Scopri il mondo Touring

La natura da scoprire, le acque cristalline, i tesori del passato. E il villaggio Tci

Che cosa fare a La Maddalena, in Sardegna

di 
Fabrizio Milanesi
22 Marzo 2018
Lo spettacolo delle rocce e dei fondali marini, la varietà di forme e colori compongono la tavolozza dell’arcipelago della Maddalena. Ma la quasi totalità dei suoi abitanti si concentra proprio ne La Maddalena - ne conta poco più di 11mila - la principale tra le isole che guardano il litorale della Gallura nel suo tratto più a nord est.
 
È “lei” la protagonista del nostro piccolo grande itinerario sull'isola che conta meno di 20 chilometri quadrati di superficie e un perimetro di 45. Prepariamoci all’approdo (non ci sono altre soluzioni a parte pilotare un caccia militare!) e scaldiamo le gambe con una passeggiata alla scoperta del centro storico.
 
DRITTI AL CUORE DI LA MADDALENA
Si può iniziare proprio dal lungomare, dove attraccano i traghetti in arrivo da Palau (sono solo 15 minuti di navigazione) e passeggiando tra vicoli e scalinate si arriva in qualche minuto in piazza Garibaldi. Quasi sempre animata dal via vai tra i negozi e le chiacchiere nei caffè è una prima occasione di ristoro.
 

Con il Touring hai vantaggi esclusivi per le tue vacanze

SCOPRILI TUTTI
 
Uno sguardo alla parrocchiale di Santa Maria Maddalena (c’è anche un crocifisso donato dall’ammiraglio Nelson prima della battaglia di Trafalgar, nel 1805) e si va dritti verso l’incantevole porticciolo di Cala Gavetta, uno dei più affascinanti scorci marinari del borgo. Da qui si può tornare sul lungomare percorrendo via Amendola per raggiungere piazza Umberto I. Gli spazi sono dominati dagli edifici del Comando della Marina militare, ma ad attirare lo sguardo è lo schiudersi della prospettiva sul mare aperto.
 
Ora aguzzate l’udito. Bastano pochi metri per entrare nel sobborgo Moneta. Proprio tra queste case si è miracolosamente conservata la versione più autentica e popolare del dialetto locale. E se siete “foresti” lasciate perdere le sfumature della frase. Godetevi piuttosto l’antica cantilena come fosse una quarta dimensione del paesaggio.
Superato il quartiere Moneta si può raggiungere il ponte-diga che collega la Maddalena all’isola di Caprera.
 
A passeggio tra le stradine del centro de La Maddalena /thinkstockphotos
 
IL TOUR DI LA MADDALENA SULLA VIA PANORAMICA
È da mettere in cima alla lista quello che si può definire il classico giro di La Maddalena. Ma come spesso accade i classici sono tali perché sono imprescindibili. Vi sentirete immersi in una specie di olfattorio, con il vento che miscela i sentori del mare ai profumi di ginepri e lentischi. L’altro senso davvero sovraeccitato è la vista, che può spaziare fino all’orizzonte.
 
Se si segue la strada in senso antiorario si incontra nel primo tratto il Museo Nino Lamboglia, inaugurato nel 1982 e dedicato all’archeologia sottomarina. Nel museo sono raccolti i reperti di una nave romana naufragata nel 120 a.C. presso l'isola di Spargi e altri recuperati nelle acque dell'arcipelago. Una ricostruzione dello scafo contiene un notevole numero di anfore disposte secondo il metodo di stivaggio in uso presso i Romani; chiodi, tegole, frammenti del rivestimento facenti parte dello scafo e strumenti di bordo o di dotazione dell'equipaggio illustrano la vita dei marinai e i metodi di navigazione.
 
