Scopri il mondo Touring

Grandi appuntamenti e piccole manifestazioni: ecco i nostri consigli

Che cosa fare il Ponte dei morti in tutta Italia

di 
Stefano Brambilla
1 Settembre 2019
- Dove andare il Ponte dei morti in bicicletta

 
Non sapete come passare il prossimo ponte dei morti? Vi diamo dieci (e più) spunti di visita: partendo da appuntamenti interessanti, mostre, incontri e visite per tutta la famiglia, ecco tante idee per partire alla scoperta dell'Italia. Molte altre le potete trovare nella nostra sezione eventi.

1. IN TOSCANA PER IL SENTIERO ITALIA
Camminatori, amanti dell'outdoor, appassionati di montagna: fate qualche tappa con i ragazzi di Va' Sentiero e andate a trovarli a Castelnuovo di Garfagnana, domenica 3 novembre! La spedizione di Va' Sentiero - che il Touring sta seguendo da vicno - è impegnata nella scoperta del Sentiero Italia, il trekking più lungo al mondo: un progetto di cinque ragazzi e molti altri amici, partito il primo maggio dal Friuli Venezia Giulia, che in due anni arriverà in Sardegna dopo aver percorso le montagne di tutto il Paese. Un’iniziativa sociale, di condivisione, per conoscere e valorizzare le aree interne: tutti sono invitati a partecipare e a contribuire. 

Ebbene, venerdì 1 e sabato 2 novembre i ragazzi cammineranno tra Toscana ed Emilia Romagna, con arrivo ad Abetone Cutigliano; e domenica 3 novembre grande festa a Castelnuovo di Garfagnana, dove nel 1983 prese vita il Sentiero. Nel tardo pomeriggio, aperitivo e chiacchiere; e in serata, nel prestigioso Teatro Alfieri, incontro con prestigiosi ospiti e musica. Vi aspettiamo! 
 
Tutti i dettagli nella nostra notizia dedicata
 

 
2. IN UMBRIA PER L'OLIO NUOVO E I BORGHI ACCOGLIENTI
Tempo di olio nuovo. Tra le tante manifestazioni che celebrano la nuova spremitura, segnaliamo la 13° edizione di Festivol - Trevi tra olio, arte, musica e papille, la rassegna che il Comune di Trevi (Pg) organizza dall'1 al 3 novembre, in concomitanza con Frantoi Aperti, l’iniziativa dedicata all’olio extravergine di oliva che anima borghi e colline dell’Umbria dal 26 ottobre all'8 dicembre. Trevi è tra l'altro Bandiera arancione Tci, il marchio di qualità turistico-ambientale che la nostra associazione conferisce a tutte le piccole località "virtuose" dell'entroterra. Una bella occasione per andare alla scoperta del paese e dei suoi dintorni: nelle vicinanze c'è molto altro da vedere, a partire dalle Bandiere arancioni di Montefalco, Bevagna, Spello e Vallo di Nera - tra gli affreschi del Pinturicchio e quelli di Benozzo Gozzoli, lascerete questa terra a bocca aperta.

Info: Trevi, sito dedicato; Frantoi Aperti, sito dedicato; Bandiere arancioni, sito dedicato.
Da acquistare scontata sul nostro store online: Guida Verde Umbria.

3. IN LOMBARDIA PER LE FAMIGLIE
Un'altra bella zona dove passare il Ponte dei morti è quella di Mantova. Il weekend del ponte è ideale per le famiglie: dal 26 ottobre al 3 novembre è infatti in programma SEGNI New Generations Festival. un appuntamento unico in Italia, evento internazionale d’arte e teatro rivolto a bambini e giovani dai 18 mesi ai 18 anni. Davvero numerosissimi gli appuntamenti. Si può proseguire poi per Sabbioneta, borgo certificato dal Touring con la Bandiera arancione: il teatro è un gioiello che non mancherà di stupirvi.

Info: Festival SEGNI, sito dedicato.
Da acquistare scontata sul nostro store online: Guida Verde Pocket Mantova.

