesaggio che abbraccia il Piccolo Tibet, venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 settembre Livigno ospita per la sua terza edizione il Festival della Montagna, un weekend nato con l’intento di parlare della montagna attraverso le sue varie sfumature.

In programma incontri, presentazioni di libri e l’evento "I Nös 3000": divisi in piccoli gruppi, a seconda della vetta da raggiungere, i partecipanti inizieranno contemporaneamente la loro salita verso la cima delle montagne e proseguiranno fino a raggiungere quasi nello stesso momento i 3000 metri. Non c’è bisogno di essere esperti o professionisti: grazie all’altezza di 1816 metri che già il centro del paese offre come punto di partenza, i 3000 metri diventano accessibili davvero a tutti: chiunque, scegliendo il giusto percorso, potrà raggiungere le vette delle Alpi che circondano Livigno. Sarà possibile partecipare agli incontri e a "I Nös 3000" solo previa prenotazione e, secondo la normativa vigente anti Covid-19, il numero dei posti per i singoli appuntamenti sarà limitato. 

Info: sito dedicato
 
Il Festival Franciacorta in Cantina torna sabato 12 e domenica 13 (ma anche il weekend successivo)  per salutare l’estate e festeggiare l’arrivo dell’autunno: un fine settimana all’insegna del relax durante il quale alternare momenti di intrattenimento ad altri di approfondimento, non solo in ambito enogastronomico. I visitatori avranno la possibilità di conoscere il Franciacorta attraverso gli eventi organizzati dalle aziende in un ricco programma di appuntamenti di cantina in cantina e di scoprire il territorio percorrendo la Strada del Franciacorta, ricca di luoghi d’interesse storico e artistico, castelli, monasteri e musei.
 
Segnaliamo in particolare gli appuntamenti della cantina Mosnel, storica azienda vitivinicola situata a Camignone, che propone per gli appassionati percorsi di visita con degustazione, picnic gourmand con specialità del territorio (anche vegetariane) e una prova di orienteering nei vigneti a squadre. Per partecipare a tutte le iniziative è necessario prenotarsi.
 
Info: per Franciacorta in Cantina, sito dedicato; per gli eventi di Mosnel, sito dedicato



9. IN PIEMONTE PER LA VENDEMMIA E LE ERBE
A Villaggio Fontanafredda, nel cuore delle Langhe, è tutto pronto per la Festa della Vendemmia, in programma sabato 12 e domenica 13 settembre con tanta musica, intrattenimento per grandi e piccini, eventi attesissimi come la pigiatura dell’uva a piedi nudi, ristorazione a 360° firmata dai fratelli Alciati e i migliori vini dall’Alta Langa al Barolo. Un vero e proprio #Greenparty che si svolgerà nel pieno rispetto delle norme di sicurezza e nel segno del Rinascimento Verde di Villaggio Fontanafredda, quel desiderio di rimettere la terra al centro dell’uomo per una rinascita in piena armonia col pianeta. 
 
La Festa della Vendemmia si svolge garantendo la piena sicurezza di tutti in base alle normative vigenti. Oltre all’ingresso a numero chiuso ed esclusivo per le persone con prenotazione presso i ristoranti o le attività previste, si effettua la misurazione della temperatura all’ingresso, adottando le misure previste per il distanziamento sociale, l’igienizzazione e con l’obbligo di utilizzare la mascherina.

Info: sito dedicato.

 
Herbarium vagans è una grande mostra itinerante. Partecipano artisti italiani e internazionali che hanno ritratto erbe e fiori che crescono tra Alpi e Prealpi. Dopo più di un mese a Domodossola e Santa Maria Maggiore, con tanto pubblico e una settimana di proroga, dal 13 settembre all'11 ottobe l’erbario vagante si sposta dalle vette dell’Ossola sul lago d’Orta a Orta San Giulio, Ameno e Miasino. Le 46 opere di Herbarium vagans sono esposte all’esterno su grandi pannelli: sono sempre accessibili e si possono vedere quando e come si vuole. Due le sezioni: la parte che vede coinvolti i pittori botanici nasce grazie alla collaborazione con Floraviva, l’Associazione italiana pittori botanici che riunisce i più qualificati interpreti in Italia di questa particolare tecnica, tra arte e scienza; nella seconda sezione artisti contemporanei, italiani e stranieri, che hanno, ognuno secondo il proprio stile e tratto, reinterpretato erbe e fiori di alta e media montagna.

Anche l’inaugurazione del 13 settembre sarà, per chi vuole, “vagante”. È in programma una passeggiata sui sentieri che collegano i tre borghi coinvolti, in gran parte seguendo l’anello blu del Quadrifoglio di Ameno. La mostra diventa l’occasione per una facile escursione giornaliera nel rispetto di tutte le normative vigenti (ritrovo al Sacro Monte di Orta alle ore 9:30). Il programma completo si può trovare su www.asilobianco.it, per info e prenotazione (obbligatoria) segreteria@asilobianco.it – 320 9525617.