Il museo è aperto dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13. Biglietto a 2 euro
 
Il panorama dalla strada panoramica della Maddalena /foto viaggiidea.com

LA MADDALENA, LE SPIAGGE PIÙ BELLE
La spiaggia Monte d’Arena si raggiunge seguendo la strada panoramica in direzione di Spalmatore. Poco prima di Punta Cannone si raggiunge questa spiaggia di sabbia chiara dal mare davvero trasparente. La spiaggia Bassa Trinità è nei pressi della frazione di Case Ornano. Per scendere in spiaggia si percorrono quasi cinquecento metri, fatica premiata da sabbia caraibica e mare turchese, tutt’intorno le tipiche formazioni rocce della Gallura.
 
La spiaggia Testa del Polpo rimanda alla suggestiva roccia che la domina. Sulle rocce di granito rosa e il mare trasparente regalano giochi di luce tra le acque trasparenti. Ultima, ma non in quanto a fascino è Cala Spalmatore. Protetta dai venti da due promontori, dista solo qualche chilometro dal centro abitato (e per questo e per i servizi turistici, in alta stagione è molto frequentata). Il litorale di sabbia bianca digrada dolcemente in un mare trasparente, un richiamo irresistibile non solo per i più piccoli.   
 
Uno scorcio della spiaggia di Cala Spalmatore, una delle più belle della Maddalena/thinkstock
 
IL VILLAGGIO DEL TCI A LA MAGGALENA, UN PARADISO NATURALE
Proseguiamo verso nord per trovare il magnifico villaggio del TCI. Giochiamo in casa, ma non dobbiamo essere tanto parziali per dire quanto sia attraente. Situato nella parte più settentrionale dell’isola, in località Punta Cannone, il Villaggio del Touring Club Italiano, con i suoi oltre 5 ettari di parco, è armoniosamente inserito in una fitta macchia mediterranea e si affaccia sopra una baia di una bellezza intaccata. Non è un caso che tra le attività del villaggio, riscuotano così successo proprio le passeggiate naturalistiche e l’educazione alla scoperta dell’ambiente e della sua biodiversità.
 
Tra le attività presenti tutto l'anno anche serate dedicate all'astronomia, con osservazioni al telescopio guidate da esperti astronomi. E poi, i corsi di vela in collaborazione con il Centro Velico Caprera, storica e apprezzata scuola di vela fondata nel 1967 per iniziativa della Lega Navale Italiana e del Touring Club Italiano.
 
Il rientro al borgo di La Maddalena regala innumerevoli occasioni per distrarsi, fermarsi, fare foto, contemplare. Le tappe potrebbero essere punta Marginetto, o il villaggio Piras. Ma qui lasciamo a voi scegliere se completare il tour percorrendo il lato orientale dell'isola, o se ripercorrere il lato occidentale. Il risultato è sempre uno spettacolo difficile da dimenticare.
 
Una notte da sogno alla Maddalena /foto Tci
 
INFORMAZIONI
Per informazioni dettagliate sulla Maddalena e sul suo arcipelago consultate il sito del Parco nazionale dell’Arcipelago della Maddalena. 
Per informazioni e dettagli sul museo Lamboglia vai al sito dedicato
Per scoprire l'arcipelago della Maddalena, la costa Smeralda e il resto della Sardegna affidatevi alla Guida Verde Sardegna scontata sul nostro sito e per i soci Tci. 
 
ASSOCIATI E VAI IN VACANZA ALLA MADDALENA E NEI PARADISI DEL TCI
Per i dettagli sui singoli villaggi, i prezzi e le attività, scarica il catalogo 2018! 
Per chi prenota entro il 31 marzo 2018 ci sono grandi vantaggi: 180 euro di riduzione e garanzia prezzo! E sconti fino al 20% per i soci Tci!
Bambini dai 2 ai 14 anni in 3° letto gratis a giugno e settembre.

 

Associati al Touring per avere offerte esclusive e 1100 euro di buoni sconto per le tue vacanze in tutta Italia 

DIVENTA SOCIO