4. IN CAMPANIA PER L'ARCHEOLOGIA E IL CILENTO
Il Ponte dei morti può essere una bella occasione per programmare un giro nel sito di Paestum e nel bellissimo museo archeologico (tuttora uno dei meno considerati d'Italia) e poi partire alla scoperta del Cilento, che anche negli ultimi giorni di ottobre e nei primi di novembre regala temperature miti e bellissimi panorami. Una passeggiata a Punta Licosa, una visita all'antica Velia, l'esplorazione dell'oasi Wwf di Morigerati, una "discesa" agli inferi delle grotte di Pertosa... tornerete a casa con il bello negli occhi.

Info. Da acquistare scontata sul nostro store online: Guida Verde Campania.
 


5. IN TOSCANA PER GIOCHI E FUMETTI
Va in scena dal 30 ottobre al 3 novembre la grande kermesse - la più importante d'Italia - dedicata a Comics&games, ovvero fumetti e giochi. Si svolge a Lucca e vede innumerevoli eventi dipanarsi per tutta la città: per gli appassionati è un momento da non perdere! Attenzione: necessario prenotare dove dormire come molto anticipo...

- Che cosa vedere a Lucca nella nostra news dedicata
Da acquistare scontata sul nostro store online: Guida Verde Toscana.

6. IN SARDEGNA PER I BORGHI
Si può approfittare del Ponte dei morti anche per fare un giro in Sardegna. Una bella occasione per partire alla scoperta dell'interno sardo (per esempio dei borghi Bandiera arancione di Galtellì, Oliena, Gavoi e Laconi) e soprattutto di MamoiadaDesulo, dove per tre giorni (dall'1 al 3) è di scena Autunno in Barbagia, la storica manifestazione che si svolge in tutta l'isola per molti weekend da settembre a novembre (foto sotto, costume di Desulo, copyright Photogirando).

Info: Autunno in Barbagia, sito dedicato
Da acquistare scontata sul nostro store online: Guida Verde Sardegna.


7. IN EMILIA ROMAGNA PER LO SCI
Si comincia già a pensare alla stagione invernale e a Modena si fa il punto della situazione con Skipass, Salone del Turismo e degli Sport Invernali, in scena al quartiere fieristico di Modena dal 31 ottobre al 3 novembre. Un buon protesto per iniziare a sognare le piste da sci e informarsi su tutte le novità: l’area esterna, da sempre vero e proprio parco divertimento sulla neve, sarà ancora più ricca di strutture per la prova di discipline invernali e outdoor. Poi magari si può partire alla scoperta della città e dei suoi dintorni: segnaliamo per esempio - in un vero e proprio tour delle eccellenze nazionali - il museo Ferrari a Maranello, le acetaie di Spilamberto, le aziende del lambrusco nelle vicinanze.

Info: Skipass, sito dedicato; provincia di Modena, sito dedicato.
Da acquistare scontata sul nostro store online: Guida Verde Emilia Romagna


8. IN PUGLIA PER LE LANTERNE E IL FESTIVAL
Fucacoste è la Festa più grande della Daunia, la regione pugliese in provincia di Foggia: il 1° novembre a Orsara di Puglia torna la processione degli incappucciati e delle zucche intagliate, tradizione del XVIII secolo; e al rintocco della campana, la cittadina si illumina con 1000 falò e lanterne. Orsara è Bandiera arancione del Touring Club Italiano, il riconoscimento che la nostra associazione conferisce ai piccoli borghi che si distinguono per le loro qualità turistiche e ambientali. Anche qui la festa è un buon pretesto per partire alla scoperta non solo del borgo, ma di tutta la Daunia e poi del Gargano: le attrattive, tra borghi Bandiere arancioni, foreste, laghi e monumenti davvero non mancano.

Info: scheda borgo sul sito di Bandiere arancioni; sito del Comune.
Da acquistare scontata: Guida Verde Puglia


 
Cinque giorni tra teatro, cinema, musica, arte, e letteratura per raccontare, commentare e riflettere su un periodo storico cruciale della storia del nostro Paese. E’ Bitalk, il festival “diffuso” che torna per la sua terza edizione dal 30 ottobre al 3 novembre tra i più bei luoghi del borgo pugliese di Bitonto (BA), con un programma di eventi - per la maggior parte gratuiti- quest’anno dedicati al tema “dal ’68 agli anni di piombo”
Dalla contestazione studentesca allo sbarco sulla luna, dalla nascita del movimento femminista alla pop art consacrata dal genio di Andy Warhol: ne parleranno, tra gli altri, Gherardo Colombo, Vittorio Sgarbi, Pupi Avati, Omar Pedrini, Alessio Boni, Vauro Senesi, Giuliano Turone, Raf. 

Info: sito dedicato.

9. IN PIEMONTE PER IL TARTUFO
La grande fiera internazionale del tartufo bianco è uno degli appuntamenti più importanti del Piemonte: si svolge ad Alba tra ottobre e novembre e può essere un ottimo pretesto per un weekend o un ponte tra Langhe e Monferrato. Numerosissimi gli appuntamenti: per esempio, lungo la Via Cavour e in Piazza Risorgimento, nel cuore del centro storico, saranno di scena i prodotti d’eccellenza del territorio ("Langhe e Roero in piazza con la Granda"); tutti i giorni ci saranno laboratori per i bambini ("Alba truffle binbi"); tutto il weekend, degustazioni di nocciola ipg; e ancora showcooking, incontri e molto altro.

Info: Fiera del tartufo, sito dedicato.
Da acquistare scontata: Guida Touring-Slow Food Langhe e Roero; Guida Verde Piemonte.

10. A TORINO PER L'ARTE
Appassionati d'arte, correte a Torino per due grandi eventi! 
- Dall'1 al 3 novembre all'Oval è in programma Artissima, che nel 2019 celebra il suo 26° anniversario. Riconosciuta a livello internazionale per l’attenzione alle pratiche sperimentali e come trampolino di lancio per artisti emergenti e gallerie di ricerca, è la sola fiera in Italia dedicata esclusivamente al contemporaneo. Ingresso ridotto per i soci Tci. 
- Dal 31 ottobre al 3 novembre presso il Pala Alpitour ecco FLASHBACK_L’arte è tutta Contemporanea, manifestazione di arte antica e moderna. Tanti gli eventi e i partecipanti tra cui gallerie d’arte, storici, critici e curatori, artisti visivi e non, filosofi, giornalisti, collezionisti ed economisti. Attenzione: per i soci del Touring Club Italiano, che mostreranno la tessera all'ingresso di Flashback, ingresso gratuito il 31 ottobre; ingresso scontato a 5 euro i restanti giorni della manifestazione.

Info: Artissima, sito dedicato; Flashback, pagina FB.


11. IN SICILIA PER I TESORI
Se avete in programma un ponte in Sicilia (o siete siciliani, ovviamente!), approfittate dei tanti eventi che si svolgono a Palermo, Catania e Ragusa. Quello del 3 novembre, infatti, è l'ultimo weekend de Le vie dei Tesori, uno straordinario progetto che permette l'apertura di moltissimi luoghi che spesso rimangono chiusi o sono poco visitabili. Sono oltre 90 i luoghi visitabili al costo di 1 o 2 euro. 

Info sulla nostra notizia dedicata.
Da acquistare scontate sul nostro store online: Guida Verde Sicilia; Guida Verde pocket Palermo



12. A MILANO PER IL JAZZ
Dopo lo straordinario successo della terza edizione torna JazzMi, dal 1° al 10 novembre, il festival che porta il grande jazz a Milano, con oltre 200 eventi distribuiti tra il centro e i quartieri più periferici, ospitando nomi leggendari e giovani artisti e coinvolgendo tutte le realtà cittadine che producono jazz.

Info sul sito dedicato
 
13. IN TUTTA ITALIA PER UNA GIORNATA AL MUSEO
Domenica 3 novembre è davvero la giornata giusta per visitare uno dei tantissimi (e meravigliosi) musei italiani. Anche perché è la prima domenica del mese: come sempre, in tutti i siti gestiti dal Mibac - il Ministero per i Beni e le Attività culturali - si potrà entrare gratuitamente. Solo per farvi qualche esempio, tutti i musei archeologici nazionali aprono gratuitamente le porte, da Parma a Reggio Calabria, da Chieti a Tarquinia, da Taranto a Napoli, da Cagliari a Firenze. Anche tutte le aree archeologiche nazionali sono gratuite, da Luni (Liguria) a Paestum. 

Info: domenica al museo, sito Mibact.
 

 
14. NEL LAZIO PER LE CASTAGNE
Un tempo, nella Valle del Turano, nel Reatino, la fine della raccolta delle castagne rappresentava uno dei momenti più importanti dell’anno: una buona scorta garantiva infatti il sostentamento di intere famiglie in vista dell’imminente inverno. Ecco perché, ormai da 18 anni, Paganico Sabino ha deciso di riscoprire il suo passato contadinoattraverso la “Castagnata”; domenica 3 novembre nel borgo in provincia di Rieti si tornerà a festeggiare un prodotto legato a doppio filo all’economia agricola del luogo. I più curiosi potranno andare alla scoperta della suggestiva “Pietra Scritta”, il monumento funerario della famiglia dei Muttini risalente alla seconda metà del I secolo a.C: si tratta di un monumento funerario “a dado”, realizzato quindi modellando un masso erratico esistente sul posto e che si era probabilmente distaccato dall’incombente monte Cervia. 

Festa anche nel più piccolo Comune del Lazio, a Cicolano, in provincia di Rieti. La castagna rossa del Cicolano non è solo una delle varietà di maggior pregio del frutto autunnale, ma una delizia gastronomica legata a doppio filo alla storia e all’economia di Marcetelli. Nel caratteristico borgo arroccato su uno sperone roccioso, venerdì 1 novembre torna l’appuntamento con la Sagra dedicata a questa specialità, dalla caratteristica forma rotondeggiante e dal sapore dolce e delicato.

Info sul sito di Fuoriporta.


15. IN LIGURIA PER LA SCIENZA
Ricordiamo che si conclude lunedì 4 novembre il grande Festival della Scienza di Genova, uno dei più grandi eventi di diffusione della cultura scientifica a livello internazionale. La 16a edizione ha come tema “Elementi”: più di 300 gli eventi in 50 location cittadine, insieme a 550 animatori e 100 studenti del progetto “alternanza scuola-lavoro”. Per il 2019, anno che celebra la ricorrenza del 160° anniversario dei rapporti bilaterali con l’Italia, la scelta del paese ospite è caduta sui Paesi Bassi, paese proiettato verso il futuro che vanta livelli altissimi nei vari settori della ricerca e dell’innovazione, prestigiose Università e vere avanguardie in ambiti quali la fisica, le tecnologie spaziali e le nanotecnologie, l’agroalimentare e la tutela dell’ambiente. 

Info sul sito del Festival

16. NELLE MARCHE PER LA MUSICA
Torna per il secondo anno Via del Canto, il festival internazionale delle musiche dal mondo, in programma dal 31 ottobre al 3 novembre nei più bei luoghi di Fano e di Pesaro. Dalla "signora" della musica sefardita Françoise Atlan, alla rumba gitana dalle influenze maghrebine dei Labess, per la prima volta in Italia; dal cantante, cantautore e polistrumentista togolese Arsene Duevi, lo “sciamano dell’Africa nera”, alla musica còrsa dei Barbara Furtuna, Via del canto offre uno sguardo a 360 gradi sullo scenario della world music internazionale. Una scelta di stile che ha reso il festival un importante presidio di culture e uno strumento di integrazione, grazie al coinvolgimento attivo della comunità locale e  dei centri di accoglienza dei migranti, direttamente coinvolti nella produzione dell’evento.

Info sul sito del festival